|

Archivio OBESITÀ INFANTILE

Scoperti batteri responsabili obesità e fegato grasso bimbi

Studio Ospedale Bambino Gesù, verso integratori 'su misura'

11/04/2016

Identificati, per la prima volta, i batteri coinvolti nello sviluppo dell'obesità e del fegato grasso nei bambini. La scoperta riguarda il microbiota - ovvero l'insieme di microorganismi (alcuni miliardi, in prevalenza batteri)...

Obesità infantile: le linee guida dei pediatri

24/02/2016

Sovrappeso e obesità insidiano la salute dei bambini e da qui nasce la necessità di tracciare delle linee guida per fare prevenzione e salvaguardare la salute dei più piccoli seguendo un’alimentazione sana e...

Gravidanza. Mangiare troppo pesce “pesa” sul nascituro?

Le donne incinte che mangiano più di tre porzioni di pesce a settimana potrebbero andare in contro a un aumento del rischio di avere bambini che diventano obesi in età infantile

17/02/2016

Sulla base delle evidenze di ricerche che hanno collegato un inquinante ritrovato nel pesce (mercurio) a danni del sistema nervoso, digestivo e immunitario, ai polmoni, ai reni, alla pelle e gli occhi, la Food and Drug Administration degli Stati...

L’obesità si combatte in età scolare. La Città della Salute scende in campo nelle scuole torinesi

Si è svolta oggi, presso l’Aula Magna Dogliotti dell'ospedale Molinette di Torino, la prima delle 6 conferenze finalizzate a veicolare consigli utili e fondamentali per essere in forma e mantenersi in salute.

19/01/2016

Da quest’anno la Città della Salute di Torino e l’Associazione Educazione, Prevenzione e Salute di Torino promuovono e realizzano una nuova iniziativa per le scuole “Corretti stili di vita per vincere...

Oms Europa contro spot cibi troppo grassi e dolci per bimbi

11/12/2015

In tutta Europa i bambini sono bersagliati da pubblicità di cibi e bevande ad alto contenuto energetico, ricchi di grassi saturi, acidi grassi trans, zuccheri o sale. Lo sottolinea il braccio europeo dell' Organizzazione mondiale della...

Obesità e stress possono anticipare la pubertà delle ragazze

Un’infanzia sempre più breve

01/12/2015

L'obesità e lo stress sono i due principali fattori della pubertà precoce nelle ragazze: le ragazze che vivono questo fenomeno  sono a più alto rischio di essere depresse,  di sviluppare disordini alimentari, di...

Obesità: il pericolo passa dal naso!

Lo rivela una ricerca messicana condotta presso lo Hospital Infantil de México Federico Gómez e presentato alla Radiological Society of North America.

30/11/2015

L’obesità è un pericolo grave per la salute, perché porta come conseguenze diverse malattie e anche la morte. Eppure viene sempre associata solo al cibo, al troppo mangiare, mentre dipende da una serie di fattori diversi....

Nove mamme su dieci convinte di proporre dieta corretta ma 1 bambino su 5 è in sovrappeso e il 9% è obeso

Presentati dati dell’Osservatorio Mamme dedicati all’Alimentazione in famiglia.

25/11/2015

Oltre 15mila le mamme intervistate per un questionario che ha ‘fotografato’ la loro attenzione al ruolo di educatrici al mangiar sano, per i figli e non solo. Dall’analisi è emerso che l’83% delle...

Tiziano Motti: "I numeri sull' obesità giovanile sono preoccupanti, bisogna fare qualcosa"

Circa la metà dei bambini è in sovrappeso

25/11/2015

I numeri relativi all' obesità giovanile in Europa e in Italia sono preoccupanti: circa la metà dei bambini di 8 anni è in sovrappeso, il 20% èobeso e la percentuale cresce in proporzione all'...

Obesità infantile: un robottino aiuterà i bambini a combatterla

Da un'idea della Seconda Università di Napoli

11/11/2015

Si chiama “You”, il robottino giocattolo progettato da tre docenti con un gruppo di studenti della Seconda Università di Napoli e si propone di aiutare i bambini in sovrappeso a riconoscere i propri stimoli attraverso il...

I bambini devono crescere sani e felici

E in forma!

10/11/2015

Una dieta sana ed equilibrata adeguata in tutte le fasce dell’età evolutiva (prima e seconda infanzia e pubertà) è necessaria sia per la crescita che per il normale sviluppo puberale. Le ragazze iniziano la...

Obesità infantile: basta!

Molto il lavoro da fare, ma ne vale la pena

06/10/2015

Spesso i genitori sono i primi a non rendersi conto che il loro bambino è sovrappeso. E l’epidemia dilaga: oramai nel mondo secondo le stime dell’International Obesity TaskForce, i bambini in età scolare obesi o in...

Obesità infantile: l’ambiente fa la differenza

L’aumento del sovrappeso e dell'obesità infantile può essere spiegato con il repentino cambiamento dell’ambiente circostante il bambino e la sua famiglia.

19/05/2015

Questo è quanto si evidenzia in uno studio condotto da ricercatori della Maastricht University (The Netherlands). Ad oggi la teoria, come gli studi basati sui dati, hanno esplorato le associazioni trasversali tra le caratteristiche del...

Bambini obesi per gusti alterati

I bambini obesi presentano un aumento della variante del gene CD36 che potrebbe alterare la sensibilità delle loro papille gustative, favorendo un’assunzione eccessiva di cibo.

07/04/2015

Le soglie di rilevazione linguale per emulsioni, contenenti acido oleico, sono state studiate in un gruppo di bambini algerini (n = 116, età = 8 ± 0,5 anni), suddivisi in: obesi (n = 57; BMI z-score = 2.513 ± 0.490) e magri (n =...

