|

Archivio NUTRIZIONE

Funghi per cervelli sempre giovani

Trifolati, in insalata o in polvere come integratore, i funghi sono OK

16/04/2019

Gli investigatori hanno analizzato i dati di oltre 650 partecipanti (di età ≥ 60 anni) dallo studio Diet and Healthy Aging (DaHA) di Singapore e hanno scoperto che, rispetto ai partecipanti che consumavano funghi meno di una volta alla...

Carni rosse si o no?

Una metanalisi

16/04/2019

I risultati tra studi randomizzati e controllati che valutano l'effetto della carne rossa sui fattori di rischio della malattia cardiovascolare sono incoerenti. E’ stata recentemente condotta una meta-analisi aggiornata per determinare...

Sorprenditi con la Suite Nutrizionale nuova release!

E’ disponibile la nuova release della Suite Nutrizionale

16/04/2019

Come annunciato, è disponibile per i clienti DietoSystem che hanno aderito al programma DS Elité e per coloro che hanno acquistato negli ultimi 6 mesi la Suite Nutrizionale 15, il download della release 16 del software che include la...

Integrazione proteica anche VEG

La soluzione veg esiste e funziona!

09/04/2019

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5793324/ I pasti ricchi di proteine ​​diminuiscono la fame e aumentano la sazietà rispetto ai pasti a basso contenuto proteico. Tuttavia, non esiste consenso sui diversi effetti...

Assunzione di proteine = dieta di qualità

I dati del Nanhes

09/04/2019

Lo studio osservazionale e trasversale “National Health and Nutrition Examination Survey 2005-2014”, ha analizzato i dati di 11.680 adulti, classificati in gruppi di età 51-60 anni (n = 4.016), 61-70 anni (n = 3.854) e 71 anni e...

Pnei e Alimentazione

Il ruolo dell’immunoregolazione

09/04/2019

Nonostante si continui a dare evidenze mediatiche della corrispondenza tra pnei e alimentazione, soprattutto a base vegetale, e prevenzione e/o cura di tutte le tipologie di tumori, la comunità scientifica non è tutta dello stesso...

Sempre in forma!

Quale dieta è mioprotettiva?

09/04/2019

La sarcopenia è una malattia muscolare caratterizzata da bassa massa e forza muscolare, ed è associata ad un aumentato rischio di declino funzionale, fragilità, ospedalizzazione e morte. La prevalenza della sarcopenia aumenta...

Proteine, loro si che son buone

Insieme al movimento, danno forza muscolare

02/04/2019

L'invecchiamento è accompagnato da un declino progressivo e accentuato della forza muscolare e della massa muscolare scheletrica, che compromettono la salute e l'autonomia funzionale. Sia l'allenamento di resistenza (RT) che la...

Grassi e buoni? Parliamone...

Gli omega 3 non prevengono gli eventi cardiovascolari

02/04/2019

L'assunzione di acidi grassi marini n-3 (detti anche omega-3) è stata associata a rischi ridotti di malattie cardiovascolari e cancro in diversi studi osservazionali. Non è chiaro se anche la supplementazione con acidi grassi...

Dolcificanti? Anche no

Mandano il sistema in confusione!

26/03/2019

Si usano ampiamente i dolcificanti non nutritivi (NNS) nei tentativi di ridurre l’apporto calorico giornaliero complessivo, perdere peso e sostenere una dieta sana. In generale, ci sono tre tipi principali di dolcificanti utilizzati...

Sempre fertili

Meno proteine per riprodursi più tardi?

26/03/2019

Nelle società occidentali, le donne tendono ad avere figli più tardi nella loro vita. Poiché l'invecchiamento riduce la fertilità, è importante capire in che modo le abitudini di vita influenzano il...

La Mediterranea intelligente

Anche per preservare le capacità cognitive

19/03/2019

L'alta aderenza alla dieta mediterranea o ad una dieta A Priori Diet Quality Score (APDQS) è associata a migliori capacità cognitive nella mezza età, mentre l'aderenza alla dieta DASH, progettata per abbassare la...

Dolce è la vita, anche senza zucchero

I benefici di eliminare i carboidrati

26/02/2019

Le diete a basso contenuto di carboidrati e ad alto contenuto di grassi (LCHF) sono chetogeniche e si sono rivelate utili per il trattamento di una serie di condizioni di salute. Uno studio mette a confronto i risultati antropometrici e...

Il cibo sano è quello semplice

Mangiare semplice per vivere a lungo

19/02/2019

Sono i risultati di uno studio prospettico di coorte francese che ha seguito quasi 45000 adulti con età > di 45 anni. Gli alimenti ultraprocessati includono alimenti di produzione industriale, come snack confezionati, bevande...

Quanto è acido il cibo industriale!

Carico acido alimentare: meccanismi e prove delle sue ripercussioni sulla salute

19/02/2019

Le abitudini alimentari errate si associano allo sviluppo o alla progressione delle alterazioni metaboliche delle principali malattie non trasmissibili: le cardiovascolari, il cancro, le malattie respiratorie croniche e il diabete. Uno degli...

Sinceramente a dieta

Differenza tra intake autosegnalato e misurato

12/02/2019

Questo studio si proponeva di confrontare le auto-segnalazioni con le misurazioni oggettive dei cambiamenti di assunzione di energia (ΔEI) durante un intervento di perdita di peso di 1 anno con soggetti randomizzati a diete a basso contenuto...

Dieta Veg per reni sani

Alt all’insufficienza renale!

12/02/2019

La malattia renale cronica (CKD) e le sue complicanze sono diffusissime e costituiscono una grande sfida per la salute pubblica. Le diete vegetariane sono associate a un profilo più favorevole dei fattori di rischio metabolici e della...

Abbasso l'insulina!

Con la chetogenica o la low-carb

12/02/2019

Le diete a basso contenuto di carboidrati derivano principalmente dall'ipotesi che l'abbassamento dell'insulina, ormone chiave che produce uno stato anabolico di accumulo di grasso, migliora la funzione cardiometabolica e induce la...

Proteine senza età

Anche gli anziani ne han bisogno!

05/02/2019

Un’assunzione elevata di proteine è legata al mantenimento della massa e della forza muscolare. Pare che possano preservare la funzionalità fisica e aiutare ad invecchiare in modo sano. I ricercatori del portentoso studio...

Proteine prima di mangiare

E la fame se ne va...

05/02/2019

Le proteine, in particolare le proteine ​​del siero di latte che costituiscono gli integratori più efficaci, rappresentano il macronutriente più saziante sia per gli animali che per l’uomo. Un regime dietetico...

Patate dolci per i colletti bianchi

Ottimi sostituti dei pasti

29/01/2019

La patata dolce bianca (WSP, Ipomoea batatas L.) della famiglia delle Convolvulaceae viene utilizzata come fonte salutare di carboidrati e fa parte della medicina tradizionale in Brasile, Giappone e Taiwan. Nei pazienti con diabete...

Chetogenica e dimagrimento

Favorevoli anche i medici di famiglia canadesi

29/01/2019

Le diete chetogeniche possono aiutare i pazienti a perdere circa 2 kg in più rispetto alle diete a basso contenuto di grassi a 1 anno. La perdita di peso più alta si verifica a circa 5 mesi di trattamento ma spesso non è...

I carboidrati non sono tutti uguali!

Si alle fibre!

22/01/2019

Assumere più fibre alimentari e cereali integrali protegge dalle malattie non trasmissibili come la malattia coronarica (CHD), l'ictus, il diabete di tipo 2 e il cancro del colon-retto, secondo una nuova revisione commissionata...

Digiunare per dimagrire?

Uno studio in oltre 1400 soggetti

22/01/2019

Sono pochi gli studi che documentano periodi lunghi di digiuno in grandi coorti, anche in persone non obese. Sono approcci sicuri? Come cambiano gli indicatori biochimici? Uno studio osservazionale di un anno lo ha descritto in 1422 soggetti che...

Mediterranea batte tutte le altre!

Anche per la funzione del microcircolo

15/01/2019

La Dieta Mediterranea si è guadagnata il primo posto come migliore dieta complessiva nelle classifiche di dieta annuale 2019  US News & World Report.  Il gruppo di esperti della rivista ha classificato 41 piani...

Proteine sazianti

Bastano pasti proteici, non iperproteici

15/01/2019

Le diete ipocaloriche provocano deficit energetico e sono praticate dagli atleti a breve termine per rientrare in una classe di peso. Queste strategie spesso prevedono assunzioni di proteine ​​elevate per massimizzare la sazietà e...

Fibre dietetiche grandi alleate della salute

I risultati di una metanalisi su Lancet

14/01/2019

L’assunzione di fibre dietetiche e cereali integrali comporta una riduzione del 15-30% di mortalità cardiovascolare e per tutte le cause, di coronaropatie, di incidenza e mortalità per ictus, di diabete mellito di tipo 2 e di...

Media età: dieta più sana riduce rischio demenza in età avanzata

Una dieta sana in età media è stata associata ad una riduzione del rischio di demenza in età più avanzata.

18/12/2018

Un gruppo di ricercatori norvegesi e finlandesi ha condotto uno studio con l'obiettivo di indagare se i cambiamenti nella dieta in età media possano essere associati con il rischio di demenza più tardi nella vita. I dati...

Un po’ di buon vino allunga la vita

E’ tempo di banchetti e libagioni. Un po’ di buon vino a tavola non può mancare

18/12/2018

In proposito Jean-Pierre  Rifler, ricercatore francese, ha pubblicato un’analisi delle conoscenze attuali. In questa revisione l’autore pone l’accento sugli effetti cardiovascolari del consumo moderato di vino, sostanzialmente...

Buone feste!

E un brindisi al nuovo anno

18/12/2018

A gennaio 2019 si ricomincia subito con le novità della release 16, la Suite Nutrizionale Dietosystem®, che coniuga l’analisi alimentare, l’analisi della composizione corporea con le sue due principali...

L’olio di oliva riduce il peso corporeo?

Una dieta arricchita con olio d'oliva può rappresentare una delle migliori strategie di controllo del peso nelle persone senza precedenti eventi cardiovascolari. Lo dimostra una revisione sistematica con meta-analisi condotta da ricercatori spagnoli.

11/12/2018

In diversi studi epidemiologici si evidenzia che l'olio d'oliva, come grasso fondamentale nella dieta mediterranea, può contribuire a ridurre l'obesità. Non è ancora noto, però, se l'olio d'oliva da...

Microbiota, infiammazione intestinale e Parkinson

L'infiammazione, specie se avviene nell’intestino, contribuisce allo sviluppo di numerose patologie: le malattie infiammatorie intestinali, la malattia di Parkinson e il diabete mellito di tipo 2.

11/12/2018

Recenti evidenze mostrano che il sistema nervoso enterico (ENS) informa l'ipotalamo dello stato nutrizionale al fine di controllare l'ingresso del glucosio nelle cellule. Nel diabete di tipo 2, questa rete di comunicazione tra cervello e...

Gennaio 2019 – Save the date!

Grandi novità per i professionisti della nutrizione

11/12/2018

A gennaio 2019 la Suite Nutrizionale Dietosystem®, che coniuga l’analisi alimentare, l’analisi della composizione corporea con le sue due principali metodiche, impedenziometria e plicometria, per arrivare...

La dieta antiaging è la mediterranea!

Lunga vita ai telomeri

27/11/2018

I telomeri sono strutture nucleoproteiche dinamiche specializzate che mantengono l'integrità strutturale dei cromosomi. Alla nascita, i telomeri umani hanno una lunghezza (TL) che va da 10 a 15 kilobasi, con...

W le diete ipoglicemiche

Meno zucchero, meno peso

27/11/2018

E’ quanto ha verificato una revisione sistematica e una meta-analisi di studi randomizzati controllati che confrontavano diete a basso indice glicemico con altri tipi di dieta.   I ricercatori hanno incluso 101 studi con 109 braccia di...

Se troppo non basta

Se tutti mangiassero porzioni di frutta e verdura raccomandate non basterebbe quanto ad oggi prodotto

20/11/2018

Eh, è così: se sul pianeta tutti seguissero le raccomandazioni nutrizionali circa il consumo di frutta e verdura, la loro produzione non basterebbe per tutti. Lo rileva una ricerca dell’Università canadese di Guelph,...

Integrazione proteica di genere

Le proteine del siero del latte sono più efficaci nelle donne

20/11/2018

Le indagini scientifiche sulla fase post-prandiale possono svelare i meccanismi biologici e gli effetti particolari dei nutrienti e, quindi, anche degli integratori. Per quanto riguarda l’integrazione proteica, alte dosi di proteine...

La dieta anti-Alzheimer

Chetogenica, ma anche mediterranea

13/11/2018

Una dieta chetogenica a base di trigliceridi a catena media (MCT) fornisce un substrato di energia alternativa al cervello e ha effetti neuroprotettivi. E’ quanto ha approfondito uno studio condotto su 20 pazienti giapponesi con malattia di...

La dieta contro l’obesità osteosarcopenica

Proteine, vit. D, calcio, magnesio e antiossidanti

13/11/2018

Sarcopenia, obesità e osteoporosi o osteopenia coesistono spesso nell’anziano. Tema già affrontato qui. Quale dieta per questi pazienti? Uno studio ha verificato che l'integrazione nutrizionale con proteine...

Dieta, successo prevedibile

Serve un buon motivo!

13/11/2018

Il successo della perdita di peso è molto variabile tra gli individui. L'analisi dei cluster contribuisce allo sviluppo dell'intervento futuro riconoscendo questa variabilità individuale e identificando diversi modelli di...

Quel gusto amaro che sa di salute

Una revisione sui recettori del gusto amaro

06/11/2018

Il gusto è uno dei cinque sensi fondamentali. È importante nel determinare la composizione del cibo, in termini sia di sostanze nutrienti che di sostanze potenzialmente dannose. Mentre carboidrati, edulcoranti e fonti proteiche sono...

Più proteine, più energia

Una recente revisione sull’effetto delle proteine dietetiche

06/11/2018

La proteina alimentare è efficace per il controllo del peso corporeo, in quanto promuove la sazietà, il dispendio energetico e cambia la composizione corporea in favore della massa corporea priva di grasso. Per quanto riguarda la...

Proteine ipoglicemizzanti

Uno studio australiano ne dimostra i benefici postprandiali

30/10/2018

Il tratto gastrointestinale svolge un ruolo centrale nel determinare l'appetito, l'assunzione di energia e le escursioni glicemiche postprandiali . Lo stomaco regola la velocità di passaggio dei nutrienti ingeriti all'intestino...

Obiettivo compliance

La dieta che funziona è quella che si segue!

23/10/2018

Nell’ambito degli interventi comportamentali di gestione del peso, sono state trovate associazioni positive tra aderenza alla terapia e perdita di peso. Ma quale sia il livello di aderenza necessario per raggiungere una perdita di peso...

Si fa presto a dire chetogenica!

Il rapporto chetogenico, un approfondimento

23/10/2018

L'eccesso di assunzione di carboidrati tipico per i consumatori della dieta occidentale può causare effetti dannosi sul metabolismo e aumentare i rischi di insorgenza e progressione di molte malattie neurodegenerative: il segno distintivo...

Niente carboidrati la mattina!

Cominciare bene la giornata, senza i carboidrati

16/10/2018

Limitare i carboidrati al mattino, oltre a seguire una dieta mediterranea ipocalorica, ha portato a perdere più massa grassa, a un indice di massa corporea più basso (BMI) e una circonferenza della vita ridotta rispetto alla sola dieta...

W la nostra dieta!

Mediterranea batte integrazione

16/10/2018

Le linee guida dietetiche 2015-2020 per gli americani raccomandano una dieta di tipo mediterraneo come uno dei tre modelli alimentari salutari. Ma solo uno studio ha valutato gli effetti di un intervento di dieta mediterranea in una popolazione...

Un'APP contro la malnutrizione

Per controllare l’intake di cibo in ospedale

09/10/2018

E’ notizia recente che la malnutrizione sia frequentissima nei pazienti oncologici e negli ospedalizzati. La malnutrizione correlata alla malattia è una sfida sanitaria e un sistema efficace per eseguire il monitoraggio nutrizionale...

