|

martedì 31 ottobre 2017

Uova si, se lo stile di vita è sano

Consumo di uova, malattie cardiovascolari e diabete di tipo 2

NUTRIZIONE
imm4Le uova sono ricche di sostanze nutritive e un’ottima fonte di acidi grassi e amminoacidi essenziali, ma sono anche l'alimento con il maggior contenuto di colesterolo.

A partire del 1970 le raccomandazioni dietetiche hanno consigliato l'assunzione di uova da 2 a 4 a settimana per la popolazione sana mentre in pazienti con diagnosi di malattie cardiovascolari (CVD) e diabete di tipo 2 (T2D), il consumo deve essere ancora più limitato.

Un gruppo di ricercatori danesi ha effettuato tre ricerche in letteratura su studi umani (osservazionali e di intervento) pubblicati negli ultimi 10 anni e influenza del consumo di uova sulla salute CV.

Gli studi di intervento di alta qualità hanno riscontrato effetti non significativi aumentando il consumo di uova sui marker di rischio per CVD e T2D sia in soggetti sani che in soggetti con T2D.

Le associazioni di rischio trovate negli studi osservazionali è più probabile che siano attribuite ad un modello dietetico che spesso accompagna l'assunzione elevata di uova e / o il cluster di altri fattori di rischio nelle persone che consumano molte uova.

I modelli dietetici, l'attività fisica e la genetica influenzano la predisposizione per CVD e T2D più di un singolo prodotto alimentare come le uova.

In conclusione, si possono consumare fino a sette uova alla settimana in modo sicuro, ma i pazienti con CVD o T2D devono fare particolare attenzione a uno stile di vita sano.

Una curiosità: Emma, 116 anni, ha sempre mangiato molte uova! Leggete qui (Il sole 24 ore)
 

Autori: Geiker NRW, Larsen ML, Dyerberg J, Stender S, Astrup A.
Fonte: Journal of Clinical Nutrition, 27 settembre 2017; doi: 10.1038 / ejcn.2017.153.
Link della fonte: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28952608?dopt=Abstract