Obesità: previsioni nei primi mesi di vita

Durante i primi mesi di vita, la misura del BMI potrebbe essere utilizzata come strumento predittivo per identificare i bambini a maggior rischio di obesità ai 4 anni di vita.

17/03/2015

Un gruppo di ricercatori del reparto pediatrico dell’ospedale di Philadelphia (Center for Applied Genomics – Pennsylvania - USA) ha analizzato le cartelle cliniche elettroniche di 2.114 neonati sani, in maggioranza afro-americani (61%),...

Più interventi per le minoranze a rischio

L'obesità infantile colpisce principalmente le minoranze disagiate e a basso reddito, forse perché, proprio in questi contesti, gli interventi di prevenzione sono ancora limitati.

10/03/2015

In uno studio condotto in America nella città di Aurora, in Colorado, si è cercato di approfondire i risultati dell'esperienza di famiglie ispaniche impegnate in un programma di trattamento dell'obesità. Si procedeva...

Mangia bene, cresci bene

È in partenza l'iniziativa “Mangia bene, cresci bene”, un progetto educazionale promosso dal Moige, con il patrocinio di AMIOT – Associazione Medica Italiana di Omotossicologia e SIPPS – Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale, in collaborazione con GUNA S.p.a.

03/02/2015

Durante la conferenza stampa di presentazione sono stati divulgati i risultati dell’indagine “L’obesità infantile: un problema rilevante e di sanità pubblica” (2015) realizzata dall’Osservatorio...

Le Giornate Carlo Cannella IV edizione

Anche quest’anno le Giornate Carlo Cannella, giunte alla IV edizione, sono un appuntamento da non perdere per tutti i professionisti della salute interessati alla nutrizione umana e alla cultura alimentare Mediterranea.

03/02/2015

In questa edizione (Roma - 26 e 27 febbraio) sono previste tre sessioni nelle quali i migliori esperti nazionali e internazionali discuteranno sui temi: Sustainability Of Mediterranean Diet, Stato Della Iodioprofilassi In Italia, Obesità...

Piccoli obesi: dormendo meno, mangiano di più

La privazione del sonno è associata a una maggiore assunzione di energia durante la notte, specie nei bambini piccoli che assumono bevande a base di latte.

13/01/2015

In uno studio condotto da ricercatori londinesi sono state coinvolte 1.278 famiglie con bambini piccoli. La durata del sonno notturno è stata misurata a 16 mesi di età tramite un questionario proposto alle famiglie e già...

L’etnia dei genitori pesa sul BMI dei figli

È stato dimostrato, in Italia, che il BMI dei bambini piccoli, è strettamente legato al loro peso alla nascita, al BMI e all’etnia dei loro genitori.

09/12/2014

In un studio condotto in Italia, sono stati valutati i fattori di rischio associati con il sovrappeso e l'obesità in 2.640 bambini in età prescolare, tenendo conto della provenienza etnica dei genitori. Tramite le misure dirette di...

Contro l’obesità infantile più sonno e meno TV

Per i bambini in età prescolare, dormire poco e avere un televisore in camera da letto quasi sempre acceso, aumentano la probabilità di sovrappeso.

02/12/2014

Questo è quanto risulta da uno studio condotto in Olanda che ha coinvolto una coorte di bambini (n = 759) che facevano parte del centro specializzato di Groningen (Groningen expert center for kids with obesity - GECKO). Nello studio venivano...

L’obesità modifica il cervello!

L’obesità, nei primi anni di vita, può provocare conseguenze nel cervello contribuendo alle disfunzioni cognitive durante l'invecchiamento.

11/11/2014

Questo è quanto, nella sostanza, è stato dimostrato su animali da esperimento (ratti), sottoposti nelle prime settimane di vita a una dieta a elevato contenuto di grassi. I ratti hanno dimostrato, già dopo solo 15 settimane di...

Obesità adolescenti: quanto conta l’allattamento al seno?

Secondo i risultati ottenuti dallo studio HELENA, l’allattamento al seno avrebbe un effetto protettivo non significativo contro lo sviluppo di obesità e sovrappeso nell’adolescenza.

07/10/2014

Lo studio HELENA (Healthy Lifestyle in Europe by Nutrition in Adolescence) ha coinvolto 3.528 ragazzi provenienti da 10 città europee sottoposti alle misure del peso corporeo, dell'altezza, delle pliche cutanee sottoscapolari e della...

Appetito del bambino: un ruolo per la genetica?

Il contributo genetico sembra giocare un ruolo importante nel comportamento alimentare del bambino e quindi nella predisposizione all’obesitá infantile. I risultati da due studi inglesi.

25/08/2014

Alla base del sovrappeso infantile potrebbe esservi una larga componente genetica legata alla tendenza alla sovralimentazione. Le soglie di appetito e sazietá, infatti, potrebbero essere controllate da fattori di natura ereditabile e quindi...

BMI poco affidabile in pediatria

L’impiego dell’indice di massa corporea nello studio del sovrappeso infantile presenta limitazioni. Oltre il 25% dei casi passa inosservato clinicamente.

19/08/2014

Il ricorso all’indice di massa corporea (BMI) in etá pediatrica si rivela scarsamente affidabile. Oltre un quarto dei casi di bambini caratterizzati da un eccesso di grasso corporeo rischia, infatti, di passare inosservato...

Più pesanti anche per via dei pesticidi

È stata trovata un'associazione tra i diclorofenoli (pesticidi ambientali) urinari e l’aumento delle misure antropometriche, negli adolescenti di Atlanta.

29/07/2014

Tra i bambini e gli adolescenti americani della città di Atlanta (capitale della Georgia) già partecipanti al National Health and Nutrition Examination Survey 2007-2010 è stata analizzata, tramite regressione logistica,...