Dopo la chetosi

Come gestire il follow-up?

09/10/2018

La dieta a bassissimo contenuto calorico chetogenica è formulata in modo da fornire 600-800 kcal, carboidrati 20-50 g, proteine 1,2 kg/peso corporeo ideale. Anche l’EFSA ne ha fissato i requisiti minimi in termini di intake e ha...

Mangiare meglio per mangiare meno

Basta con i cibi “senza”!

09/10/2018

Il 18-21 settembre scorsi si è tenuta la Conferenza EFSA a Parma. Bernhard Url, direttore esecutivo dell'EFSA, è intervenuto al termine dei quattro giorni dell'evento, che ha visto la partecipazione di più di 1.100...

La chetogenica del benessere

Funziona, eccome!

02/10/2018

Il benessere psicologico, la fame e il controllo di assunzione degli alimenti sono fattori importanti coinvolti nel successo della terapia per la perdita di peso nel trattamento dell'obesità.   Un recente studio spagnolo ha...

Chetogenica anti-Alzheimer

Attività antiossidante e antinfiammatoria alla base della neuroprotezione

25/09/2018

La dieta chetogenica, originariamente sviluppata per il trattamento dell'epilessia nei bambini non responders, si sta diffondendo per essere utilizzata nel trattamento di molte malattie, tra cui il morbo di...

Dormite sonni tranquilli!

Ulteriori benefici della dieta mediterranea

25/09/2018

Gli investigatori hanno analizzato la durata e la qualità del sonno, così come l'aderenza al modello mediterraneo, in più di 1600 adulti. I risultati hanno dimostrato che negli individui di età compresa tra 65 e 75...

Dalle verdure la sostanza che salva l’intestino

Uno studio sul modello animale

18/09/2018

Un team di ricercatori sul cancro che lavorano con un modello murino ha scoperto che una sostanza chimica generata durante la digestione di verdure come cavolo e broccoli attiva una proteina che aiuta a mantenere l'integrità delle cellule...

Pnei e nutrizione: la flora intestinale cambia di giorno in giorno anche con una dieta standardizzata

La PNEI, e la metodologia Pneisystem, riconoscono l’interconnessione profonda fra il microbioma intestinale – la comunità vitale di microrganismi che vive nel nostro intestino – e il nostro corpo, in particolar modo con gli alimenti che assumiamo. Per medici e scienziati, la sfida consiste nel prevedere se i cambiamenti ai microbi intestinali sono associati a malattie, dieta o entrambi – un problema complesso dovuto alla natura sempre mutevole dei batteri intestinali, al consumo di cibo e alla loro interazione.

18/09/2018

Gli studenti del Center for Microbiome Informatics and Therapeutics (CMIT) e del programma Health Sciences and Technology, hanno cercato di scoprire come stabilizzare il microbioma intestinale e separare gli effetti della dieta e delle malattie,...

La dieta di qualità

Sono 7 gli alimenti chiave

18/09/2018

Un punteggio sulla qualità della dieta basato sullo studio PURE, sostiene che il consumo di sette alimenti chiave - frutta, verdura, noci, legumi, pesce, latticini e carne rossa non trasformata - è collegato alla mortalità e...

Fame e obesità: due incubi dei nostri tempi.

Nel mondo 821 milioni di persone senza cibo sufficiente e quasi 700 milioni di obesi. Il Rapporto Oms-Onu 2018

13/09/2018

Il rapporto annuale delle Nazioni Unite ha rilevato che la variabilità del clima è tra i fattori chiave che causano l'aumento della fame, insieme ai conflitti e ai rallentamenti economici. La denutrizione e...

Proteine e infiammazione

L’integrazione proteica può ridurla?

11/09/2018

Le proteine ​​alimentari possono in qualche modo ridurre l’infiammazione indotta dall'obesità? E’ quanto ha indagato uno studio valutando l'effetto di 10 settimane di allenamento aerobico e integrazione con...

Proteine e fegato, uno strano rapporto

A lungo termine, una dieta ricca in proteine riduce il grasso nel fegato

04/09/2018

La NAFLD (steatosi epatica non alcolica) si verifica quando più del 5% del peso totale del fegato è costituito da tessuto grasso. L’eccesso di grasso nel fegato può portare a lesioni, che possono aumentare il rischio di...

Lunga vita low-carb

O forse il giusto sta nel mezzo?

04/09/2018

Una nuova ricerca pubblicata sul Lancet suggerisce che la assunzione di carboidrati "ottimale", analizzando diete basate sul consumo molto alto e molto basso in carboidrati, si colloca da qualche parte di mezzo, per migliorare la salute a...

Performance cognitiva migliora con le proteine

Nutrire la memoria

24/07/2018

Con il rapido aumento della popolazione che invecchia nel mondo, il numero di persone che soffrono di demenza e declino cognitivo sta rapidamente aumentando. Le Nazioni Unite stimano che il numero di persone di età superiore ai 60 anni...

Risultati affidabili con la BIA

La bioimpedenza per la composizione corporea

24/07/2018

La valutazione della composizione corporea è spesso utilizzata nella pratica clinica per lo studio e il monitoraggio nutrizionale. Il metodo standard, l'assorbimetria a raggi X a doppia energia (DXA), è difficilmente attuabile...

Dolci come zucchero

Dolcificanti si o no nella perdita di peso?

24/07/2018

Le associazioni osservate tra l'obesità e il consumo di alimenti dietetici hanno scatenato polemiche sul fatto che i dolcificanti possano promuovere l'aumento di peso, nonostante un apporto di energia trascurabile. Una recente...

Microbiota: la chirurgia resetta il sistema nel grande obeso?

La realtà è meno semplice

17/07/2018

Il microbiota intestinale è considerato come uno dei contributori rilevanti coinvolti nelle complesse cause dell'obesità e dei relativi disturbi metabolici. In effetti, sono disponibili molte pubblicazioni che descrivono la...

Come contrastare l’adattamento metabolico?

Strategie per non far riprendere il peso perduto

17/07/2018

La termogenesi adattiva descrive la riduzione della spesa energetica totale giornaliera (TDEE) (incluso RMR e dispendio energetico non a riposo (NREE)) in risposta al deficit energetico, oltre a quella prevista dai cambiamenti nella composizione...

Vegetariani protetti

Hanno una ridotta emoglobina glicata e colesterolo

10/07/2018

La dieta vegetariana migliora l'HbA1c, riduce il rischio cardiovascolare nel diabete. Lo dice una revisione sistematica condotta da Effie Viguiliouka, dell'Ospedale St. Michael a Toronto, Ontario, e colleghi, che hanno analizzato i...

Lenticchie invece delle patate

E la glicemia postprandiale ne giova!

10/07/2018

E' quanto affermano i ricercatori canadesi. In uno studio randomizzato crossover con 48 partecipanti, la relativa risposta glicemica postprandiale è stata ridotta di circa il 35% quando 50 g di carboidrati forniti da patate sono stati...

La dieta migliore

Quella sostenibile

10/07/2018

Per il trattamento dell'obesità negli adulti sono stati raccomandati diversi approcci dietetici con diverso contenuto calorico e composizione in macronutrienti. Sebbene il loro profilo di sicurezza ed efficacia sia stato valutato in...

Rimodellare il corpo

Uno studio con le proteine del siero del latte

03/07/2018

Lo scopo di questo studio portoghese era di valutare l'associazione tra l'integrazione di proteine ​​del siero del latte, la composizione corporea e la forza muscolare, in individui addestrati alla resistenza. Quarantanove...

La dieta nella psoriasi e nella artrite psoriasica

Raccomandazioni dietetiche per adulti con psoriasi o artrite psoriasica dalla commissione medica della National Psoriasis Foundation.

03/07/2018

La psoriasi è una malattia cronica infiammatoria della pelle e presenta una significativa morbilità e un effetto associato sulla qualità della vita. Gli adulti con psoriasi e / o artrite psoriasica possono integrare le loro...

La dieta migliore di tutte

Quella che previene il cancro, esiste?

26/06/2018

Una pletora di dati epidemiologici e sperimentali ha dimostrato l'efficacia dei regimi dietetici geroprotettivi (ad es. restrizioni caloriche, digiuno, proteine ​​o singoli amminoacidi) nella prevenzione del cancro. Inoltre, tali...

Meno ansia

C’è una associazione tra dieta e disturbi mentali?

19/06/2018

Gli acidi grassi polinsaturi essenziali (PUFA) hanno effetti profondi sullo sviluppo e sulla funzione del cervello. Livelli anomali di PUFA sono stati implicati in malattie neuropsichiatriche quali depressione maggiore, disturbo bipolare,...

Osteoartrite: cosa fa la dieta?

Le evidenze

12/06/2018

L'osteoartrite (OA) è la forma più diffusa di artrite e la causa di disabilità in più rapida crescita a livello mondiale. Globalmente, circa il 18% delle donne e il 9,6% degli uomini di età superiore ai 60 anni...

Gli integratori proteici non sono uno snack

Consumati così perdono di efficacia

12/06/2018

Di recentissima pubblicazione, una revisione condotta dai ricercatori della Università di Purdue, Indiana (USA) ha valutato l'effetto del consumo di integratori proteici durante i pasti. Sono stati identificati 2077 studi pubblicati...

Tempo di Ramadan per i musulmani

Come cambia il metabolismo?

29/05/2018

L'obesità ora colpisce milioni di persone e le mette a rischio di sviluppare la sindrome metabolica, la steatosi epatica non alcolica (NAFLD) e persino il carcinoma epatocellulare. Nei modelli murini, l'alimentazione a tempo...

Cucina Mediterranea Integrata e Terapie Oncologiche

Una guida per i pazienti

29/05/2018

Scritto a più mani da Maria Grazia Forte, Elisabetta e Adolfo Sbisà, tradotto recentemente in inglese, il libro è stato presentato venerdì scorso a Milano. L’ esperienza degli autori è ampia...

Proteine che curano

Integratore proteico contro la malnutrizione

29/05/2018

Non solo per dimagrire, le proteine curano anche le carenze nutrizionali. Nella popolazione in dialisi, è molto frequente la malnutrizione a causa di un apporto dietetico troppo basso e l'integrazione nutrizionale orale è...

Le tecnologie DS Medica a servizio degli atleti

Presso lo stand Friliver, consigli alimentari e valutazione della composizione corporea

22/05/2018

Si è svolta con grandissimo successo di partecipanti (ben 2700!!) e di pubblico la seconda edizione della manifestazione di triathlon SEA Milano Deejay TRI. Nuoto, ciclismo e corsa all’Idroscalo di Milano. Una grande festa per gli...

Attività antiossidante e antinfiammatoria della dieta chetogenica

Nuove prospettive per la neuroprotezione nella malattia di Alzheimer

22/05/2018

La dieta chetogenica, originariamente sviluppata per il trattamento dell'epilessia nei bambini non responder, si sta diffondendo per essere utilizzata nel trattamento di molte malattie, inclusa la malattia di Alzheimer. L'attività...

Proteine e fibre per perdere peso

Alimenti amici della dieta

15/05/2018

Un gruppo di ricercatori americani, della University of Massachusetts Medical School, Worcester, hanno esaminato la fattibilità e l'accettabilità di una dieta non restrittiva che si è concentrata sull'aumento delle fibre...

Il microbioma a dieta

Risposte del microbioma a un intervento dietetico a breve termine

15/05/2018

La nutrizione personalizzata è un crescente interesse per le persone che monitorano attivamente la loro salute. Le relazioni tra la durata dell'intervento dietetico e gli effetti sul microbiota intestinale devono ancora essere...

Insufficienza cardiaca: il succo di barbabietola migliora la capacità di esercizio

L’insufficienza cardiaca (IC) o scompenso cardiaco è una sindrome clinica complessa definita come l’incapacità del cuore di fornire il sangue in quantità adeguata rispetto all’effettiva richiesta dell’organismo. Decine di milioni di persone soffrono di insufficienza cardiaca. In circa la metà di tutte queste persone, la frazione di eiezione del cuore è ridotta.

17/04/2018

Gli integratori di succo di barbabietola possono aiutare a migliorare la capacità di esercizio nei pazienti, secondo un nuovo studio pubblicato sul Journal of Cardiac Failure. La capacità di esercizio è infatti un fattore...

Dopo la fase chetogenica

Reintrodurre i carboidrati, ma poco

17/04/2018

Il mantenimento della perdita di peso in seguito a piani a bassissimo contenuto calorico è l’obiettivo finale della dieta combinata. Uno studio ha descritto l'efficacia della perdita di peso e i fattori predittivi del...

Dieta ed artrite, connubio cruciale

Un cruciale connubio per la prevenzione (ed il trattamento) di una delle più comuni patologie infiammatorie croniche

10/04/2018

La maggioranza delle malattie reumatiche croniche, quali l'artrite reumatoide (AR), sono caratterizzate da un'intensa risposta infiammatoria, che coinvolge diversi mediatori pro-infiammatori e l’alterazione di processi...

Pochi carboidrati, più salute

Almeno nel breve termine, eliminare i carboidrati fa perdere peso

10/04/2018

In passato, sono stati promossi diversi tipi di dieta con un contenuto di carboidrati generalmente basso (<50 - <20 g / die), per la perdita di peso e la prevenzione del diabete, e l'efficacia di questi interventi ha suscitato ampi...

A tavola con giudizio

Dieta mediterranea e funzione cognitiva

10/04/2018

Una conferma per la dieta mediterranea. Fa bene, anche nel rallentare il declino cognitivo con l’avanzare dell’età. Uno studio condotto dai ricercatori dell’università di Milano, del Besta, dello IUSS di Pavia e...

Nutrizione vegetariana e cuore: non tutti i cibi vegetariani lo aiutano

Uno studio della Harvard T.H. Chan School of Public Health di Boston ha recentemente evidenziato il ruolo spesso sbilanciato delle diete vegetariane, dal punto di vista di salute cardiocircolatoria. Le diete vegetariane riducono, ed è vero, il rischio di cardiopatia, ma non tutti gli alimenti che rientrano in questa categoria producono questo benefico effetto. E così i vegetariani che consumano molti cereali e zuccheri raffinati potrebbero avere molta più probabilità di sviluppare cardiopatie rispetto a coloro che seguono diete con un minimo quantitativo minimo di questi alimenti.

03/04/2018

Lo studio è stato pubblicato dal Journal of the American College of Cardiology, ed é stato così condotto: per indagare sul rapporto tra alimentazione vegetariana e salute cardiovascolare, sono stati analizzati i dati di tre...

Sugar free, si grazie

Abbasso l’indice glicemico

03/04/2018

Un gruppo di ricercatori spagnoli ha condotto uno studio randomizzato in parallelo con tre diete di intervento: 1. una dieta a basso indice glicemico LGI 2. una dieta ad alto indice glicemico HGI 3. una dieta a basso contenuto di...

Uova, dieta e colesterolo

Una revisione

03/04/2018

L'intake giornaliero di uova aumenta in un certo modo il colesterolo LDL in individui classificati come iper-responder. Tuttavia, le risposte sono in genere minime quando le uova vengono consumate durante le condizioni di perdita di...

Integratore proteico a metà mattina

Meglio di una colazione proteica!

27/03/2018

L'integrazione con proteine ​​del siero di latte è paragonabile a una colazione a proteine ​​più elevate negli adulti in sovrappeso. Può capitare il paziente che a colazione beve solo il te o il...

Senza magnesio, la vitamina D non basta mai

Ruolo del magnesio nell’attivazione della vitamina D

13/03/2018

Una recensione pubblicata sul Journal of the American Osteopathic Association ha rilevato che la vitamina D non può essere metabolizzata senza livelli di magnesio sufficienti, il che significa che la vitamina D rimane immagazzinata e inattiva...

Con la Dieta DASH si torna a sorridere

La famosa dieta nata contro l’ipertensione ha benefici anche sulla depressione

06/03/2018

I partecipanti che aderiscono più strettamente alla dieta a basso contenuto di sodio contro l’ipertensione (DASH) hanno dimostrato l'11% in meno di probabilità di diventare depressi nel tempo rispetto a quelli che non la...

La compliance alla dieta è prevedibile

Quali pazienti sono più complianti?