Malnutrizione in età pediatrica

I bambini del Regno Unito ricoverati in terapia intensiva hanno un rapporto età-peso significativamente inferiore rispetto alla media di riferimento.

22/07/2014

Allo scopo di determinare se la distribuzione del peso nella popolazione pediatrica in terapia intensiva (PIC) differisce dalla popolazione di riferimento del Regno Unito e se il rapporto peso-età al momento del ricovero possa essere un...

Obesità infantile: nuovo modello causale

In un’interessante revisione della letteratura si propone un nuovo modello causale dell’obesità infantile che spesso “insorge e cresce” nel contesto di una famiglia socialmente svantaggiata.

01/07/2014

Il modello postula che il disagio psicologico ed emotivo possa essere il collegamento fondamentale tra svantaggio socioeconomico e aumento di peso. Particolarmente a rischio, di fatto, sono i bambini che crescono in un ambiente familiare disarmonico...

Finisce la scuola, ma non l’educazione

Ultimi giorni di scuola per molti bambini italiani, è tempo di organizzarsi per l’anno prossimo, soprattutto per ciò che riguarda la dieta e lo stile di vita.

10/06/2014

In America si stanno organizzando strategie nuove per la prevenzione dell’obesità infantile e le organizzazioni nazionali e statali stanno ora sviluppando tecniche di prevenzione a cominciare dal periodo del doposcuola che molti...

Obesità infantile e contesto socio-economico

In un contesto socio-economico disagiato prevalgono modelli alimentari malsani e aumenta la tendenza all’obesità, specie nei bambini e negli adolescenti.

03/06/2014

Questo è quanto, in sostanza, si verifica in Spagna, dove sono stati analizzati i dati forniti da un programma nazionale di sorveglianza della salute (del 2007) su un campione rappresentativo di ragazzi spagnoli (6.143 soggetti 5-15 anni). Si...

Dieta ipocalorica migliora sintomi dell’asma in adolescenti obesi

L’intervento alimentare basato sulla restrizione calorica favorisce un miglioramento della sintomatologia asmatica negli adolescenti sovrappeso senza causare effetti indesiderati sullo sviluppo.

24/04/2014

La restrizione calorica sembra essere una soluzione efficace per correggere i sintomi dell’asma negli adolescent obesi. Lo fanno sapere i ricercatori messicani dell’Instituto Mexicano del Seguro Social (IMSS) di Guadalajara, attraverso...

Obesità infantile e stile di vita

La probabilità di essere obesi, specie per i ragazzini, oltre che da fattori dietetici e familiari, sembra fortemente influenzata dallo stile di vita.

22/04/2014

In altri termini, un’attività fisica costante, una maggiore durata del sonno e un minor tempo trascorso davanti alla TV, sono le variabili che possono garantire protezione dall’obesità specie per i ragazzini....

Pubblicità e cibo: a rischio i bambini

Studio canadese rivela un’eccessiva esposizione dei bambini alla pubblicità su cibo e bevande ipercaloriche, nonostante l’esistenza di misure adeguate per prevenire tale comunicazione.

14/04/2014

Quanto sono protetti i bambini dai messaggi pubblicitari riguardanti bevande e cibi ipercalorici? Non abbastanza. Secondo un recente studio canadese, nonostante l’esistenza di un preciso regolamento nazionale, i bambini subirebbero un vero e...

Pressione alta, a rischio anche i bambini

Lo stato ipertensivo può essere riscontrato già nell’infanzia in presenza del sovrappeso e dell’obesità. La circonferenza del collo permette di riconoscerne il rischio.

19/03/2014

Attenzione al sovrappeso e all’obesità infantile. Entrambe le condizioni potrebbero nascondere, oltre ad una serie di potenziali fattori di rischio di tipo metabolico, anche un precoce stato ipertensivo. Secondo un recente studio la...

Bambini europei in preoccupante sovrappeso

Secondo l’ultimo rapporto del WHO (OMS), l’epidemia obesità dei ragazzi in Europa ha raggiunto una prevalenza tale da costituire una regola.

04/03/2014

Attualmente, la condizione di sovrappeso è così comune che rischia di diventare una nuova norma nelle Regioni Europee dell'OMS. Ad esempio, fino al 27% dei ragazzini di 13 anni e il 33% di quelli di 11 anni sono in sovrappeso. "La...

Indice glicemico dei cibi, attenzione negli adolescenti

L’indice glicemico dei cibi costituisce un importante parametro alimentare e permette di predire le dinamiche corporee nello sviluppo degli adolescenti.

21/02/2014

Attenzione all’indice glicemico dell’alimentazione negli adolescenti, questo parametro potrebbe infatti servire da indicatore del rischio di sviluppare disordini del peso corporeo durante la crescita. La relazione, quasi lineare tra il...

Sovrappeso all’asilo, obesi a scuola?

I bambini che presentano una condizione di sovrappeso all’età dell’asilo sono ad elevato rischio di divenire obesi nell’adolescenza.

14/02/2014

Sovrappeso all’asilo e obesi a scuola? A quanto pare si. Secondo un recente studio statunitense condotto dai ricercatori della Emory University di Atlanta, i bambini che presentano una condizione di sovrappeso all’età...

Malattie gastrointestinali nell’infanzia: a rischio sviluppo e alimentazione

La presenza di patologie gastrointestinali nell’infanzia può compromettere lo sviluppo del bambino, favorire l’obesità e influire negativamente sulle abitudini alimentari.

12/02/2014

Bambini e patologie gastrointestinali: un problema diffuso ma speso poco analizzato. Numerose condizioni possono infatti interessare la popolazione pediatrica, ma non sempre si conosce la loro presentazione e i possibili rischi nel lungo termine ad...