06/03/2018

Uno studio osservazionale longitudinale retrospettivo condotto a Pavia, ha valutato il tasso di abbandono dei pazienti a 6 e 12 mesi dalla prima visita ambulatoriale endocrinologica. Il gruppo di studio ha inoltre analizzato i fattori di rischio di...

Genetica avversa? Dieta proteica!

Mutazioni genetiche meno sfavorevoli con le proteine in tavola

06/03/2018

L'obesità ha una significativa componente genetica insieme a stili di vita errati e fattori ambientali sfavorevoli (stato socioeconomico, istruzione, attività fisica, etnia e schemi alimentari insalubri). Fortemente associato allo...

Fibre e proteine, accoppiata vincente per perdere peso?

Uno studio sui topolini obesi

27/02/2018

Costituenti alimentari che sopprimono l'appetito, come le fibre alimentari e le proteine, possono aiutare a perdere peso nell'obesità. La pectina, fibra alimentare solubile fermentabile contenuta nella frutta favorisce la...

Dieta e impatto ambientale

Non sempre una dieta sana è a impatto zero

27/02/2018

Cresce, con l’aumento della popolazione mondiale, la necessità di produzione e consumo sostenibili di prodotti alimentari: la produzione di cibo è responsabile del 20-30% dell’impatto totale ambientale di tutti i consumi....

Perché la dieta proteica?

Perché è efficace nella perdita di peso

27/02/2018

Le diete ad alto contenuto proteico sono sempre più diffuse come strategia promettente per la perdita di peso, fornendo due vantaggi non sempre facili da conseguire: - migliorare la sazietà - ridurre la massa grassa. Alcuni dei...

Intolleranze alimentari: dall’ADI il decalogo per riconoscere i falsi test

Dieci regole per gestire le intolleranze alimentari

20/02/2018

Intolleranze alimentari: dall’adi il decalogo per riconoscere i falsi test, sarà consultabile a partire dal 16 sito antibufale www.dottoremaeveroche.it   Il proliferare di falsi test diagnostici di “intolleranza o allergia...

Integrazione proteica, benefici evidenti

Migliora la composizione corporea e i fattori di rischio cardiovascolare nei pazienti obesi e in sovrappeso: una revisione sistematica e meta-analisi

20/02/2018

Sono tanti gli studi in letteratura che dimostrano i possibili benefici dell'integrazione con proteine ​​del siero del latte nel promuovere la perdita di peso. Tuttavia, la maggior parte degli studi non ha potenza sufficiente per...

Pistacchi da scrivania

Che buoni!

13/02/2018

Tre studi recenti stanno offrendo agli amanti del pistacchio nuovi motivi per aggiungere una manciata di frutta secca agli spuntini della giornata lavorativa. Uno studio e un'indagine nazionale negli Stati Uniti suggeriscono che uno spuntino...

Proteine per ogni età

Anche nell’anziano

13/02/2018

Una crescente consapevolezza della diffusione e degli effetti avversi della perdita muscolare legata all'invecchiamento, inclusa la ridotta capacità funzionale e la diminuzione della qualità della vita ha stimolato lo sviluppo di...

Dieta x2

Effetto a catena

13/02/2018

Così come pare che il matrimonio faccia ingrassare, è anche vero che per le coppie sposate, quando un coniuge partecipa al trattamento per perdere peso, anche il coniuge non trattato potrebbe dimagrire, con un effetto a catena. Lo...

Cervello e i danni del sale: non solo ipertensione

Una dieta ad alto contenuto di sale può causare problemi al cervello anche se non aumenta la pressione sanguigna, secondo una nuova ricerca.

06/02/2018

Un nuovo studio ha dimostrato che nei topi alimentati con una dieta molto salata, il flusso di sangue al cervello è diminuito, l’integrità dei vasi sanguigni nel cervello ha sofferto e le prestazioni nei test della funzione...

Necessaria un’autorità di vigilanza che sanzioni i falsi professionisti che speculano sulla salute della popolazione attraverso i media e i social network

La posizione dell’ADI

30/01/2018

L’ADI, Associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica si unisce al grido di allarme lanciato negli ultimi giorni dalle società scientifiche di diabetologia e dalle associazioni di pazienti diabetici contro coloro che affermano...

Proteine e fragilità ossea

Ottimo il pesce, ma anche la carne non è male

30/01/2018

La prevenzione dell'osteoporosi richiede un comportamento sano, basato sull’ esercizio fisico e su un adeguato apporto dietetico di calcio, vitamina D e proteine. In particolare, le proteine ​​(derivate da carne, pesce, latte e...

Dieta chetogenica, cresce l’interesse

Una sfida americana

30/01/2018

Quest'estate, 25 adulti in sovrappeso e obesi che hanno partecipato a uno studio di alimentazione strettamente controllato, vivranno in un residence a tempo pieno per 3 mesi in un centro boscoso di fronte al lago ad Ashland, nel Massachusetts....

Fattori bruciagrassi

Come vengono bruciati i macronutrienti nello sport?

30/01/2018

I lipidi come fonte di combustibile per l'approvvigionamento di energia durante l'esercizio submassimale provengono dagli acidi grassi derivati ​​da tessuto adiposo sottocutaneo (AG), trigliceridi intramuscolari (IMTG),...

Nutrizione vegetariana e cuore: non tutti i cibi vegetariani lo aiutano

Uno studio della Harvard T.H. Chan School of Public Health di Boston ha recentemente evidenziato il ruolo spesso sbilanciato delle diete vegetariane, dal punto di vista di salute cardiocircolatoria.

23/01/2018

Le diete vegetariane riducono, ed è vero, il rischio di cardiopatia, ma non tutti gli alimenti che rientrano in questa categoria producono questo benefico effetto. E così i vegetariani che consumano molti cereali e zuccheri...

Stop all’infiammazione

Con la dieta mediterranea!

16/01/2018

La dieta mediterranea è associata a longevità. Per contro, la scarsa aderenza al modello mediterraneo si associa a sindrome metabolica e aumento dei markers infiammatori.  E, si sa, l’infiammazione anche se di bassa...

Acrilammide? No, grazie

Quando la cottura cambia le cose

09/01/2018

L’acrilammide è una sostanza chimica che si forma naturalmente negli alimenti amidacei durante la cottura ad alte temperature come frittura, cottura al forno e alla griglia e anche durante i processi di trasformazione industriale a...

Dodici mesi di dieta

Ridurre i carboidrati, la parola d’ordine

09/01/2018

La terapia alimentare è importante nella gestione del diabete di tipo 2 o del prediabete, ma la dieta ottimale è ancora da definire appieno. Un folto gruppo di ricercatori americani ha randomizzato 34 adulti con emoglobina glicata...

Tutti pronti?

Dopo le abbuffate delle feste, quale dieta?

09/01/2018

Frutta, verdura, cereali integrali.   Questo è il trio vincente che si trova nella dieta mediterranea e nella dieta DASH,  le diete top della classifica annuale del 2018 U.S. News & World Report.   DASH è...

Buone Feste!

e un brindisi al Nuovo Anno

19/12/2017

Quasi quarant’anni di attività in campo medico; un lavoro costante che inizia nel 1979 con la prima dieta computerizzata Dietosystem®, nel 1981 con l’analisi antropometrica, nel 1983 con l’analisi impedenziometrica...

Dimagrire prima della chirurgia

Prepararsi alla bariatrica con una dieta chetogenica

12/12/2017

Nonostante il miglioramento dei metodi anestesiologici e delle tecniche chirurgiche, l'obesità è ancora un fattore di rischio in caso di intervento chirurgico. Oltre alle complicanze operative,...

Dieta saziante, esiste davvero?

Si, e funziona ad libitum per perdere peso!

12/12/2017

Raggiungere la sazietà è più facile per qualcuno, ma per la maggior parte delle persone è uno stato che spesso va a braccetto con la “pienezza”, coi problemi di sovraccarico alimentare correlati. Uno studio...

Battere il diabete 2: missione possibile

Guarire dal diabete di tipo 2 con la dieta: uno studio inglese dimostra che è una “mission possible”

12/12/2017

Il diabete di tipo 2 colpisce una persona su 11 nel mondo; questo studio apre importanti prospettive di intervento: la perdita di peso nell’ambito dello studio DiRECT è stata ottenuta attraverso una dieta liquida a basso contenuto...

Artrite reumatoide a dieta

Alimenti ricchi di antiossidanti ne ritardano la progressione

05/12/2017

L'artrite reumatoide (RA) è una malattia autoimmune infiammatoria cronica, debilitante e sistemica che colpisce circa l'1% della popolazione mondiale. La malattia ha gravi ripercussioni sulla qualità della vita con aumento...

Mandorle e cioccolato fondente riducono il rischio di infarto

Un sofisticato e controllatissimo studio sulla nutrizione ha dimostrato, in un gruppo di persone obese o in sovrappeso, che è possibile indulgere in cibi voluttuari senza farsi del male.

04/12/2017

Il segreto è scegliere quelli giusti, come appunto mandorle e cioccolato fondente che possono portare, se consumati nelle quantità giuste, a ridurre il colesterolo LDL del 7%. La dieta insomma non ha bisogno di essere punitiva, ma di...

Il potere delle proteine

Alimenti arricchiti in proteine migliorano l’insulino-resistenza

05/12/2017

Mediante restrizione calorica o mediante aumento della massa magra si possono ottenere riduzioni significative della resistenza all'insulina (IR). Tuttavia, la restrizione calorica di solito si traduce in una significativa perdita di massa...

Dipendenza, carboidrati ad alto indice glicemico e obesità

Dominare la dipendenza da carboidrati

28/11/2017

Il trattamento dell'obesità è un mestiere difficile, purtroppo il successo rimane basso e uno dei nemici è di sicuro la dipendenza da cibo, delineata come un fattore eziologico di base con rilevanza terapeutica. In...

Low carb è meglio!

Gli spuntini chetogenici

28/11/2017

Gli interventi sullo stile di vita che prevedono sia la dieta che l’esercizio fisico rimangono terapie fondamentali per il trattamento della malattia metabolica. La restrizione dei carboidrati e l’esercizio fisico hanno dimostrato in...

Xantumolo: una recente ricerca svela la sua azione nel ridurre colesterolo, zuccheri nel sangue e peso

La metodologia Pneisystem riconosce da tempo il potere nutraceutico dei composti di derivazione naturale, ed un recente studio della Oregon State University conferma quanti già evidenziato da altri filoni di ricerca sui quali Pneisystem fonda le sue applicazioni terapeutiche.

21/11/2017

Il gruppo di ricerca ha  scoperto le proprietà del xantumolo, un flavonoide naturale che si trova nel luppolo: migliora in modo significativo alcuni dei marcatori di base della sindrome metabolica negli animali e riduce anche...

Equilibrio antistress

L’intestino protagonista del benessere dell’organismo

21/11/2017

Un’alimentazione varia ed equilibrata è alla base di una vita in salute. Un’alimentazione inadeguata, infatti, oltre a incidere sul benessere psico-fisico, rappresenta uno dei principali fattori di rischio per l’insorgenza...

Predire l’efficacia della dieta nel diabetico

La semplice valutazione del dispendio energetico postprandiale predice la perdita di peso nel diabetico

21/11/2017

La terapia dietetica è un approccio essenziale per il trattamento del diabete di tipo 2 non solo per il miglioramento del controllo glicemico ma anche per la riduzione del rischio di complicanze. Nella pratica clinica, tuttavia, esistono...

Molte proteine pochi carboidrati danno remissione del prediabete

Uno studio randomizzato controllato

14/11/2017

La remissione dal pre-diabete alla normalità è un goal importante per il nutrizionista e la salute dei suoi pazienti. Quale dieta è indicata? Uno studio randomizzato controllato ha messo a confronto una dieta ad alte proteine...

Biologi e tecnologi alimentari: “Lorenzin avrebbe dovuto siglare un’intesa con noi e non con i cuochi”

Non sono contenti i biologi e i tecnologi alimentari del protocollo d’intesa firmato tra il ministro Lorenzin e Federcuochi per promuovere la sana alimentazione.

14/11/2017

“Non si riesce a capire perché il ministro abbia inteso affidare ai cuochi compiti e funzioni di natura professionale che normalmente spetterebbero ai biologi, per una parte, ed ai tecnologi alimentari per quanto concerne, invece la...

Sani per davvero

Frutta, verdura e legumi: alimenti sani per davvero

07/11/2017

L'associazione tra l'assunzione di frutta, verdura e legumi con malattie cardiovascolari e decessi è stata ampiamente studiata in Europa, Stati Uniti, Giappone e Cina, ma sono disponibili pochi dati su Medio Oriente, Sud America,...

Uova si, se lo stile di vita è sano

Consumo di uova, malattie cardiovascolari e diabete di tipo 2

31/10/2017

Le uova sono ricche di sostanze nutritive e un’ottima fonte di acidi grassi e amminoacidi essenziali, ma sono anche l'alimento con il maggior contenuto di colesterolo. A partire del 1970 le raccomandazioni dietetiche hanno consigliato...

IBS. Efficace la dieta personalizzata

Quasi un adulto su cinque soffre di IBS, e la dieta corretta è efficace nel ridurne i sintomi.

31/10/2017

Quasi un adulto su cinque soffre di IBS, che può causare dolore addominale cronico, formazione di aria, diarrea e costipazione. L'intolleranza ad alcuni alimenti potrebbe innescare questi sintomi . I pazienti potrebbero, con test...

Una dieta di qualità? A metà strada fra “mediterranea” e “chetogenica”

Che la qualità della dieta sia determinante per definire lo stato di salute di un individuo e la sua longevità è un’evidenza ormai data per acquisita dalla comunità scientifica.

20/10/2017

La sfida che stanno provando a giocare gli scienziati è quella della definizione della formula vincente. C’è chi, come Valter Longo, è convinto che con una dieta in grado di mimare il digiuno si possa allungare...

Glicemia postprandiale a bada con le proteine del siero di latte

Integrare i pasti con le proteine controlla la glicemia

17/10/2017

Gli studi epidemiologici dimostrano che il dismetabolismo glucidico è un fattore di rischio indipendente per le malattie cardiovascolari. La glicemia postprandiale è il migliore predittore della emoglobina glicata, marker di...

Nuove linee guida per una sana alimentazione

Annunciate entro fine anno

17/10/2017

Qualche anticipazione? “Attenzione alle diete (fai da te) e agli integratori (acquistati senza prescrizione, magari su internet)” e “scegliere alimenti sostenibili”. Queste anticipazioni arrivano dal professor Andrea...

Proteine del siero, davvero buone

L’integrazione che fa bene

10/10/2017

L'obesità e il diabete mellito di tipo 2 (DM) sono una pandemia, e le malattie correlate sono ormai considerate epidemiche. Data l'elevato costo del trattamento delle malattie associate all'obesità / DM, le strategie...

Alimenti anti stress

Contro lo stress ossidativo, vince la dieta mediterranea

10/10/2017

La dieta mediterranea ha dimostrato di ridurre il rischio di malattie cardiovascolari (CVD). L'effetto di una dieta mediterranea tradizionale sull'ossidazione delle lipoproteine ha mostrato che nel gruppo di intervento (dieta mediterranea +...

Rischio di demenza e livelli di magnesio: oggi individuata la possibile associazione

Appuntamento a Milano per il prossimo corso “Pnei e Nutrizione: la psiche incontra il cibo e la matrice connettivale”, 21 e 22 Ottobre 2017 (www.pnei4u.com).

26/09/2017

Mai come oggi è necessario comprendere quanto l’alimentazione abbia un ruolo primario nel benessere dell’individuo, una corretta nutrizione permette infatti  il buon funzionamento mentale e comportamentale. Contemporaneamente...

Con gli integratori si lavora meglio

In pazienti a rischio, l’aiuto degli integratori è efficace

26/09/2017

Un trial randomizzato di 13 settimane con una dieta a basso carico glicemico e un programma di modifica dello stile di vita che combina la dieta ipoglicemica, proteine in polvere e nutraceutici mirati ha migliorato la perdita di peso e i fattori di...

Composti vegetali e funzione cognitiva negli anziani

Gli stessi composti che danno alle piante e ortaggi i loro colori vivaci, chiamati carotenoidi, sostengono la funzione cognitiva negli adulti più anziani, secondo un recente studio condotto presso l’Università della Georgia.

19/09/2017

La ricerca, realizzata dal dipartimento di psicologia, è la prima ad utilizzare la tecnologia fMRI per studiare come i livelli di questi composti influenzano l’attività cerebrale.   E’ stata utilizzata la tecnologia...

Diabete? Una buona colazione, tanto per cominciare!

Nei diabetici, una colazione proteica aiuta nel controllo glicemico

19/09/2017

Studi in acuto dimostrano che l'aggiunta di proteine ​​del siero di latte alla colazione si associa ad un abbassamento della glicemia attraverso una maggiore secrezione di incretina e insulina. Per valutare se questo effetto ha...

Il fagiolo e i suoi effetti...

Sono così evidenti!

19/09/2017

I legumi sono alimenti di base che sono componenti caratteristiche dei modelli dietetici consumati tipicamente nei Paesi in via di sviluppo. Tra i 17 legumi identificati come fonti alimentari dalla FAO, i quattro più diffusi sono i fagioli...

Perdere peso all’inizio della dieta non basta

La variazione iniziale non sempre si mantiene nel lungo termine

12/09/2017

La risposta al trattamento dietetico per la perdita di peso può predire  un cambiamento di peso a lungo termine?  I ricercatori della Drexel University, Philadelphia, hanno analizzato i dati di 183 partecipanti che avevano...

Il magnesio e la pressione arteriosa

Una metanalisi

12/09/2017

L'effetto della supplementazione di magnesio sulla pressione sanguigna in individui con insulino-resistenza, prediabete o malattie croniche non comunicabili è stato analizzato in una meta-analisi di studi controllati randomizzati. I...

Dieta senza FODMAPS per la salute dell’intestino

Una recente metanalisi conferma l’efficacia

12/09/2017

La sindrome dell'intestino irritabile (IBS), la malattia intestinale infiammatoria (IBD) e il cancro del colon-retto (CRC) sono condizioni croniche intestinali, di elevata incidenza e prevalenza. IBS colpisce il 7-15% della popolazione...

La dieta chetogenica

Parliamone

05/09/2017

Recentemente, molti dei pazienti chiedono una dieta chetogenica. È sicura? Raccomandata? Nonostante la moda, la chetogenica non è qualcosa di nuovo. In medicina, è usata da quasi 100 anni per trattare l'epilessia...

Porzioni raccomandate di frutta e verdura: ne bastano 3 al giorno

Lo studio del Lancet

05/09/2017

Con buona pace degli esperti e di chi fatica a rispettare le loro raccomandazioni, cinque porzioni al giorno di frutta, verdura e legumi non sarebbero più indispensabili per mantenersi in salute. Ne basterebbero tre, purché generose,...

Meno sale per cuori forti

Uno studio finlandese

05/09/2017

L'elevata dose giornaliera di sale è associata ad un aumento sostanziale del rischio di sviluppare insufficienza cardiaca, indipendente da altri fattori di rischio; è quanto suggerisce uno dei più grandi studi che ha...

Nutrizione vegetariana e cuore: non tutti i cibi vegetariani lo aiutano

Uno studio della Harvard T.H. Chan School of Public Health di Boston ha recentemente evidenziato il ruolo spesso sbilanciato delle diete vegetariane, dal punto di vista di salute cardiocircolatoria. Le diete vegetariane riducono, ed è vero, il rischio di cardiopatia, ma non tutti gli alimenti che rientrano in questa categoria producono questo benefico effetto. E così i vegetariani che consumano molti cereali e zuccheri raffinati potrebbero avere molta più probabilità di sviluppare cardiopatie rispetto a coloro che seguono diete con un minimo quantitativo minimo di questi alimenti.

05/09/2017

Lo studio è stato pubblicato dal Journal of the American College of Cardiology, ed é stato così condotto: per indagare sul rapporto tra alimentazione vegetariana e salute cardiovascolare, sono stati analizzati i dati di tre...

Allergie alimentari

Una review

25/07/2017

Lo sviluppo di malattie allergiche mediate da IgE è influenzato da molti fattori, tra cui fattori genetici e ambientali quali l'inquinamento e l'agricoltura, ma anche l'alimentazione. Nell'ultimo decennio sono stati compiuti...

Proteine efficaci

Un punteggio per valutarne l’efficacia

25/07/2017

Le diete proteiche si sono dimostrate efficaci per la regolazione del peso corporeo. Lo dicono gli studi degli ultimi decenni. Tuttavia, i rischi potenziali per la salute di queste diete sono ancora incerti. Un gruppo di ricercatori ha voluto...

Porte aperte alla Sapienza

Impedenziometria per le future matricole

18/07/2017

Nei giorni 11, 12 e 13 luglio scorsi si è tenuta la XXI edizione di Porte Aperte alla Sapienza che ha vissuto l’afflusso di diverse migliaia di studenti neodiplomati (fascia d'età 17-20 anni). Nell’ambito della...

Carote, per le ossa

Anche le carote giovano allo scheletro

18/07/2017

I carotenoidi si trovano in abbondanza in frutta e verdura e possono essere coinvolti nell'associazione positiva di questi alimenti con la salute delle ossa. E’ stato pubblicato in merito uno studio che esplora le associazioni tra...

Cambia dieta, vivi di più

Insegnare a mangiar sano fa del bene

18/07/2017

Non può mai essere troppo tardi per migliorare la salute cambiando dieta, lo suggerisce un nuovo studio. I professionisti della salute che hanno cominciato a mangiare cibi più sani, come alimenti integrali, frutta, verdura e pesce,...

Le evidenze della dieta mediterranea per la salute delle ossa

Una meta analisi

04/07/2017

Un gruppo di ricercatori iraniani ha cercato di rivedere sistematicamente i dati disponibili sull'associazione tra aderenza alla dieta mediterranea e la densità minerale ossea (BMD), nonché il rischio di fratture e ha riassunto...

FOS contro l’infiammazione dell’intestino

Uno studio sui topolini

04/07/2017

Alcuni studi si sono concentrati sulla capacità dei prebiotici di prevenire cambiamenti cellulari indotti da agenti patogeni o modificare la composizione del microbiota intestinale in modelli complementari di cellule e animali con malattia...

Composizione corporea nella chetogenica

Come varia con la dieta?

04/07/2017

Le preoccupazioni comuni quando si utilizzano diete a basso contenuto calorico come trattamento per l'obesità sono la riduzione della massa priva di grassi, soprattutto la massa muscolare, che si verifica insieme alla perdita di massa...

Gli endocrinologi italiani a congresso: il futuro è multifattoriale e multidisciplinare

Tanti gli spunti di riflessione…

27/06/2017

Si è chiuso sabato scorso a Roma il 39° Congresso Nazionale della SIE (Società italiana di endocrinologia). Più di 1.200 iscritti, 520 comunicazioni orali, 30 simposi e letture in cui interverranno circa 200 persone tra...

Proteine del latte e microbiota

Uno studio in vitro

27/06/2017

Un gruppo di ricercatori spagnoli ha valutato l’effetto di diversi tipi di siero di latte - vacca, pecora, capra e una miscela di essi (60: 20: 20, rispettivamente) - nel microbiota umano intestinale. Il potenziale prebiotico di questi...

E’ evidente che lo zucchero…

Una revisione sistematica e meta-analisi

27/06/2017

Esistono evidenze conflittuali sugli effetti del consumo di fruttosio nelle persone affette da diabete mellito tipo 1 e tipo 2. Nessuna revisione sistematica ha affrontato l'effetto della sostituzione del glucosio o del saccarosio con il...

Assunzione di sodio e acqua: il falso e il vero

Mangiare salato aumenta la sete...

20/06/2017

Generalmente, mangiare cibi salati aumenta la sete. La sete è anche stimolata dall'infusione sperimentale di soluzione salina ipertonica. Ma, in stato stazionato, il rene necessita di una quantità maggiore di acqua per escludere...

Meno calorie, più proteine

Meno fame

20/06/2017

Spesso, nell'obesità grave, la dieta e l'attività fisica non sono sufficienti per ottenere un BMI sano. L'approccio chirurgico bariatrico, in particolare la benda gastrica regolabile laparoscopica (LAGB), ha dato risultati...

Cellulite alla luce del sole

Conoscerla per contrastarla

13/06/2017

La cellulite è una patologia che colpisce elettivamente il grasso sottocutaneo, è un campanello d’allarme di un’alterazione del microcircolo che può condurre in breve oltre che ad un inestetismo non più...

Associazione Medici Endocrinologi: si alle diete chetogeniche

AME DAY, 26 e 27 maggio a Genova, Francavilla al Mare e Cosenza.

06/06/2017

La dieta chetogenica, con un apporto energetico generalmente inferiore a 800 kcal/die e caratterizzate da un apporto di carboidrati giornalieri in genere inferiore a 50 g, si dimostra efficace nella riduzione rapida del peso grazie allo sfruttamento...

Uno yogurt? Si, grazie!

Buono e benefico

06/06/2017

Uno yogurt può fare la differenza? La risposta viene da uno studio canadese che ha confrontato i profili antropometrici e metabolici, i comportamenti e lo stile di vita dei consumatori di yogurt e dei non consumatori. Utilizzando dati...

Dieta e movimento a braccetto

Salvate i muscoli!

30/05/2017

I benefici della riduzione del peso per i disturbi muscoloscheletrici sono ben conosciuti. La diminuzione della massa muscolare dopo una notevole riduzione del peso può ridurre la resistenza muscolare e, di conseguenza, le prestazioni...

Piccantissimo

Peperoncino aiuta il microbiota

30/05/2017

L'endotossemia metabolica proveniente da un microbiota enterico disbiotico è stata identificata come mediatore primario per innescare l'infiammazione cronica di basso grado responsabile dello sviluppo dell'obesità.  La...

Carboidrati fermentabili e intestino

I FODMAPS esacerbano i disturbi intestinali

23/05/2017

Prove preliminari suggeriscono che la restrizione dei carboidrati fermentabili potrebbe migliorare i sintomi gastrointestinali funzionali (FGS) nella malattia intestinale infiammatoria quiescente (IBD). Per determinare se i carboidrati...

Nuovo ruolo degli acidi grassi omega-3 nella permeabilità della barriera ematoencefalica

Già decantati per i loro benefici per la salute, gli acidi grassi omega-3 sembrano ora svolgere anche un ruolo fondamentale nel preservare l’integrità della barriera emato-encefalica che protegge il sistema nervoso centrale dalle infezioni batteriche per via ematica, tossine e altri agenti patogeni, secondo una nuova ricerca della Harvard Medical School.

23/05/2017

Lo studio è stato pubblicato il 3 maggio dalla rivista Neuron. Il team, guidato da Chenghua Gu, Prof. Associato di neurobiologia presso la Harvard Medical School, descrive la prima spiegazione molecolare di come la barriera...

Una spremuta al giorno

Aiuta la dieta

23/05/2017

La spremuta d’arancia, che buona! Ma nell’ambito di una dieta ipocalorica, che effetti ha sulla perdita di peso? In ogni caso contiene, oltre alle vitamine, anche gli zuccheri… Studi epidemiologici non hanno mostrato un aumento...

A dieta senza fame

Effetti della chetogenica

23/05/2017

Si sa, seguire una dieta ipocalorica è difficile, sembra di avere sempre fame. Un po’ è anche il desiderio del proibito (e qui la forza di determinazione è da coltivare), un po’ la mancata sensazione di pienezza ai...

Combattere la fragilità

Nell’anziano proteine e antiossidanti riducono la fragilità

16/05/2017

Le persone con uno stato di salute tra le popolazioni più anziane caratterizzato da basse riserve fisiologiche e vulnerabilità a diversi stress sono in aumento nel mondo, perché la prevalenza della fragilità aumenta con...

Oltre le calorie

Contro l’obesità, basta mangiare meno?

16/05/2017

L'epidemia di obesità è in costante crescita in tutto il mondo, e finora nessun Paese è stato in grado di invertire la tendenza. La causa dell'obesità è dichiarata dall'Organizzazione Mondiale della...

Perchè e come si ingrassa!

Il grasso crea nuovo grasso ogni giorno

16/05/2017

Sarà un post antipatico! Ma occorre conoscere il complesso processo di accumulo di grasso corporeo per comprendere il vostro impegno e quanto lavoro deve fare il nostro organismo per eliminare grasso, per dimagrire. Leggo il vostro...

Invecchiare in salute

Meno carboidrati, più proteine

16/05/2017

L’assunzione di cibi ad alto indice glicemico (GI) o una dieta ad alto carico glicemico (GL) può aumentare il rischio di infiammazione cronica, che è stato postulato come intermediario patogeno tra diete scorrette e alterazioni...

Taglio delle calorie costante o digiuno a giorni alterni?

Stessa perdita di peso

09/05/2017

In uno studio randomizzato con 100 adulti obesi, la perdita di peso a 6 mesi e peso + marcatori cardiovascolari a 12 mesi erano simili con un regime di digiuno alternato o con un regime ipocalorico. Le persone in ciascuno di questi due gruppi di...

Mercato della Vitamina D da 1 miliardo di dollari

Benefici della Vitamina D sulla salute scheletrica e appropriatezza prescrittiva

09/05/2017

Il ruolo determinante per l’osso della vitamina D è noto da oltre un secolo ma l’interesse della comunità scientifica e dell’opinione pubblica sulla sua importanza è più recente. Solo da una decina di...

Proteine amiche dell’intestino

Uno studio sul modello animale

09/05/2017

L'obesità è un grave problema di sanità pubblica ed essendo multifattoriale va affrontato con tutte le strategie possibili. Poiché l'omeostasi dell'ecosistema intestinale è, almeno parzialmente,...

Nutrire il cervello

Prevenire il decadimento cognitivo cerebrale

02/05/2017

Abbiamo una crescente speranza di vita in Italia. In questi giorni l’ISTAT ha comunicato che per gli uomini la vita media raggiunge 80,6 anni (+0,5 sul 2015, +0,3 sul 2014) e per le donne 85,1 anni (+0,5 e +0,1). Cioè si potrà...

Proteine del siero di latte e forza fisica

Proteine battono i carboidrati

02/05/2017

La perdita di peso dovuta a intervento dietetico a ridotto apporto calorico, in particolare la perdita di peso rapida, si traduce in una diminuzione della massa sia magra che grassa (FM). L'obiettivo del nutrizionista è quello di far...

Adiposità: dalla teoria alla pratica clinica

E’ on line il nuovo corso di formazione per medici e nutrizionisti

02/05/2017

Il corso affronta nel dettaglio la problematica dell'adiposità, dagli aspetti fisiologici e metabolici fino al trattamento clinico, con particolare attenzione alla dieta aminoacidica. In ogni modulo didattico si alternano video lezioni e...

Disbiosi e sarcopenia, le grosse novità della Suite Nutrizionale

Tutte le novità della nuova versione 15.0

02/05/2017

Dietosystem®, la divisione nutrizionale di DS Medica, propone un aggiornamento della Suite Nutrizionale, il software per i medici e i nutrizionisti più utilizzato in Italia nella gestione dei pazienti che vogliano guadagnare...

Più proteine meno peso

Markers di assunzione proteica legati a maggior perdita di peso

18/04/2017

La perdita di peso riduce il grasso corporeo e la massa magra, ma se questi cambiamenti sono influenzati dalla composizione in macronutrienti della dieta non è così chiaro. Cosa assumere per ridurre il grasso totale, viscerale, o...

Proteonorm ora è anche MOUSSE

La dieta combinata si arricchisce di nuove strategie

11/04/2017

Se utilizzate il protocollo Dieta Combinata, avrete avuto modo di verificarne l’efficacia per la perdita urgente del peso, la sicurezza d’uso e la qualità degli integratori inclusi nel trattamento. In particolare, quella...

Il quartetto del pericolo

Dieta, microbiota, obesità e NAFLD lavorano insieme

11/04/2017

La steatosi epatica non alcolica (NAFLD) associata all'obesità è la pandemia epatica del nostro secolo. La disbiosi favorisce l'obesità attraverso la modulazione della energia introdotta con la dieta,...