ADOLESCENTI STRESSATI DAL PESO? Più facile che ingrasseranno da adulti.

Disordini alimentari nell’adolescenza: un pericolo nel lungo termine. La presenza di disordini alimentari nella prima adolescenza può favorire la manifestazione del sovrappeso più tardi nello sviluppo.

22/01/2014

Attenzione ai disordini alimentari nei giovani adolescenti. Il rischio è infatti legato al pericolo di un aumento di peso patologico nel corso dello sviluppo. Così avvertono i ricercatori inglesi dell’ Institute of Child Health...

Aumento di peso nel bambino e dinamiche corporee nell’adulto: quale relazione?

La modalità di accrescimento ponderale del bambino può avere un forte impatto sulla predisposizione all’obesità in età adulta. Nuove evidenze da studio inglese.

14/01/2014

La crescita del bambino nelle prime fasi di vita può avere un impatto significativo sulla composizione in massa grassa e magra nel’adulto. Un aumento di peso maggiormente pronunciato prima della nascita e nell’infanzia sembra...

Bambini obesi per troppa pubblicità ingannevole

Dato l’alto tasso di obesità infantile, potrebbe essere importante valutare l’influenza dei prodotti alimentari e delle bevande che vengono continuamente proposti ai bambini in TV.

10/12/2013

Un gruppo di ricercatori americani ha paragonato i giudizi dati da bambini dai 2-5 anni e dai 6-11 anni per verificare un eventuale nesso con il contenuto nutrizionale dei prodotti alimentari e delle bevande in pubblicità visti dai bambini in...

Prevenire l’obesità: quando si inizia?

A quale età si deve iniziare la prevenzione dell’obesità? Presto, anzi, prestissimo.

03/12/2013

La prevenzione dell’obesità non sembra avere età. Se pensiamo al fatto che quasi la maggior parte delle donne gravide negli Stati Uniti è in sovrappeso, e conoscendo l’impatto che il sovrappeso materno può...

Traumi infantili e sovrappeso: esiste un link?

Le esperienze traumatiche nell’infanzia sembrano influenzare il rischio di sviluppare l’obesità durante l’adolescenza. Diversi i meccanismi postulati.

19/11/2013

Il numero, ma anche l’intensità delle esperienze traumatiche vissute nell’infanzia potrebbero rappresentare un elemento di rilievo nella predisposizione allo sviluppo dei disordini del peso corporeo durante...

Obesità infantile: le misure accurate

Un aumento della spesa energetica settimanale, attraverso l'attività fisica, oltre a quella scolastica, sembra essenziale per prevenire il sovrappeso e il rischio di obesità infantile.

20/11/2013

La prevalenza di sovrappeso e obesità infantile sta aumentando notevolmente in Italia e non solo. In proposito, un gruppo di ricercatori spagnoli ha studiato una coorte di scolari dagli 11 ai 13 anni (n= 137) allo scopo di...

Adolescenti a rischio per obesità addominale

La composizione della dieta rappresenta il principale fattore nel modulare il rischio di sviluppare l’obesità addominale. Primo indiziato: le calorie dai grassi.

15/11/2013

I grassi introdotti con la dieta costituirebbero il principale fattore di rischio per lo sviluppo dell’obesità negli adolescenti. Per di più, l’incapacità di mantenere un corretto equilibrio nell’assunzione di...

Obesità: le minoranze sono più esposte

Le popolazioni appartenenti a minoranze etniche, negli stati Uniti d’America, hanno maggiore probabilità, rispetto ai bianchi nativi, di avere una malattia cronico-degenerativa.

12/11/2013

È risaputo che le malattie croniche sono più comuni nelle famiglie indigenti e questa associazione appare spesso mediata dall’etnia. In particolare, i bambini sono colpiti in modo sproporzionato da disparità di salute...

Grasso viscerale: una minaccia per lo sviluppo cognitivo degli adolescenti

L’obesità viscerale può costituire un fattore di rischio per il corretto sviluppo delle capacità cognitive negli adolescenti, specialmente nelle ragazze.

20/10/2013

Il grasso viscerale potrebbe essere deleterio per lo sviluppo delle capacità cognitive negli adolescenti. È questa la conclusione di un recente studio condotto dai ricercatori dell’Hospital for Sick Children presso la University...

Verdura e alimenti integrali: così proteggiamo i bambini dal sovrappeso

Il modello alimentare integrante verdura e alimenti integrali offre la maggiore protezione contro lo sviluppo dell’obesità infantile. Così emerge da un recente studio multicentrico europeo.

14/10/2013

Verdura e cibi prodotti con farine integrali: questa la strategia alimentare per allontanare il più possibile il rischio del sovrappeso nell’infanzia. È questa la conclusione di un recente studio multicentrico europeo, coordinato...

Traiettorie di crescita infantili predicono stato corporeo nell’adulto

Le dinamiche di crescita nell’infanzia permettono di prevedere l’insorgenza di disordini della composizione corporea nell’età adulta. Un nuovo studio fornisce evidenza.

25/09/2013

Le dinamiche di crescita del bambino rappresentano un indicatore della suscettibilità allo sviluppo di disordini corporei nell’età adulta. Questa la conclusione di un recente studio condotto dai ricercatori del dipartimento di...

Obesità infantile potrebbe nascondere anoressia

I pazienti pediatrici con una storia di sovrappeso o obesità nell’infanzia sarebbero più esposti al rischio di sviluppare disordini alimentari nell’adolescenza. Così riporta un recente studio.