IBS e disbiosi: intervento dietetico con dieta FODMAP

Probiotici, prebiotici o bassi FODMAP?

04/04/2017

La sindrome dell'intestino irritabile (IBS) in passato più nota come sindrome del colon irritabile o più comunemente “colite” è un disturbo funzionale dell'intestino caratterizzato da dolore e/o gonfiore...

La dieta occidentale è deleteria per il microbioma

Grassi e zuccheri rovinano l’ippocampo

28/03/2017

Numerose evidenze suggeriscono che seguire abitualmente una dieta occidentale (WD) ad elevato contenuto di grassi saturi e zuccheri aggiunti, potrebbe avere un impatto negativo sulle funzioni cognitive, particolarmente sui processi della memoria che...

Malattie infiammatorie intestinali: il contributo della disbiosi

Il microbioma da salvare

21/03/2017

Importanti progressi si sono verificati nella conoscenza della patogenesi delle malattie infiammatorie intestinali (IBD) negli ultimi dieci anni, e forse il più importante, e clinicamente vantaggioso di questi progressi è stata la...

Dopo la fase 1 reintrodurre i carboidrati in modo limitato

Per avere una efficacia a lungo termine

14/03/2017

Il mantenimento del peso raggiunto dopo dieta a contenuto calorico molto basso è obiettivo cruciale per un nutrizionista. Uno studio descrive l'efficacia della perdita di peso e le variabili predittive di mantenimento della perdita di...

La crisi della nutrizione

Non solo scoraggiare, ma anche incoraggiare

14/03/2017

Gran parte dei decessi avviene a causa di malattie cardiache, ictus e diabete e sono associati con una alimentazione non ottimale. Il maggior numero di decessi dieta-correlati sono legati a elevato apporto di sodio, basso intake di semi, alto...

Triptofano e rischio CV

La molecola della felicità

08/03/2017

Durante lo sviluppo di malattie cardiovascolari, l’infiammazione interferone-γ-mediata accelera la degradazione del triptofano nei suoi metaboliti. La dieta mediterranea che implica un elevato apporto di olio extravergine di oliva, noci,...

Dopo lo sport di resistenza, meglio le proteine

Mantengono il muscolo e riducono il girovita

28/02/2017

I nutrienti assunti nel contesto di un allenamento di resistenza può influenzare la composizione corporea e la forza muscolare. Uno studio ha confrontato gli effetti dell’assunzione di integratori di proteine del siero del latte con e...

La curcuma, ottimo antiossidante

Anche nel dimagrimento

28/02/2017

Accanto a proprietà ampiamente esplorate nella prevenzione e cura di diversi tipi di cancro, la curcuma sembra accelerare il dimagrimento. Lo dimostra uno studio randomizzato controllato in pazienti con sindrome metabolica. Questo...

Programmare i pasti è sano

Fate la spesa settimanalmente

14/02/2017

La pianificazione del pasto potrebbe essere un potenziale strumento per compensare la mancanza di tempo. Incoraggiare la preparazione dei pasti a casa si associa con un miglioramento della qualità della dieta. Tuttavia, ad oggi, la...

Legumi, che sana bontà!

Proteici e vegetali, di meglio non ce n’è

07/02/2017

I legumi sono cibi antichi: fagioli, piselli e lenticchie si consumavano già 10.000 anni or sono. I legumi sono ricchi di proteine ​​di origine vegetale e fibre, nonché di micronutrienti quali ferro e potassio....

Composti vegetali e funzione cognitiva negli anziani

Gli stessi composti che danno alle piante e ortaggi i loro colori vivaci, chiamati carotenoidi, sostengono la funzione cognitiva negli adulti più anziani, secondo un recente studio condotto presso l’Università della Georgia.

31/01/2017

La ricerca, realizzata dal dipartimento di psicologia, è la prima ad utilizzare la tecnologia fMRI per studiare come i livelli di questi composti influenzano l’attività cerebrale.   E’ stata utilizzata la tecnologia...

Acido palmitoleico, una lipochina?

Uno studio ne analizza gli effetti metabolici

24/01/2017

Il palmitoleato è un acido grasso monoinsaturo omega-7 (acido palmitoleico) ed è uno degli acidi grassi più abbondanti nel siero e nei tessuti, particolarmente nel tessuto adiposo e nel fegato. La sua produzione endogena da...

Non solo la mediterranea contro alcuni tipi di ictus

Le dieta nordica, che sorpresa!

17/01/2017

Il consumo di una dieta in stile nordico - che comprende cavoli, pane di segale, frutta come mele e pere, radici vegetali, farina d'avena e pesce - può essere protettivo contro alcuni tipi di ictus. E’ quanto suggerisce una nuova...

Scendono le temperature, salgono le calorie

Quali cibi proteggono dal freddo?

17/01/2017

Con l’inverno, ecco il freddo, accompagnato da bronchiti, influenza e malattie da raffreddamento. I cambiamenti stagionali sui fattori di rischio di malattia cardiovascolare possono essere causati dall’esposizione a fattori ambientali...

Chi mangia peperoncino vive più a lungo. Mortalità ridotta del 13% per ictus e infarto

La conferma delle proprietà benefiche del peperoncino arriva questa volta da uno studio americano

16/01/2017

Il merito è forse della capsaicina, che oltre a dare il gusto del ‘piccante’, modula il circolo coronarico, sembra avere un effetto anti-obesità e forse seleziona un microbiota intestinale particolare. Necessari comunque...

Diete vegetariane, per nutrizionisti Usa scende rischio di diabete e obesità

Le diete vegane e vegetariane se ben programmate sono più salutari

12/01/2017

Le diete vegane e vegetariane sono più salutari, l’importante è che siano ben programmate e adeguate da un punto di vista nutrizionale, scrivono i nutrizionisti americani della Academy of Nutrition and...

Intestino irritabile: la dieta aiuta i bambini

Un piccolo studio dimostra che la dieta migliora i sintomi di IBD

10/01/2017

La dieta come unico intervento può portare i bambini con colite ulcerosa e morbo di Crohn alla remissione clinica, lo suggerisce un piccolo studio pubblicato online il 27 Dicembre 2016 nel Journal of Clinical Gastroenterology. IBD è...

Se mai vi foste persi qualcosa...

Le news più lette nel 2016

10/01/2017

Abbiamo selezionato 12 news tra quelle che hanno riscontrato il vostro interesse. Eccole! Antiossidanti fanno buon sangue Più la dieta ha livelli alti di antiossidanti, meno il sangue ha profilo aterogeno Effetti metabolici delle...

Qualità, ma anche quantità

A volte non ci si accorge delle porzioni troppo grandi

20/12/2016

Mangiare fa ingrassare, ma capita spesso che i pazienti riferiscano di “non mangiare molto” poiché non si rendono conto di quale sia la porzione corretta. Qualche aiuto arriva dalle scelte commerciali dell’industria...

Siete pronti per l’anno nuovo?

Dopo le feste, tutti a dieta

20/12/2016

Se il mese di dicembre è stato un po’ faticoso e i pazienti sono stati meno di quanto vi sareste aspettati, con gennaio arriveranno tutti insieme! Siete pronti? Da parte nostra, vi mettiamo a disposizione diverse offerte per acquisti...

Allergie alimentari da gestire

Linee d’azione per il paziente allergico

13/12/2016

L’allergia alimentare ha un effetto nocivo per la salute e deriva da una risposta immunitaria specifica, riproducibile, che si verifica con l’esposizione a un dato alimento. Anche se si sa molto su questa malattia complessa, molte...

Il microcircolo a dieta

Negli iperglicemici, la dieta migliora il flusso dei piccoli vasi

06/12/2016

L'iperglicemia è il primo segno di compromissione del metabolismo del glucosio. Colpisce diverse funzioni organiche coinvolgendo il microcircolo (micro-angiopatia) fino a causare danni d'organo, come retinopatia e nefropatia nel...

Agrumi, sana passione!

I benefici del succo di agrumi

06/12/2016

I succhi di agrumi come il 100% arancia e il succo di pompelmo sono comunemente consumati in tutto il mondo: sono ottime fonti di vitamina C e contribuiscono con altri nutrienti essenziali ad apportare  potassio, acido folico, magnesio e...

Cambiare ordine alimenti per abbassare glicemia,chiave dieta

No a conteggio delle calorie,fondamentale tenere d'occhio fegato

02/12/2016

Cambiare l'ordine degli alimenti da ingerire a pranzo e a cena, iniziando con le verdure anziché la pasta. Questa è la chiave per riuscire a tenere meglio sotto controllo il valore della glicemia e dell'insulina dopo i pasti e...

Alimentazione: più è sana, meno inquina.

Come ti rimetto in forma (anche) il pianeta

30/11/2016

L’impatto maggiore sulle condizioni ambientali del pianeta è determinato dalle nostre scelte alimentari, dal cibo che ogni giorno mettiamo nei nostri piatti. Analizzando i dati relativi alle emissioni di gas serra delle famiglie...

Mandorle, che bontà

L’aggiunta delle mandorle nella dieta migliora i risultati

29/11/2016

E’ scientificamente riconosciuto che l’'inclusione di mandorle in una dieta ipocalorica migliori la compliance alla dieta senza alcun effetto sulla perdita di peso. Inoltre, il consumo di mandorle è stato associato ad una...

Parliamo di noi

Vogliamo conoscere le vostre esperienze

22/11/2016

DS Medica con la sua divisione Dietosystem è da sempre attenta alle esigenze dei propri clienti. Nutrizionisti, dietologi, dietisti, medici di medicina generale... Siete in tanti ad utilizzare tutti i giorni gli strumenti Dietosystem per la...

Nasce il marchio senza lattosio Lfree

Garanzia necessaria per il consumatore intollerante al lattosio.

15/11/2016

Sarà presentato a Rimini in occasione del Gluten Free Expo a Rimini Fiera dal 19 al 22 novembre, il 21 novembre alle 12.30, il primo Marchio Italiano ed Europeo che identifica e certifica i prodotti senza lattosio o senza lattosio, latte e...

Quale dieta è sana?

Ancora sulle carni rosse…

15/11/2016

Studi epidemiologici suggeriscono che l’assunzione frequente di carni lavorate e alimenti con un alto indice glicemico è associata ad un aumentato rischio di diabete di tipo 2. Non è chiaro se questo è dovuto alla...

Dopo una dieta molto restrittiva cambiano i gusti?

Quella voglia di dolce che non passa…

15/11/2016

Si potrebbe cambiare la soglia e le preferenze del gusto dolce perdendo peso? Se così fosse, non amare più i dolci dopo aver seguito una dieta potrebbe aiutare a mantenere i chili persi. Ma purtroppo non è così, ce...

La colazione che accende la giornata

Bruciare meglio l’energia

15/11/2016

Il pasto consumato al mattino a digiuno, generalmente indicato come prima colazione, viene spesso descritto come 'il pasto più importante della giornata'. Per contro, saltare la prima colazione è associato ad aumento di peso e...

Dieta antiossidante e alcalina in chiave Pneisystem.

La dieta alcalina privilegia l’assunzione di alimenti alcalini – come vegetali, frutta fresca, tuberi, noci e legumi – limitando gli alimenti acidi, come cereali, carni e formaggi; sono inoltre sconsigliati alcolici, bevande gassate tipo cola e cibi molto salati.

25/10/2016

La dieta alcalina si basa sulla considerazione che un’alimentazione ricca di cibi acidi finisce col disturbare il bilancio acido-base dell’organismo, promuovendo la perdita di minerali essenziali, come il calcio e il magnesio contenuti...

Mela mangio

Una mela al giorno leva il medico di torno

25/10/2016

Che la mela sia un concentrato di antiossidanti utili alla salute è noto e da qualche tempo sappiamo che alcune molecole del frutto hanno anche proprietà antitumorali. Oggi, grazie a una nuova ricerca, conosciamo in che modo...

Prostata. Con dieta ricca di grassi saturi, aumenta il rischio di tumore in forma aggressiva

Uno studio statunitense

12/10/2016

Gli uomini con cancro alla prostata possono avere maggiori probabilità di soffrire di una forma aggressiva della patologia se con la dieta introducono molti grassi derivanti da carne e latticini. È quanto suggerisce uno studio...

Quale dieta per mantenere ossa forti?

Frutta, verdura, pesce e legumi

11/10/2016

La prevenzione comincia, per definizione, quando si sta bene, in assenza di malattia, da giovani. Prevenire l’osteoporosi, la patologia che porta alla perdita di massa ossea e indebolimento dello scheletro, si può, attraverso...

Gold Award per analisi su Grana padano nella dieta

Societa' internazionale di ipertensione premia studio italiano

06/10/2016

La Società Internazionale di Ipertensione, ISH, riunitasi a Seul (Corea del Sud) il 29 settembre ha conferito il prestigioso premio "Gold Award per il miglior studio clinico" alla ricerca italiana sulla riduzione della pressione...

Proteine, si grazie

Un’alimentazione ricca di proteine migliora quasi tutti gli indici di rischio cardiometabolico, senza compromissione renale

04/10/2016

Pubblicati i dati del grosso studio osservazionale NHANES sulle abitudini alimentari di oltre 11000 persone sane di età superiore ai 19 anni.  A sorpresa, emerge che un’elevata assunzione di proteine sembra avere effetti positivi...

La dieta mediterranea in una popolazione non-mediterranea: lo studio EPIC-Norfolk

Mediterranea d’export

04/10/2016

Nonostante prove convincenti nella regione del Mediterraneo, il beneficio cardiovascolare della dieta mediterranea non è ben consolidato nei Paesi non mediterranei ed i criteri ottimali per la definizione di aderenza non sono chiari. Nel...

Ipercolesterolemia. Due mele annurche al giorno quasi un come un farmaco

Lo studio dell’Università Federico II

03/10/2016

L’assunzione di Melannurca campana Igp, dopo solo otto settimane di somministrazione mirata sull’uomo, è in grado di ripristinare il corretto profilo colesterolemico plasmatico in maniera più efficace rispetto a tutte le...

Perdere peso in modo durevole

Più facile con dieta proteica e digiuno intermittente

27/09/2016

Molti interventi per la perdita di peso a breve termine sono efficaci a migliorare i fattori di rischio cardiovascolare/malattie metaboliche (per esempio, il grasso corporeo, il colesterolo totale e i trigliceridi). Un approccio di dieta è il...

Quale dieta al paziente diabetico sovrappeso?

Uno studio confronta due approcci nutrizionali

20/09/2016

Lo studio mette a confronto la dieta della American Diabetes Association a basso contenuto di grassi e mediamente ipocalorica con la dieta chetogenica a bassissimo contenuto di carboidrati: la chetogenica vince! Il primo gruppo ha seguito la...

55 anni ben portati!

A Bologna si terrà il 55°Congresso Nazionale SINU

20/09/2016

L’invito del Prof Strazzullo, Presidente SINU. Carissimi, come già annunciato, il prossimo Congresso Nazionale della SINU si terrà dal 30 novembre al 2 dicembre a Bologna. Ho piacere di confermare che, in occasione del...

Mediterranea, quanto sei buona!

Effetti della dieta mediterranea sulla malattia vascolare

20/09/2016

Le popolazioni della regione del Mediterraneo hanno dimostrato morbilità e mortalità per CVD inferiore rispetto con le popolazioni del Nord Europa. Questo fenomeno è stato attribuito al consumo di una dieta mediterranea ricca di...

Zucchero e salute. Per 50 anni studi clinici pilotati dall’industria Usa per ridimesionare rischi

Secondo un report pubblicato su JAMA Internal Medicine, negli anni ’60, l’industria dello zucchero degli Stati Uniti avrebbe supportato economicamente la ricerca con l’obiettivo di affermare, quale principale causa di malattia coronarica, l’assunzione di grassi saturi tramite la dieta, ridimensionando nel contempo il ruolo dello zucchero.

14/09/2016

Secondo un report pubblicato su JAMA Internal Medicine, negli anni ’60, l’industria dello zucchero degli Stati Uniti avrebbe supportato economicamente la ricerca con l’obiettivo di affermare, quale principale causa di malattia...

Non alimentate il colesterolo

Le nuove linee guida ESC/EAS

13/09/2016

Le  nuove linee guida della Società Europea di Cardiologia (Esc), studiate con il coordinamento del professor Alberico Catapano, presidente della Società Europea per lo studio dell’Aterosclerosi (Eas) forniscono...

Accedi gratuitamente alla piattaforma Dieta Combinata

Un software per prescrivere il piano alimentare personalizzato

06/09/2016

COME UTILIZZARE DIETACOMBINATA.IT  E PRESCRIVERE IL PIANO ALIMENTARE CON PROTEONORM - Accedere al sito www.dietacombinata.it - L’accesso al sito è riservato esclusivamente ai Medici e ai Biologi riconosciuti tramite il...

La scelta dell’impedenzimetro giusto

Caratteristiche e vantaggi

06/09/2016

L’analisi della composizione corporea ha importanti applicazioni nella valutazione dello stato nutrizionale e la stima dei potenziali rischi per la salute. Un valido metodo per la valutazione della composizione corporea è...

Zucchero: mai oltre 25 grammi al giorno

Secondo l'AHA troppo zucchero aumenta il rischio di patologie cardiovascolari

30/08/2016

Sei cucchiaini da thè corrispondono a 25 grammi al giorno. È la dose di zucchero che i bambini dai 2 ai 18 anni non dovrebbe superare. Lo raccomanda l'American Heart Association (Aha) che ha recentemente pubblicato nuove linee...

Salute, nutrizionista: promuovere la dieta mediterranea, più di quella vegana

La dieta mediterranea resta un caposaldo della corretta alimentazione

25/07/2016

La dieta mediterranea resta un caposaldo della corretta alimentazione: lo sottolinea Luca Piretta, docente dell’Università Campus Bio-Medico di Roma e componente del Consiglio direttivo della Sisa (Società italiana di...

Uova, si o no?

Via libera alle uova

19/07/2016

Le uova sono una delle principali fonti di colesterolo alimentare e il loro consumo è stato scoraggiato soprattutto in pazienti dislipidemici o ad alto rischio cardiovascolare come i diabetici di tipo 2. Lo studio Predimed, ha approfondito...

La pastasciutta non ingrassa

La notizia nutrizionale della settimana: la pasta non fa ingrassare! Dati italiani associano il consumo di pasta con la riduzione delle misure antropometriche.

12/07/2016

La pasta è la componente tradizionale della dieta mediterranea: è economica, nutriente e... appetitosa! Un gruppo di ricercatori italiani ha indagato l'associazione tra assunzione di pasta e indice di massa corporea (BMI) e il...

Eccola, la nuova Release della Suite Nutrizionale Dietosystem

Come annunciato, è disponibile per il download una edizione rinnovata del software più completo e aggiornato oggi in commercio

12/07/2016

Grandi  novità per la Suite Nutrizionale Dietosystem! Eccole in sintesi TERAPIA ALIMENTARE INDICE E CARICO GLICEMICO - Inserimento dell’Indice Glicemico nelle banche dati degli ingredienti. - Calcolo e rappresentazione...

Tanti PUFA in tavola contro il diabete

Combattere la genetica con la dieta giusta

05/07/2016

La predisposizione all’obesità trascina con sé comorbidità  quali il diabete, le malattie cardiovascolari e osteoarticolari. La dieta è l’arma vincente per arginare la tendenza genetica...

Alimentazione e polifenoli.

Per misurare le concentrazioni di polifenoli in un alimento, il metodo più semplice è determinare il valore ORAC (la capacità di assorbimento dei radicali dell’ossigeno).

28/06/2016

La tecnologia che permette di misurarlo è stata messa a punto negli anni ‘90 per valutare la capacità antiossidante di alcuni cibi.   Anche se il valore ORAC di un cibo è legato al suo contenuto di polifenoli, non...

Diabete 2, quale dieta è efficace?

Ne parliamo con l’esperto

28/06/2016

Siamo all’ Ambulatorio di Nutrizione Clinica, UOC di Oncologia Medica, Dipartimento di Medicina Interna e Oncologia Umana (DIMO), Università degli Studi Aldo Moro, Policlinico di Bari, per incontrare il Prof. De Pergola e parlare del...

I grassi della Dieta Mediterranea

Anche se tanti, nella Mediterranea non fanno ingrassare

21/06/2016

A seguito di una dieta di tipo mediterraneo non ipocalorica e ad alto contenuto di grassi, provenienti da olio d'oliva o noci, secondo i risultati dello studio randomizzato controllato PREDIMED, non si ha aumento di peso in 5 anni rispetto ad...

Proteine del siero di latte e salute

Una revisione degli studi di intervento

14/06/2016

La prevalenza di malattie cardiometaboliche è un notevole onere per il governo della salute pubblica in tutto il mondo. Da studi recenti sembra ci sia una associazione inversa tra aumento del consumo di latticini e riduzione del rischio di...

Mangiare patate favorisce l’ipertensione

Una analisi epidemiologica di grossa portata

14/06/2016

Se vi piacciono le patate bollite, al forno, in purè o fritte, la nuova ricerca degli Stati Uniti non dà buone notizie poiché ha collegato il consumo di patate a un aumentato rischio di sviluppare ipertensione. I ricercatori...

Carne rossa e lavorata, meglio se è meno

Con la sindrome metabolica, evitare la carne rossa

14/06/2016

Pochi studi hanno valutato l'associazione tra consumo di carne rossa (RM) e carni rosse trasformate (PRM) e l'incidenza di sindrome metabolica (SM). I risultati sono contraddittori. Nell’ambito dello studio PREDIMED, spagnolo, si...

A dieta con pochi grassi, ma buoni. "Non vale la pena eliminarli del tutto"

Uno studio spagnolo pubblicato su The Lancet su 7500 persone sostiene che l'alimentazione mediterranea arricchita di lipidi di origine vegetale non provoca aumento di peso, né accumulo di grasso nel punto vita

07/06/2016

Uno studio spagnolo pubblicato su The Lancet su 7500 persone sostiene che l'alimentazione mediterranea arricchita di lipidi di origine vegetale non provoca aumento di peso, né accumulo di grasso nel punto vita, se paragonata a...

Il peso della dieta nella psoriasi

No ai MUFA, efficace la chetogenica

07/06/2016

La psoriasi è una malattia cronica della pelle associata a sovrappeso/obesità e le relative complicanze cardiometaboliche. Il modello alimentare occidentale è compreso tra i fattori dietetici ambientali coinvolti nella...

Il sale che fa ingrassare

Il consumo di sale aumenta la grelina ematica

07/06/2016

Sovrappeso e obesità sono malattie croniche che comportano un aumento del rischio di ipertensione, diabete mellito e morte prematura. Diversi studi epidemiologici hanno dimostrato una chiara relazione tra l'assunzione di sale e...

Nella dislipidemia, dieta integrata con riso rosso fermentato e coenzima Q10

Efficace anche sull’elasticità dei vasi

31/05/2016

Le cause di morte più frequenti in Italia sono le malattie ischemiche del cuore (75.098 casi), le malattie cerebrovascolari (61.255) e altre malattie del cuore (48.384) (ISTAT) Poi i tumori maligni. Quante di queste malattie potrebbero...

Consumo di sale e malattie cardiovascolari.

Un cattivo studio su sale e malattie di cuore conduce a conclusioni sbagliate e pericolose per la salute pubblica.

31/05/2016

La famosa rivista The Lancet ha pubblicato qualche giorno fa un articolo che riporta i risultati di uno studio condotto da un gruppo di ricercatori canadesi della McMaster University sull’associazione tra quello che “si presume”...

La dieta prima della chirurgia

Perdere peso prima di un intervento migliora gli esiti

24/05/2016

La colecistectomia laparoscopica può essere tecnicamente impegnativa negli obesi. Può una dieta VLCD, a bassi livelli calorici per due settimane nel periodo pre-operatorio può ridurre il tempo di guarigione? Uno studio ha...

Le fasi del trattamento dell’obeso

Uno studio su 2 tipi di dieta in sequenza

24/05/2016

L'impatto di un programma dietetico multi-step riabilitativo consistente in diverse diete è stato scarsamente studiato. Uno studio osservazionale ha valutato l’effetto di una dieta a risparmio proteico e contenuto calorico molto...

Celiachia, la dieta senza glutine non fa dimagrire (e talvolta può fare male)

Uno studio appena pubblicato sul Journal of Pediatrics sfata i falsi miti sul cibo senza glutine tanto amato dalle star e non solo. Una dieta «gluten free» per chi non è celiaco senza controllo medico può addirittura far aumentare di peso

20/05/2016

Mangiare senza glutine fa dimagrire? O fa ingrassare? Il glutine è una sostanza tossica? Non va dato ai bambini piccoli per evitare che diventino celiachi da grandi? Intorno al cosiddetto «gluten free» regna molta confusione....

Latte a colazione per gli obesi

Ne migliora il profilo metabolico

17/05/2016

La nutrizione è il principale fattore ambientale che influenza il rischio di patologie come l'obesità. Sebbene un certo numero di recensioni individuino un effetto protettivo del latte sul peso corporeo, una stima imprecisa del...

La dieta che ci sta a cuore

Mangiare mediterraneo fa bene al cuore

17/05/2016

In un trial di prevenzione secondaria in più di 15.000 pazienti ad alto rischio con malattia coronarica stabile, il consumo di cibi fritti e bevande zuccherate tipico della dieta "occidentale" non ha aumentato il rischio di eventi...

Alimentazione influisce per il 30% sullo sviluppo di tumore

La prevenzione a tavola

10/05/2016

Tumori, il 30% dei casi è provocato da una dieta scorretta. Gli esperti: “ A tavola possiamo prevenire e contrastare il cancro”. Il 30% dei casi di cancro è originato da un’alimentazione squilibrata. La prevenzione...

La dieta anti-fame

I chetoni riducono l’appetito

10/05/2016

Le diete basate su un apporto calorico molto basso (VLEDs) e le diete a basso contenuto di carboidrati chetogeniche (KLCDs) rappresentano due strategie alimentari che sono state associate alla soppressione dell’appetito. Per valutare...

Ecco la dieta ideale per le persone con diabete. Dall’antipasto anti glicemia al pesce azzurro

A fare il pieno di consensi, ancora una volta, è la dieta mediterranea

10/05/2016

A fare il pieno di consensi, ancora una volta, è la dieta mediterranea della quale gli studi presentati al congresso della Società Italiana di Diabetologia hanno dimostrato gli effetti anti-infiammatori, ma anche quelli...

Da casalinghe a medici, dieta ad hoc varia secondo il lavoro

Lo dice il nutrizionista, e contro lo stress le mandorle ricche di magnesio

09/05/2016

Una dieta per ogni professione. In base al proprio lavoro è infatti possibile ottimizzare la dieta affinché il cibo ci supporti correttamente e ci mantenga efficienti, operativi e carichi di energia per tutto il giorno. Lo afferma...

Diete proteiche: funzionano?

Le domande frequenti

03/05/2016

Troppo bello per essere vero? Perdere peso mangiando bistecche, hamburger, formaggio e pancetta? I piani alimentari iperproteici, a bassi carboidrati come la dieta Atkins e la zona possono funzionare. Ma si dovrebbero considerare i pro e i contro...

Dieta chetogenica e fattori cardiometabolici

Meno carboidrati, meno peso, meno rischio per il cuore.

03/05/2016

L'obesità è una malattia in continua crescita nei paesi sviluppati ed è strettamente correlata alle malattie cardiovascolari (CV), che sono la causa principale della mortalità nei Paesi...

Successo nella perdita di peso combinando 2 tipi di diete

La combinazione dieta mediterranea/chetogenica funziona

03/05/2016

I protocolli per la perdita di peso sono di successo solo se forniscono risultati costanti nel lungo periodo.  Spesso diete restrittive inducono adattamenti metabolici che possono rallentare il dimagrimento, oppure capita che appena si smetta...

Allergie alimentari, un freno alla crescita

Necessario il tempestivo intervento nutrizionale per limitare gli effetti negativi

27/04/2016

La presenza di allergie alimentari, specialmente durante l’etá dello sviluppo puó costituire un problema per la crescita dell’individuo. L’allarme giunge dai ricercatori brasiliani della Federal University of...

I beta-glucani fonte di salute

Le fibre proteggono dall’ossidazione

27/04/2016

E ' noto che la dieta mediterranea può influenzare positivamente la salute di ogni individuo. Le fibre in particolare giocano un ruolo preponderante. I beta-glucani sono polisaccaridi lineari, i maggiori componenti della frazione...

Cuore mediterraneo

La dieta mediterranea che ci protegge

27/04/2016

Le sinergie e gli effetti cumulativi tra i diversi alimenti e nutrienti sono ciò che producono i vantaggi di un modello alimentare sano. Diete e abitudini alimentari sono un importante fattore ambientale a cui siamo esposti a più...

Microonde si o no?

Cottura a microonde e nutrizione

19/04/2016

Quasi in ogni casa c’è un forno a microonde. La convenienza che offrono è innegabile. Ma nonostante l'uso diffuso di forni a microonde e il loro livello di sicurezza eccellente, alcune persone hanno dubbi persistenti sulla...

La perdita di peso con una dieta iperproteica può aiutare a dormire meglio

Qualità del sonno migliore con le proteine

18/04/2016

Sulla rivista American Journal of Clinical Nutrition (vol. 103, n. 3, pagg 766-774, 2016) sono stati pubblicati i risultati della ricerca condotta presso la Purdue University sulla qualità del sonno correlata al quantitativo di...

Dieta. Grassi insaturi riducono colesterolo ma non allungano la vita

È quanto emerge da uno studio statunitense, pubblicato dal BMJ.

14/04/2016

È quanto emerge da uno studio statunitense, pubblicato dal BMJ. Osservando 9.400 persone, i ricercatori hanno sostanzialmente evidenziato che, nonostante i livelli del colesterolo plasmatico dei partecipanti risultassero inferiori, una...

Legumi, amici della linea

Aiutano ad avere meno fame

12/04/2016

Sono meno cari della carne e la possono sostituire come piatto principale in quanto ricchi di fibre, proteine ​​e vitamine e minerali. Sono buoni, nutrienti senza essere grassi. Hanno un basso indice glicemico e vengono digeriti in...

Mangiando ogni giorno una porzione di legumi si perde peso (340 grammi)

Fagioli, piselli, ceci e lenticchie aumentano il senso di sazietà del 31%. È sufficiente introdurli abitualmente nella propria dieta per dimagrire senza riprendere i chili persi

05/04/2016

Mangiare ogni giorno una porzione di fagioli, piselli, ceci o lenticchie potrebbe aiutare a perdere un po’ di peso. Lo suggerisce uno studio canadese pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition, secondo cui mangiare 130 grammi...

Allo studio una legge per la dieta mediterranea

Presentato alla commissione Agricoltura del Senato un disegno di legge per valorizzare la dieta mediterranea.

04/04/2016

Prevede di istituire una giornata nazionale, la definizione della dieta stessa con tanto di logo per identificare i prodotti. E attività formative e divulgative con progetti didattici mirati negli istituti scolastici. "Non è...

La dieta nella psoriasi

Efficace la chetogenica

05/04/2016

La psoriasi è una malattia cronica associata a sovrappeso / obesità e alle relative complicazioni cardiometaboliche. Il legame tra queste malattie è probabilmente dovuto allo stato infiammatorio associato con il tessuto...

Alimentazione e polifenoli.

Per misurare le concentrazioni di polifenoli in un alimento, il metodo più semplice è determinare il valore ORAC (la capacità di assorbimento dei radicali dell’ossigeno).

05/04/2016

La tecnologia che permette di misurarlo è stata messa a punto negli anni ‘90 per valutare la capacità antiossidante di alcuni cibi.   Anche se il valore ORAC di un cibo è legato al suo contenuto di polifenoli, non...

Dimagrire, tutti i “vero” e “falso”

Qualunque sia la dieta, normocalorica, ipercalorica o ipocalorica non deve essere mai squilibrata nei nutrienti piuttosto bisogna imparare a sceglierli nelle varie categorie.

29/03/2016

Dimagrire in sicurezza, come fare? Complice Internet, le riviste e il passa parola, chi vuole dimagriretende ad affidarsi a diete “fai da te” o a fantomatiche diete last minute molto ferree che promettono...