12/09/2013

L’obesità infantile porterebbe con sè un nuovo spettro: lo sviluppo di disordini alimentari nell’adolescenza. È questa la conclusione a cui sono giunti i ricercatori della dipartimento di psichiatria e psicologia del...

Nuovi valori di riferimento plicometrici assistono diagnosi sovrappeso infantile

Un recente studio norvegese ridefinisce i valori di riferimento e di soglia diagnostica per l’identificazione del sovrappeso e l’obesità infantile.

11/09/2013

Nuovi valori di riferimento e di soglia diagnostica per le misure plicometriche cutanee destinati ai pazienti pediatrici. Le recenti indicazioni provengono dai risultati di uno studio norvegese condotto dai ricercatori della Stavanger...

Sovrappeso infantile: è possibile prevederlo?

Esistono fattori di rischio precoci indicanti l’insorgenza dell’obesità infantile? Studio tedesco svela gli indicatori più affidabili.

09/09/2013

Prevedere l’insorgenza del sovrappeso infantile e della sua persistenza nell’adolescenza è possibile. Questa, almeno, la convinzione dei ricercatori tedeschi del Helmholtz Zentrum München. Secondo il team medico...

Bevande zuccherate, a rischio anche i più piccoli

Il consumo di bevande zuccherate pone un serio rischio per i bambini, anche per i più piccoli poichè predispone allo sviluppo del sovrappeso già nei primi anni di vita.

05/09/2013

Bevande zuccherate: un rischio per i bambini di tutte le età? A quanto pare si. Così almeno dimostra un recente studio condotto dai ricercatori del dipartimenti di pediatria evolutiva dell’Università della Virginia. Se...

Parto cesareo: un ruolo nel sovrappeso infantile?

I bambini nati con taglio cesareo sviluppano con maggiore probabilità il sovrappeso nell’infanzia. Una nuova teoria spiega questa relazione.

17/07/2013

I bambini nati da parto cesareo presentano una maggiore probabilità di sviluppare il sovrappeso durante la prima infanzia e nell’adolescenza. Quest’osservazione non costituisce affatto una novità, e un recente studio...

Bambini obesi: il pasto dopo l’attività fisica

Per i bambini obesi, dopo l’attività fisica, un pasto ricco di carboidrati e povero di grassi sembra favorire l’equilibrio metabolico.

16/07/2013

Dopo un esercizio fisico d’intensità moderata gli effetti di due pasti con uguale ammontare calorico sono stati valutati in 10 bambini obesi in età prepubere, però, un pasto era a basso contenuto di grassi/ricco di...

I genitori non sanno misurare i figli!

Il peso e l'altezza dei figli, segnalate dai genitori, sono spesso imprecisi: è necessario che vengano istruiti su come fare.

25/06/2013

Sono stati valutati il peso e l’altezza rilevati dai genitori nei bambini americani di età compresa tra 2-13 anni allo scopo di indagare la prevalenza di obesità in questa fascia di età. I dati rilevati dai ricercatori...

Steatosi epatica nei bambini: dieta previene danno all’organo

La terapia alimentare basata sulla riduzione del carico glicemico e dei grassi migliora le complicazioni della steatosi epatica nei bambini sovrappeso e obesi.

31/05/2013

La steatosi epatica nel bambino obeso può essere trattata efficacemente con la dieta. Due diverse strategie si dimostrano equalmente risolutive nel medio termine. Questa la conclusione di un recente studio condotto dai ricercatori del Boston...

Più snelli e più sani

I ragazzini più snelli e meno in forma, mostrano profili di rischio cardiometabolico migliori rispetto ai loro coetanei più pesanti e più in forma.

21/05/2013

Alcuni ricercatori Greci hanno raccolto i dati antropometrici, le misure della composizione corporea, i dati sull’attività fisica, sul fitness cardiorespiratorio, e il profilo biochimico del sangue relativo a un campione rappresentativo...

Mense scolastiche: la lotta al sovrappeso infantile si combatte anche qui

Gli istituti che osservano le linee guida alimentari pediatriche vantano alunni più sani. Così suggerisce un recente studio USA.

03/05/2013

Gli istituti scolastici le cui mense osservano le raccomandazioni alimentari nazionali costituiscono un modello per la lotta al sovrappeso infantile: i loro alunni presentano infatti un profilo più salutare rispetto alla media nazionale....

BMI non riflette la forma fisica del bambino, meglio altre misure

L’indice di massa corporea non correla con la salute cardiorespiratoria infantile. Un recente studio rivela l’utilità di altre misure antropometriche per l’analisi del bambino.

19/08/2013

Quale misura antropometrica riflette più accuratamente lo stato di salute fisica dei bambini? La risposta giunge da un recente studio condotto dai ricercatori dell’Università dello Utah, i quali hanno valutato la correlazione tra...

Sovrappeso infantile e patologie: quanto efficaci gli interventi?

Un recente studio redesco denuncia la limitata efficacia dei trattamenti farmacologici nella gestione delle principali patologie associate al sovrappeso intantile.

26/04/2013

Ipertensione, ipertrigliceridemia e prediabete: queste le principali condizioni patologiche associate al sovrappeso infantile. Spesso si tratta di situazioni in stadio preclinico, ma già abbastanza per costituire un rischio per lo sviluppo di...

Obesità infantile: più diffusa in realtà povere

La prevalenza dell’obesità infantile sembra essere maggiore nelle realtà caratterizzate da indici di indigenza più elevati. Così rivela un recente studio inglese.

23/04/2013

Tra i vari fattori che contribuiscono all’insorgenza dell’obesità infantile vi sarebbe anche il contributo della condizione sociale. La diffusione dei disordini del peso corporeo in età scolare e delle anomalie metaboliche...