La dieta quando si fa la radioterapia

La chetogenica è utile

22/03/2016

Sulla base di dati preclinici promettenti, la dieta chetogenica è stata proposta come una misura supplementare per i malati di cancro sottoposti a terapia standard di cura. Tuttavia, i dati sulla tollerabilità e gli effetti delle diete...

Dieta antiossidante e alcalina in chiave Pneisystem.

La dieta alcalina privilegia l’assunzione di alimenti alcalini – come vegetali, frutta fresca, tuberi, noci e legumi – limitando gli alimenti acidi, come cereali, carni e formaggi; sono inoltre sconsigliati alcolici, bevande gassate tipo cola e cibi molto salati.

22/03/2016

La dieta alcalina si basa sulla considerazione che un’alimentazione ricca di cibi acidi finisce col disturbare il bilancio acido-base dell’organismo, promuovendo la perdita di minerali essenziali, come il calcio e il magnesio contenuti...

Dieta mediterranea nella prevenzione cardiovascolare

Potenziali meccanismi attraverso la Metabolomica

22/03/2016

I grandi studi epidemiologici osservazionali e i trial randomizzati dimostrano i benefici di una dieta di tipo mediterraneo sulle malattie cardiovascolari (CVD). I meccanismi postulati di questi benefici includono la riduzione...

Dieta mediterranea verso una legge? Oggi un nuovo passo avanti al Senato

Dopo l’ approvazione dell’Unesco, la dieta mediterranea finisce in Senato

18/03/2016

Dopo l’ approvazione dell’Unesco, la dieta mediterranea finisce in Senato. E’ prevista per oggi un’audizione sui disegni di legge nn. 313 e 926  in commissione Agricoltura, presieduta da Roberto Formigoni....

Esercizio fisico di resistenza e gluconeogenesi

Effetti della dieta low-charb sul metabolismo degli zuccheri nei ciclisti

15/03/2016

La produzione di glucosio endogena  avviene attraverso la glicogenolisi epatica e la gluconeogenesi  e svolge un ruolo importante nel mantenimento della glicemia fisiologica. Questi processi sono bene studiati in atleti sottoposti a dieta...

Dieta o fitness per dimagrire?

Entrambi

08/03/2016

Quanti clienti si presentano in studio per perdere peso ogni anno? Quanti di loro, a dieta, hanno fame? Non è ancora completamente chiaro il meccanismo per cui la restrizione energetica acuta può influenzare in modo diverso i...

L’artrite reumatoide si combatte anche a tavola. E con stili di vita sani

Alla larga dal fumo e dagli eccessi alimentari.L’ideale è seguire la dieta mediterranea e fare esercizio, appena i sintomi migliorano, per conservare mobilità e tono muscolare

03/03/2016

Quanto conta lo stile di vita nello sviluppo o nel peggioramento dell’artrite reumatoide? I numerosi studi sul tema indicano che una corretta alimentazione può senz’altro aiutare a combatterla , anche se non la previene. Il fumo,...

Dieta: riduzione del 10% sul peso mette a rischio ossa, più fragili per le donne alte e magre

Nei soggetti magri, una restrizione calorica provoca la perdita di massa ossea

02/03/2016

La dieta fai-da-te è una pratica sbagliata che non tiene conto delle conseguenze sulla salute. “Una dieta troppo ferrea, anche per periodi medio-lunghi, può mettere a rischio la salute delle ossa” sostiene il Professor...

Più magri con l’acqua

A dieta bere acqua aiuta tanto!

01/03/2016

L'obiettivo è stato quello di studiare gli effetti di una maggiore assunzione di acqua o di prodotti lattiero-caseari sulla assunzione totale di energia, nutrienti, alimenti e abitudini alimentari negli adolescenti sovrappeso nel Milk...

Celiachia e ossa

Impatto della dieta gluten- free sulla fragilità dell’osso

23/02/2016

L'osteoporosi  è una malattia del metabolismo osseo che può complicare la malattia celiaca (MC), in quanto può portare a fragilità ossea e aumento del rischio di fratture. Si è studiata la prevalenza di...

Spegnere l’infiammazione con la dieta

Nei diabetici di tipo 2 la dieta mediterranea spegne l’infiammazione

23/02/2016

Le diete basate sul modello mediterraneo offrono benefici cardiovascolari e aumentano la sensibilità all'insulina. Ci sono poche prove scientifiche che rapportino l'aderenza alla dieta mediterranea e i livelli di infiammazione nel...

Dieta della fertilità

Il profondo legame tra metabolismo energetico e riproduzione

23/02/2016

Nei mammiferi femminili, si sono sviluppati diversi meccanismi, nel corso dell'evoluzione, atti ad integrare stimoli ambientali, nutrizionali e ormonali per garantire la riproduzione in condizioni energetiche favorevoli e inibirla in caso di...

Si alla carne, ma con moderazione

Sicurezza, alta qualità e buon potere nutritivo

16/02/2016

Secondo gli esperti del Comitato nazionale per la sicurezza alimentare (Cnsa), che hanno inviato il loro parere al Ministro della salute Beatrice Lorenzin, le carni rosse e i derivati sono parzialmente assolti dall’accusa di causare tumori. Si...

Frutta e verdura: quale è meglio?

3 studi prospettici, 24 anni di osservazione

09/02/2016

E’ stato condotto uno studio scientifico per determinare quali tipi di frutta e verdura siano migliori nel prevenire l’aumento di peso nel tempo.  Mangiare cibi ad alto contenuto di alcuni flavonoidi può aiutare a prevenire...

"Esplode" la celiachia in Italia

In 2 anni, aumentati del 15,8% i nuovi casi

09/02/2016

Gli italiani intolleranti al glutine continuano rapidamente ad aumentare e ormai si tratta di una bella “fetta di popolazione” sempre alla ricerca di pietanze ‘non contaminate’. Tutti molto attenti alla lettura delle...

Effetti metabolici delle diete chetogeniche

Possibili benefici nel cancro, nelle malattie mitocondriali e nelle malattie neurologiche

02/02/2016

L'impiego di strategie alimentari come la dieta chetogenica, che costringono le cellule a modificare la loro fonte di energia, ha dimostrato efficacia nel trattamento di diverse malattie. Le diete chetogeniche sono strutturate con un alto...

Un corso innovativo sulla pratica ambulatoriale

Dall’8 al 10 aprile 2016 a Milano

26/01/2016

Vi invitiamo ad iscrivervi al corso di alta formazione in nutrizione: AMBULATORIO NUTRIZIONALE: DALLA PRATICA ALLA TEORIA che si terrà A MILANO dall’8 al 10 Aprile 2016. Il corso, con il Coordinamento Scientifico delle Dott.sse Laura...

Antiossidanti fanno buon sangue

Più la dieta ha livelli alti di antiossidanti, meno il sangue ha profilo aterogeno

20/01/2016

Sembra un’accezione banale, ma è semplicemente cosa assoldata nella comune opinione che la capacità antiossidante totale nella dieta (data dall’indice ORAC o più in generale TAC – total antioxidant capacity...

A dieta dopo le feste: consigli pratici per dimagrire

Come smaltire i chili di troppo? Ecco qualche suggerimento

07/01/2016

Sono in molti, al rientro dalle vacanze di Natale, a ritrovarsi alle prese con qualche chilo di troppo. Spesso l’esito del confronto con la bilancia è preannunciato: si sa di essersi concessi qualche vizio culinario di troppo, ma...

Onu: 2016, anno dei legumi

Cresce la produzione, diminuiscono i consumi

07/01/2016

Sono buoni, sani e nutrienti. Consumano poche risorse e fanno bene alle coltivazioni. Si conservano a lungo con facilità. Possono essere cucinati con centinaia di ricette da tutto il mondo. Eppure, il loro consumo va calando, nonostante...

VORACITA’: tutto e subito!

“ Dimmi come mangi, ti dirò chi sei”.

22/12/2015

Mangiare cibo in grande quantità nel più breve tempo possibile è un comportamento alimentare sempre più diffuso.  Chi mangia in modo vorace finisce per mangiare di più perché non ha la sensazione...

La dieta ideale esige attenzione E per non ingrassare serve la pasta

Condita con olio d' oliva va bene anche per chi vuole dimagrire

21/12/2015

LA PASTA ha un ruolo importante nella dieta, anche di obesi e diabetici. Ne parliamo con Furio Brighenti, professore di Scienze degli alimenti all' Università di Parma e presidente della Società italiana di nutrizione...

'Sperimentare Salute' a scuola: progetto Iss-ministero educa alla dieta sana

I bambini diventano 'ambasciatori' di benessere in famiglia

21/12/2015

Trasformare le scuole in 'palestre' di buona alimentazione, allenando i più piccoli alla conoscenza teorica e pratica dei piatti giusti da mettere in tavola per correggere gli errori più diffusi nelle cucine...

Vitamina C per l’osso?

Associazione tra rischio di frattura e dieta

15/12/2015

E’ noto che la carenza di Vitamina C causa lo scorbuto, malattia che compare inizialmente con stanchezza, affaticamento, inappetenza, dolori muscolari e aumentata la sensibilità alle infezioni, per evolvere in sintomi quali emorragie,...

Funziona!

Effetto di una dieta sulla composizione corporea e il rischio cardiovascolare

15/12/2015

Sovrappeso e obesità sono una pandemia che va fermata grazie ad un approccio multidisciplinare. Prevenire e curare l’obesità tramite la terapia alimentare permette di ridurre l’incidenza anche di altre patologie croniche...

Dieta chetogenica aiuta terapia della psoriasi

Perdere i chili di troppo fa sempre bene

09/12/2015

La psoriasi è una malattia cronica associata a sovrappeso / obesità e pare contribuire alle complicanze relative al distretto cardiometabolico. Il legame tra queste malattie è l’infiammazione. La psoriasi è...

Grassi buoni contro grassi cattivi

Uno studio sui topolini

09/12/2015

Le diete ad alto contenuto di grassi e / o di carboidrati sono associate ad un elevato rischio di obesità e malattie croniche come il diabete e le malattie cardiovascolari. Gli effetti nocivi di un’alimentazione ricca di grassi...

Rischio dieta globale sempre più dolce

03/12/2015

La dieta globale è sempre più dolce, la nostra tavola sempre più ricca di cibi e soprattutto bevande piene di zuccheri aggiunti, che tanti studi hanno ormai dimostrato essere nocivi per la salute, favorendo l'...

Il segreto delle diete "Ogni persona ha il suo cibo ideale"

Una ricerca dimostra che gli alimenti producono effetti differenti a seconda di chi li mangia

02/12/2015

I pomodori potrebbero far ingrassare. È quanto ha scoperto una donna di mezza età, in sovrappeso e sull'orlo del diabete, che per cercare di dimagrire consumava gli ortaggi in quantità. Esasperata dai suoi...

Qualità della dieta, parametri antropometrici e lipidi.

Uno studio longitudinale ne valuta l’associazione

01/12/2015

La qualità di una dieta, negli studi di popolazione con la prospettiva di promuoverne la salute, si può valutare tramite l'uso degli indici alimentari, metodo preferito rispetto all’analisi dei singoli nutrienti e...

Studio ribalta tutto ciò che abbiamo sempre pensato sull’alimentazione

Risposte individuali al cibo

30/11/2015

Quale alimento è più probabile che aumenti il livello di zucchero nel sangue: il sushi o il gelato? Secondo uno studio israeliano pubblicato lo scorso 19 novembre all’interno della rivista Cell,...

La crociata contro il grasso

Un articolo che fa riflettere

26/11/2015

Il problema è che abbiamo corpi di milioni di anni fa. Siamo arcaici: il nostro organismo cambia molto più lentamente del modo in cui lo usiamo. Il grasso, tanto per fare un esempio, fu inizialmente un grande vantaggio evolutivo: la...

Dieta. Le verdure fanno bene? Non sempre. Dipende dall' organismo che hai

Uno studio scientifico rischia di ribaltare tutte le convinzioni che pensavamo acquisite in materia di dieta

25/11/2015

Tutto ciò che davamo per acquisito in fatto di cibi "benefici" rischia di esser mandato carte all' aria da uno studio condotto dal Weizmann Institute of Science, pubblicato sulla rivista Cell. La sostanza è questa: non...

Le noci: migliorano la salute dei vasi e abbassano il colesterolo

La 'dieta delle noci' migliora la funzionalità endoteliale e riduce il colesterolo totale e LDL.

24/11/2015

Aggiungere qualche noce alla dieta tutti i giorni è un sistema semplice ma efficace per migliorare la qualità della dieta e contribuire al controllo di alcuni fattori di rischio, in particolare nelle persone ad alto...

Come si cambia in menopausa

Composizione corporea e densità minerale ossea dopo soppressione ormonale ovarica

24/11/2015

La soppressione degli ormoni ovarici in donne in premenopausa con agonisti ormonali del rilascio delle gonadotropine (GnRHAG) può causare aumento della massa grassa (FM)  e riduzione della massa magra (FFM). Non si sa se questo effetto...

Sicurezza ed efficacia di un protocollo dietetico multifase

Accompagnare il paziente nella perdita dei chili di troppo

24/11/2015

Tra i diversi protocolli dietetici per la perdita ponderale, i programmi di trattamento VLCD (very low calorie diet), durante i quali l'assunzione di cibo è completamente sostituita da alimenti specifici o formule liquide contenenti 800...

Dieta alternata, digiuno breve e segnali dimagranti: nuove evidenze scientifiche

Nuove evidenze nel campo dei segnali che si possono dare all' organismo per aiutare la perdita di massa grassa mantenendo la tonicità muscolare.

21/11/2015

Novità sempre più interessanti nel campo dei segnali che si possono dare all' organismo per aiutare la perdita di massa grassa mantenendo la tonicità muscolare. Con l'avvicinarsi del Natale, l'interesse a potere...

2-4 tazze di caffe' al di' aiutano a mantenere il peso

Ancora benefici del caffè..

23/11/2015

Bere ogni giorno dalle due alle quattro tazze di caffe' aiuta a mantenere il peso perso dopo una dieta. L' assunzione di caffeina, infatti, aiuterebbe il corpo a resistere al graduale aumento di peso che purtroppo riguarda molte...

Abbasso i grassi!!

La nutrizione basata sulle prove di efficacia

17/11/2015

Il ruolo dei lipidi e delle lipoproteine ​​come fattori di rischio per la malattia cardiovascolare (CVD) è ben definito. Anche se CVD rimane la principale causa di mortalità negli adulti, vi è una tendenza alla...

Come mangiano gli Italiani?

Pubblicati i risultati dell’Osservatorio epidemiologico Cardiovascolare

17/11/2015

A chi non fa gola una bella fetta di torta al cioccolato? Un dolcetto ogni tanto va bene, uno alla settimana, si. Peccato che per gli Italiani grassi e dolci siano ancora assunti in modo esagerato.   Lo dicono i dati...

Italiani primi della classe in nutrizione

Lo rivela un questionario somministrato a 5500 persone

16/11/2015

Sviluppo celebrale e memoria gustativa, nutrigenomica, gestazione e alimentazione del feto, equilibrio nutrizionale, idratazione...per gli italiani scienza e alimentazione sembrano non avere più segreti. A dimostrarlo sono i dati...

Acqua, più light di così!

Bevande dietetiche, no grazie!

10/11/2015

Le persone obese credono che bere bevande dietetiche (DB) possa essere una strategia semplice per perdere peso. I nutrizionisti con la dieta consigliano di bere acqua. Come mai? Uno studio dimostra che i nutrizionisti hanno ragione! È...

Dieta, 9 cibi light che non mangiamo per paura di ingrassare

Quante volte nella dieta abbiamo scelto inutilmente il fai da te: ecco 9 cibi di cui possiamo cibarci senza paura di ingrassare.

10/11/2015

​Ci sono cibi light che spesso non mangiamo perché convinti che possono farci ingrassare. Sono falsi miti che ovviamente limitano la nostra dieta e la danneggiano, favorendo carenze nutrizionali. Abbiamo deciso quindi di...