Adolescenti USA: poca attenzione alla salute del cuore

Poca attività fisica e abitudini alimentari scorrette mettono a rischio la salute degli adolescenti USA. Previsioni poco rassicuranti da parte dell’American Heart Association.

16/04/2013

La condizione di salute nell’età adulta viene plasmata dai comportamenti adottati nell’infanzia e nell’adolescenza. Questa evidenza è indiscutibile e viene sempre più spesso confermata dai risultati di studi...

Supplementi nell’obesità infantile: poco efficaci e dubbia sicurezza

L’utilizzo di supplementi alimentari nel trattamento dell’obesità infantile non sarebbe particolarmente indicato, ad eccezione delle fibre. Così afferma una recente pubblicazione.

10/04/2013

Vale la pena ricorrere all’impiego di supplementi alimentari per favorire la riduzione del peso corporeo nei pazienti pediatrici obesi? La risposta sembra essere negativa, a meno che non si tratti di fibre alimentari. Questa la conclusione di...

I ragazzi sottostimano il peso

Pare che gli adolescenti in sovrappeso e obesi spesso sottovalutino il loro peso, ritenendo di avere un peso salutare o addirittura di essere sottopeso.

19/03/2013

In proposito è stato condotto uno studio allo scopo di identificare la prevalenza della sottovalutazione del peso negli adolescenti californiani e di individuare i fattori eventualmente associati a questa sottostima. In seconda analisi stati...

BAI: un marker emergente?

Il BAI (indice di adiposità corporea) è stato associato positivamente a nuovi marker di rischio cardiovascolare negli adolescenti.

12/03/2013

Lo conferma uno studio condotto in Brasile nel quale sono stati coinvolti in totale 40 adolescenti selezionati in base al BMI: 20 di peso normale (7 ragazze/13 ragazzi, età media 14.7 ± 1.4 , 53,4 ± 6,0 kg, BMI z-0.6 ±...

Obesità infantile: Milano propone il parental training

Presso la clinica pediatrica dell’ospedale Luigi Sacco a Milano è nata un’equipe di specialisti che lavorano insieme contro l’obesità.

05/03/2013

Milano risponde alla piaga dell’obesità infantile con il Parental training, ovvero un team di pediatri, diabetologi, dietisti, psicologi e trainer sportivi si prenderà cura dei piccoli pazienti e dei loro genitori. In pratica, si...

Antropometria e impedenza bioelettrica: buona concordanza nell’analisi del sovrappeso infantile

Combinando la misura delle circonferenze e delle pliche cutanee è possibile ottenere una stima della massa grassa con un discreto limite di concordanza.

04/03/2013

Combinando la misura delle circonferenze e delle pliche cutanee è possibile ottenere una stima della massa grassa con un limite di concordanza pari a1,91 kg nei bambini di peso normale e di 2,94 kg in quelli sovrappeso e obesi.Questa la...

Bambini di campagna e bambini di città

Per i bambini che vivono in zone rurali, sia la telemedicina, sia una visita medica strutturata, appare ugualmente efficace nel trattamento dell’obesità.

26/02/2013

Uno studio randomizzato controllato è stato condotto su 58 bambini delle zone rurali del Kansas (USA) con le loro famiglie ponendo a confronto un intervento di correzione comportamentale fornito tramite la telemedicina, con una situazione...

Obesità infantile: gioca bene che ti passa

Sembra possibile che possedere una conoscenza sufficiente sulla nutrizione, possa aiutare i bambini nella prevenzione e nel trattamento dell’obesità.

26/02/2013

Ecco cosa si sono inventati in proposito alcuni ricercatori spagnoli (Departamento de la personalidad de la evaluación y tratamiento psicológico Universidad de Valencia) partendo dal presupposto che una solida comprensione della...

Progetto OKkio alla salute: nuovi dati 2012

Confermata diffusione del sovrappeso infantile ma lieve miglioramento nelle strategie di controllo.

25/02/2013

Nuovi dati dal progetto OKkio alla salute, il programma di sorveglianza nazionale del sovrappeso infantile promosso dal Ministero della Salute e coordinato dall’Istituto Superiore di Sanità e condotto in collaborazione con le Regioni e...

Latte materno e appetito del lattante

La presenza di neurormoni dell'appetito nel latte materno (GLP-1, PYY e leptina) potrebbe influenzare la regolazione dell’alimentazione e della crescita infantile.

19/02/2013

Questo è quanto è stato sostanzialmente dimostrato in uno studio che ha coinvolto 13 donne dopo il parto (media ± DS: 25,6 ± 4,5 y, 72,0 ± 11,9 kg),  che hanno fornito i campioni del loro latte nel momento del...

Geni e obesità infantile

Più loci genetici sono stati associati con l'indice di massa corporea (BMI) e l'obesità nei bambini, ma nei ragazzi e negli adulti le associazioni sono stabili?

05/02/2013

Alcuni ricercatori hanno selezionato 34 varianti per le indagini in 707 (55,9% femmine) adolescenti di origine greca di età compresa tra 13,42 ± 0,88 anni. Gli effetti cumulativi delle varianti sono stati valutati calcolando un...

Meno bevande zuccherate, quale beneficio negli adolescenti?

Davvero la riduzione del consumo di bevande zuccherate può limitare l’aumento di peso nei ragazzi obesi e sovrappeso?

01/02/2013

Davvero la riduzione del consumo di bevande zuccherate può limitare l’aumento di peso nei ragazzi obesi e sovrappeso? Un recente studio dimostra solo un minimo effetto.Il consumo sregolato di bevande zuccherate è annoverato tra...

Sovrappeso infantile, più grave senza visite appropriate

La qualità della visita pediatrica influisce sulla probabilità di sviluppo del sovrappeso infantile e nella prevenzione dei disordini metabolici nell'infanzia.

06/02/2013

Il dato giunge da uno studio condotto dai ricercatori del dipartimento di pediatria del Mount Sinai Kravis Children's Hospital, New York. Gli autori hanno analizzato la relazione tra il tasso di diagnosi dell’obesità infantile,...

Bambini obesi da genitori poco istruiti

I bambini con genitori con scarso grado d’istruzione sono maggiormente esposti al rischio di sovrappeso e obesità.

22/01/2013

Questo è quanto, sostanzialmente, suggeriscono i risultati dell’ENERGY-project (EuropeaN Energy balance Research to prevent excessive weight Gain among Youth) che comprende un totale di 5284 bambini (46% maschi), provenienti...

Flora intestinale nel sovrappeso infantile

La composizione della flora batterica intestinale varia tra i bambini obesi e sovrappeso e quelli sani e potrebbe nascondere relazione con il danno epatico.

30/01/2013

La composizione della flora batterica intestinale varia tra i bambini obesi e sovrappeso e quelli sani e potrebbe nascondere relazione con il danno epatico. Questo il risultato di un recente studio condotto dai ricercatori svedesi del dipartimento...

Enuresi, più diffusa tra i bambini in sovrappeso

I bambini e gli adolescenti in sovrappeso sono più a rischio di enuresi.

14/01/2013

Questo quanto emerge da un recente studio pubblicato sulla rivista International Journal of Obesity condotto dai ricercatori israeliani del Sheba Medical Center, Ramat Gan. Il sovrappeso infantile può accompagnarsi a una serie di...

Qualità del muscolo influenza la sensibilità all’insulina negli adolescenti

Il contenuto di tessuto adiposo nel muscolo può influire sulla sensibilità all’insulina negli adolescenti obesi.

14/12/2012

Questa la conclusione di un recente studio condotto dai ricercatori del Children's Hospital of Pittsburgh, i quali hanno esaminato la relazione tra la sensibilità all’insulina, la massa di muscolo scheletrico e la qualità del...

Deficit da attenzione e iperattività: come ne risente l’alimentazione?

La gravità dei sintomi del disordine non correla con i comportamenti alimentari, solo nelle bambine vi è un maggiore rischio di sviluppare il sovrappeso.

03/12/2012

Lo studio, condotto dai ricercatori del dipartimento di pediatria del SMZ-Ost Donauspital di Vienna, ha dimostrato che i sintomi del disordine non correlano con la presenza di comportamenti tipicamente promotori dell’obesità infantile,...

Un fumetto per educare e prevenire

La pubblicazione sarà presto distribuita in tutte scuole italiane e costituirà il primo tentativo di educare bambini e adolescenti sul tema del sovrappeso infantile e le sue pericolose conseguenze

04/12/2012

L’iniziativa, nata da un gruppo di medici dell'Ospedale Bambino Gesù si rivolge a bambini e ragazzi in età scolare e ha l’intento di sensibilizzare al problema del sovrappeso infantile e alle sue conseguenze nel lungo...

Sovrappeso infantile: uno sguardo odontoiatrico

L’obesità e il sovrappeso infantile possono influenzare la comparsa della dentizione permanente nella pubertà, esponendo al rischio di patologie del cavo orale.

08/10/2012

L’obesità infantile può essere vista come una condizione che influenza la crescita e lo sviluppo, come si evince dall’impatto del sovrappeso sul momento di inizio della pubertà. Nonostante il numero di studi prodotti...

Meno calorie ma in sovrappeso. Com’è possibile?

Gli adolescenti sovrappeso consumano, in media, meno calorie rispetto ai coetanei di peso normale. La spiegazione potrebbe risiede nei comportamenti tenuti durante l’infanzia.

29/09/2012

L’evidente paradosso, sollevato da numerosi studi epidemiologici, è stato in parte spiegato da una recente indagine nazionale condotta dai ricercatori della University of North Carolina. Il gruppo di medici guidato da Asheley Cockrell...

Sovrappeso infantile, si previene di famiglia

I fattori di rischio del sovrappeso infantile e degli adolescenti risiedono prevalentemente nel contesto familiare e sociale. È qui che devono inserirsi le strategie preventive.

11/09/2012

Nello studio, i ricercatori dell’istituto di nutrizione umana e scienze nutrizionali della Christian-Albrechts-University di Kiel, Germania, hanno analizzato i dati riuniti relativi a quattro studi di popolazione, per un totale di 34240...

Disordini metabolici nell'adolescenza: quali parametri aiutano a riconoscerli?

Quali sono i parametri antropometrici che permettono di predire più correttamente la presenza della resistenza all’insulina negli adolescenti? E quanto sono affidabili queste misure?

07/09/2012

La risposta giunge da uno studio condotto dai ricercatori della School of Medicine di New York, i quali hanno analizzato un vasto campione di adolescenti (1300) testando la validità di sei criteri parametri antropometrici riferiti a tre...

Malnutrizione infantile e crescita corporea, uno sguardo globale

Rallentamento dell crescita e sottopeso infantile rappresentano problemi ancora diffusi nel mondo ma si osserva un lieve miglioramento.

02/08/2012

I ricercatori del Nutrition Impact Model Study Group hanno analizzato il trend di distribuzione del sottopeso e della malnutrizione infantile nei principali paesi in via di sviluppo, riscontrando un significativo miglioramento della condizione...

Obesità infantile nel mirino dell’OMS

L’OMS raccomanda: “L’obesità infantile è un problema di portata mondiale che va affrontato con una sistematica prevenzione precoce”.

17/07/2012

Questo è quanto si discute in una recente revisione dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) che dalle evidenze più recenti in letteratura si focalizza  sui primi mesi di vita nei quali i modelli e le abitudini...

Pasti frequenti, poco efficaci nei bambini in sovrappeso

Aumentare la frequenza alimentare non sembra una strategia adatta nel sovrappeso infantile.

10/07/2012

Aumentare la frequenza dei pasti. Questa soluzione sembra produrre effetti benefici negli individui adulti che lottano per la ridurre e controllare il proprio peso corporeo. Ma vale lo stesso per i pazienti più giovani? Secondo i ricercatori...

Ipertensione e diabete si prevengono nell’adolescenza

Lo screening biennale nell’adolescenza potrebbe ridurre la prevalenza dei disordini metabolici.

10/07/2012

Screening biennale del sovrappeso. Sembra essere questa l’arma vincente per prevenire in giovane età le complicazioni metaboliche dell’adulto. Il suggerimento giunge dai ricercatori americani della Stanford University School of...

Obesità infantile in calo in Lombardia, ma resta diffusa tra i figli di immigrati

Dati incoraggianti giungono dai ricercatori della ASL 2 di Milano, i quali hanno registrato, nell’ultimo decennio, una significativa riduzione dell’obesità e del sovrappeso infantile.

07/07/2012

L’incidenza dei disordini metabolici in età pediatrica costituisce una fonte di preoccupazione sanitaria globale. Il fenomeno assume infatti proporzioni drammatiche in numerosi paesi europei e non. Fortunatamente, recenti studi...

Il fegato dei piccoli è troppo grasso

L’incremento dell’obesità infantile si accompagna alla steatosi epatica non alcolica (NAFLD) e alla steatoepatite non alcolica (NASH).

26/06/2012

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) a partire dal 2010, 43 milioni di bambini sotto i 5 anni sono in sovrappeso.  Il problema centrale è che l’obesità, in passato considerata come una piaga per i...

Interventi in gravidanza giovano alla madre e al bambino

Dieta e attività fisica riducono le complicanze della gestazione a carico della madre e del nascituro

23/05/2012

La cura dell’alimentazione e la pratica dell’attività fisica sono strategie indispensabili per prevenire alcune comuni condizioni che interessano la madre e il figlio. Il sovrappeso materno rappresenta infatti un pericolo in...

Agire sulla madre per aiutare il figlio

Il counselling alle madri sullo stile di vita da adottare in gravidanza potrebbe essere efficace per la prevenzione dell’obesità infantile.

15/05/2012

In proposito, è stato condotto uno studio pilota allo scopo di accertare l'effetto del counselling sullo stile di vita gestazionale e sul guadagno in peso della prole fino a 4 anni di età. Allo studio hanno partecipato 109 madri...

Obesità infantile nasconde sintomi precoci del diabete

L'eccesso di adiposità corporea nei giovanissimi si accompagna a disturbi della sensibilità all'insulina.

15/05/2012

La relazione tra il contenuto di adiposità corporea e la resistenza all’insulina è nota nell’adulto ma non è stata altrettanto approfondita nei bambini. Nel presente studio, i ricercatori...

Figlio obeso: intervenire su un genitore

Per ottenere un buon controllo del peso nei bambini obesi, è necessario stimolare bambini e genitori a una maggiore partecipazione ai programmi d’intervento correttivo.

24/04/2012

Lo conferma uno studio che ha coinvolto un gruppo di ragazzini sovrappeso (N = 101, età compresa tra 7-12 anni), insieme a un genitore. Bambini e genitori hanno partecipato a un programma d’intervento della durata di 20 settimane...

Reflusso gastroesofageo, a rischio i giovanissimi sovrappeso

Non solo l’obesità totale ma, soprattutto, anche quella distrettuale possono favorire la comparsa dei sintomi del reflusso gastroesofageo nei giovanissimi.

26/04/2012

Questa la conclusione di una recente analisi, che ha stabilito che il valore della circonferenza in vita correla direttamente alla severità del disturbo, anche nei soggetti normopeso. La circonferenza in vita è un utile parametro...

Genitori inconsapevoli

I genitori dei piccoli, che in età prescolare sono sovrappeso o obesi, appaiono inconsapevoli degli effetti deleteri della sedentarietà sui propri figli.

17/04/2012

Questo è quanto risulta da un’indagine che ha coinvolto i genitori di 150 bambini da 2 a 5 anni ponendo a confronto i genitori di bambini normopeso con quelli di bambini sovrappeso o obesi.  Dei 150 genitori partecipanti, pochi...

La mensa scolastica è meglio

In Canada, per gli studenti delle scuole superiori, è meglio rimanere a scuola per il pranzo invece di mangiare in ristoranti fast-food.

10/04/2012

Questo è quanto è stato dimostrato da un gruppo di ricercatori dell’università di Quebec che hanno studiato l’efficacia d’interventi auto-somministrati sui comportamenti alimentari di due gruppi di studenti dai...

Ragazzini sinceri

Le misure di peso e altezza, riferite dai pazienti, sono in accordo con quelle effettivamente misurate? Pare di sì, ma solo se si tratta dei ragazzi.

13/03/2012

Alcuni ricercatori dell’università di Hong Kong hanno condotto uno studio incrociato nelle scuole, utilizzando un metodo cluster di campionamento. Un totale di 1.614 scolari dai 6 ai 18 anni sono stati inclusi...

Obesità infantile oggi e domani

L'obesità infantile è oggi un problema grave e serio per i genitori e le agenzie sanitarie di tutto il mondo.

14/02/2012

L'obesità infantile è associata a un aumentato rischio di altre malattie non solo durante la giovinezza, ma anche più tardi nella vita, compreso il diabete, l'ipertensione arteriosa, malattia coronarica e malattia del fegato...