Occhio all'alcool ingrassa e non sazia

Un paio di bicchieri di vino hanno le stesse calorie di una fetta di panettone. Una birra quelle di una merendina.

10/11/2015

Pronunci la parola dieta e subito tutti a pensare alle calorie di un piatto di lasagne o di una porzione di pollo al forno. E alle rinunce da fare per poter dimagrire. Ma quanti pensano anche alle calorie di aperitivi, drink, vino e...

Brutto sport il salto del pasto!

Strategia sbagliata, da sconsigliare

05/11/2015

Vuoi per abitudine («la mattina non ho fame»), vuoi per questioni pratiche o di tempo (il lavoro, gli appuntamenti ravvicinati, i figli, eccetera), spesso ad essere "saltati" sono proprio i due pasti della giornata più...

Obesita' e ossa fragili, grasso calamita dei precursori della vitamina D

Italiani carenti di vitamina D

04/11/2015

Obesita' e ossa fragili, un binomio legato all'effetto 'calamita' del grasso. A chiarire le ragioni del legame tra l'eccesso ponderale e l'ipovitaminosi D e' uno studio condotto dal gruppo coordinato da Carlo Foresta,...

La dieta chetogenica migliora il respiro

Venti giorni a dieta e migliorano i parametri respiratori

03/11/2015

Sono stati studiati gli effetti della dieta chetogenica (KD) sulla perdita di peso, sui parametri metabolici e respiratori in soggetti sani. Trentadue soggetti sani sono stati randomizzati in due gruppi. Il gruppo KD ha seguito una dieta...

Insaccati no, grazie. Ma si, dai, poco però...

Ecco in sintesi la reazione degli addetti ai lavori

03/11/2015

Allarme rosso. La carne lavorata fa venire il cancro. Lo afferma una nota dell’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro dell'Oms dopo una revisione di 800 studi sul legame tra carni rosse e lavorate e tumore. “Per un...

Obesità: i 10 consigli dell’ADI per dimagrire mangiando

L'Associazione di Dietetica e Nutrizione Clinica suggerisce il suo decalogo

03/11/2015

L’obesità è una patologia cronica, che richiede un approccio specialistico al paziente, sia diagnostico che terapeutico, che deve essere integrato e multidisciplinare. Di seguito i 10 consigli dell’Associazione Italiana...

«È il cibo il primo farmaco contro le malattie»

La strada giusta

30/10/2015

Corato. «Il cibo è il primo farmaco contro le malattie». Nei giorni in cui l' Oms punta il dito contro le carni rosse lavorate, un convegno dedicato al ruolo dell' alimentazione nella prevenzione e nella cura dei...

Con dieta 'sugar free' bimbi obesi migliorano in 10 giorni

Niente zucchero, niente ciccia

29/10/2015

Basta togliere lo zucchero aggiunto alla dieta dei bambini obesi per avere in appena dieci giorni un netto miglioramento di pressione, colesterolo e altri parametri legati alla salute. Lo afferma uno studio su Obesity, che dà una...

«Io vegana per Veronesi vi dico che vivo meglio»

Non si può farlo da autodidatti

28/10/2015

«Io vegana per ragioni di salute». Parola di Paola Frascaroli, responsabile marketing della Varesina, che da anni ha abbracciato la dieta vegana. Perché? Non per ragioni animaliste, ma per ragioni di salute. Ho iniziando...

Dieta chetogenica e fattori cardiometabolici

Meno carboidrati, meno peso, meno rischio al cuore

27/10/2015

L'obesità è una malattia in continua crescita nei paesi sviluppati ed è strettamente correlata alle malattie cardiovascolari (CV), che sono la causa principale della mortalità nei Paesi industrializzati. Questo...

Frutta e verdura amiche della forma

Una metanalisi dimostra che mangiare frutta e verdura si associa a perdita di peso

20/10/2015

Mangiare a colori, le 5 porzioni del benessere, una mela al giorno... Al di là delle parole, sono contrastanti i risultati degli studi randomizzati controllati sugli effetti del consumo di frutta e verdura sulle variazioni del peso...

Poche calorie, più proteine e una bella passeggiata

In donne fertili, il peso scende di più aumentando l’apporto proteico

20/10/2015

Uno studio randomizzato ha valutato l’effetto di una un modello dietetico a ridotto contenuto calorico combinato con passeggiate sulla composizione corporea e i cambiamenti metabolici nelle donne con eccesso di adiposità. Sono state...

Difendere la professione dagli abusivi!

Il Consiglio dell’Ordine Nazionale dei Biologi ha deliberato di inasprire ancora di più la lotta all’abusivismo della professione di biologo

20/10/2015

I settori in cui si manifestano maggiormente gli illeciti sono quelli della nutrizione, dell’igiene e sicurezza degli alimenti e dell’ambiente. Avanzano alcune pseudo professioni, dice il Presidente Ermanno Calcatelli, che tentano di...

Contro il diabete2, niente glucidi. Ovvio, ma…

Una revisione sistematica degli effetti di diete a bassissime calorie

13/10/2015

Recentemente,  gli effetti della dieta a bassissimo contenuto calorico (VLCD) nelle persone con diabete di tipo 2 sono stati sottolineati e valutati.   I risultati ottenibili attraverso le VLCD dipendono sicuramente dalla restrizione...

I bambini dalle ossa forti mangiano...

Influenza degli alimenti sulla salute delle ossa nei ragazzi

13/10/2015

Il calcio è presente nell’organismo per il 99% sotto forma di cristalli di idrossiapatite nel tessuto osseo mineralizzato, a cui conferisce le particolari proprietà meccaniche di resistenza e rigidità. Ha quindi una...

Effetto della dieta chetogenica sul lungo periodo

Perdere più peso con una modesta chetosi

06/10/2015

La prevalenza globale di obesità obbliga a cercare l’approccio più indicato per la riduzione ponderale. Il presente lavoro ha valutato l'efficacia di una dieta a basso contenuto calorico, chetogenica (VLCK)...

Linee guida americane sulla dieta

Criticate le nuove linee guida USA

06/10/2015

Queste linee guida sono estremamente influenti, riguardano la dieta e la salute in tutto il mondo occidentale. L’analisi dei consumi americani riporta un consumo al di sotto dei LARN di vitamina A, vitamina D, vitamina E, vitamina C, acido...

Qualità della dieta e metabolismo muscolare

La quantità di proteine non influenza il metabolismo del muscolo

29/09/2015

Le diete ad alto contenuto proteico sono note e suscitano interesse per preservare la massa magra (FFM) durante bilancio energetico negativo. Questo vale comunque anche in un bilancio energetico neutro o positivo, ovvero un aumento temporaneo del...

Pesce contro zucchero

Proteine delle sardine per contrastare il diabete?

29/09/2015

Uno studio ha esaminato se la proteina della sardina mitiga gli effetti negativi del fruttosio sul plasma-like peptide glucagone-1 (GLP-1) e sullo stress ossidativo nei ratti. I ratti sono stati nutriti con caseina (C) o proteine della...

La dieta mediterranea di Nicotera ad EXPO

Il modello della dieta mediterranea è protagonista di un importante incontro sabato 28 settembre a EXPO

22/09/2015

La dieta mediterranea italiana di riferimento di Nicotera sarà la protagonista di un evento organizzato il prossimo 28 settembre all’Expo di Milano. Si analizzeranno tutte le valenze positive della dieta mediterranea italiana di...

L’impedenza multifrequenza in ambito sportivo

Intervista al Dott. Morelli dalla SS Lazio

22/09/2015

La valutazione della composizione corporea costituisce un elemento imprescindibile per qualsiasi tipo di studio nel campo della nutrizione umana. Dottor Morelli, lei utilizza la metodica in ambito sportivo. Qual è la sua...

La dieta che mantiene la performance delle atlete

La chetogenica non influisce sulle prestazioni in ginnasti agonisti

15/09/2015

Nonostante il crescente utilizzo delle diete chetogeniche a  tenore molto basso di carboidrati (VLCKD) nel controllo del peso e nella gestione della sindrome metabolica, vi è una scarsità di ricerche sui loro effetti sulla...

Vinacce della salute

Un nuovo superfood?

15/09/2015

La dieta mediterranea è una dieta sana , oltre che Patrimonio dell’Umanità,  grazie anche alle prove scientifiche positive di efficacia nella prevenzione delle malattie croniche. I componenti bioattivi supportano le sue...

Qualità dei servizi Dietosystem, una garanzia

L’esperienza fa la differenza!

15/09/2015

Da oltre 40 anni leader nella nutrizione clinica, Dietosystem accompagna il percorso professionale di oltre 15000 esperti in nutrizione italiani. Dietosystem, la divisione nutrizionale di DS Medica,  assicura prestazioni di qualità...

Alimentazione in chiave Pnei e Immunoregolazione

Nonostante si continui a dare evidenze mediatiche della corrispondenza tra alimentazione a base vegetale e prevenzione e/o cura di tutte le tipologie di tumori, la comunità scientifica non è tutta dello stesso parere.

08/09/2015

Gli studi di correlazione geografica fra il consumo pro capite di vari alimenti e nutrienti e la mortalità per tumore (i cosiddetti studi ecologici, iniziati negli anni sessanta) hanno sistematicamente evidenziato una forte relazione dei...

Allergie e intolleranze alimentari: un ebook per saperne di più

Dietosystem segnala il nuovo manuale per un aggiornamento professionale di qualità.

08/09/2015

Nella pratica clinica del nutrizionista si verificano, oggi sempre più frequenti, diversi e variegati casi di reazioni avverse agli alimenti, allergie e intolleranze o presunte tali, che appaiono così in aumento nel mondo...

Dal peperoncino il fuoco brucia grassi

Un aiuto contro l’obesità?

01/09/2015

E’ in edicola il numero di settembre della rivista Nutri&Previeni, di cui proponiamo due articoli accessibili on line. Il primo vede il peperoncino come scaccia fame, il secondo lo propone come elisir di lunga vita. Un recettore...

Dieta acidificante e calcolosi

Frutta e verdura per evitare nuovi calcoli renali.

21/07/2015

L’assunzione di proteine ​​animali può causare un carico acido che predispone gli individui a calcoli, influenzando l’escrezione di calcio e di citrato. Queste associazioni non sono state confermate in studi recenti....

Nitrati a pranzo? Si, grazie

Una dieta ricca di frutta e verdura apporta ossido nitrico e protegge la salute dei vasi sanguigni.

21/07/2015

Il ruolo del monossido d’azoto (NO) sulla regolazione vasale è ormai assoldato. Il premio Nobel 1998 per la Medicina/Fisiologia è stato attribuito a Ignarro “per le sue scoperte riguardanti l’ossido nitrico come...

Ecco la nuova release 2015 della Suite Nutrizionale Dietosystem®

Disponibile da domani il nuovo aggiornamento ancora più ricco e funzionale.

21/07/2015

La nuova release del rinomato Protocollo Dietosystem®, in uscita mercoledì 22 luglio 2015, prevede un corposo e innovativo aggiornamento.  Accanto alla rivisitazione grafica di tutti i modelli di refertazione, all’introduzione...

Dieta mediterranea, amica per la pelle

Severità della psoriasi e alimentazione

14/07/2015

Si tratta di uno studio osservazionale trasversale caso-controllo. Sessantadue pazienti (49 maschi e 13 femmine, età media: 50.2 ± 10.5 anni) affetti da psoriasi di grado da lieve a grave sono stati arruolati consecutivamente e...

Come sta cambiando il mercato della nutrizione?

Ne parliamo con il Dott. Andrea Mazzocchini di Roma

14/07/2015

Dottor Mazzocchini, lei conosce da tempo le dinamiche della professione del nutrizionista. Come è cambiata la figura dal punto di vista professionale? Prima di rispondere alla sua domanda, una doverosa premessa da fare  è...

L’orgoglio di essere Biologi Nutrizionisti

Il Prof. PierLuigi Pecoraro sottolinea il ruolo della professione nell’ambito della lotta all’obesità

07/07/2015

Incontriamo il Prof. Pier Luigi Pecoraro dell’Università Federico II di Napoli, Consigliere dell’ONB (Ordine Nazionale dei Biologi) e della SINU (Società Italiana di Nutrizione Umana), per una piacevole chiacchierata. Si...

On Demand, la soluzione per il giovane Nutrizionista

Dietosystem investe nel tuo lavoro: acquista le elaborazioni che vuoi quando ti servono

07/07/2015

DIETOSYSTEM offre da oggi, esclusivamente ai nutrizionisti (Medici, Biologi Nutrizionisti e Dietisti), l'opportunità di utilizzare il completo protocollo diagnostico – terapeutico in modalità pay for use, acquistando...

Pianeta Nutrizione & Integrazione: affluenza record

Più di 2000 partecipanti alla VI edizione dell’evento

30/06/2015

Nutrizione a 360°. Così si può definire l’evento. Pianeta Nutrizione & Integrazione ha ospitato le più importanti Società Scientifiche e speaker di altissimo livello per approfondire il tema della nutrizione...

La Nutrizione italiana fa scuola nel mondo

Nasce “Nutri&Previeni”, il mensile in edicola dedicato alla nutrizione e alla salute

30/06/2015

Il 2015, anno dell’EXPO, dà i natali a una rivista unica, in cui nutrizione e prevenzione si coniugano all’insegna della salute. Nutri&Previeni è la nuova “creatura” di KEKOA Publishing, la casa editrice...

Successo a lungo termine con una combinazione dieta chetogenica/dieta mediterranea

Uno studio italiano ne dimostra l’efficacia a lungo termine sul controllo ponderale.

23/06/2015

I protocolli per la riduzione del peso corporeo possono essere considerati efficaci solo se potranno dimostrare risultati coerenti a lungo termine. Questo obiettivo spesso sfugge, tanto è vero che il termine "yo-yo" è usato per...

Il corpo dopo il pasto

Intervista al Prof. Pier Luigi Rossi, Specialista in Scienza della Alimentazione, Specialista in Igiene e Medicina Preventiva e docente alla Università di Bologna, autore del libro: “Dalle calorie alle molecole”.

23/06/2015

La nutrizione esercita un ruolo primario nel condizionare la salute e nel prevenire patologie degenerative e di decadenza anatomica, funzionale ed estetica. Non si mangia solo per dimagrire e gran parte della salute sta nel piatto...

BIOLOGI NELLE SCUOLE: 250 incarichi a concorso da parte di ENPAB

L’iniziativa, condivisa con il Ministero dell'Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), sarà presentata nel corso del convegno “L’alimentazione dell’uomo: evoluzione, comportamento, genomica” il 27 giugno a Rho (Milano), Pianeta Nutrizione.

23/06/2015

250 biologi nutrizionisti e ambientali saranno scelti per la realizzazione del progetto "Biologi nelle scuole" per sviluppare, incrementare, diffondere e favorire “la cultura e la consapevolezza alimentare nel rispetto coerente...

CI SIAMO!

Ci siamo! Al via la sesta edizione del Forum multidisciplinare di nutrizione “PIANETA NUTRIZIONE & INTEGRAZIONE” in concomitanza con EXPO MILANO 2015.

23/06/2015

Da giovedì 25 giugno il mondo della nutrizione si incontra ad EXPO, per una 3 giorni di intensa attività congressuale: dalla nutrizione nella donna ai cibi BIO, dall’etichettatura, alla PNEI in ambito oncologico. Si...

Siamo fatti d’acqua, e di tanto altro.

La conoscenza della composizione corporea permette una migliore valutazione della qualità dell'eccedenza o del difetto ponderale, e dello stato nutrizionale. Parliamone con uno dei massimi esperti in Italia, il Prof. Alessandro Pinto.

16/06/2015

L'esatta conoscenza della composizione corporea permette una migliore valutazione della qualità dell'eccedenza o del difetto ponderale (massa magra, massa grassa, acqua), e nel contempo l'individuazione del peso desiderabile in funzione dello...

La nutrizione si incontra ad EXPO

Le Società Scientifiche e i massimi esperti in materia si incontrano a Pianeta Nutrizione e Integrazione dal 25 al 27 giugno. DS Medica e Micronbiosearch sono liete di incontrarvi e illustrarvi soluzioni innovative di diagnostica e terapia dell’obesità.

16/06/2015

Le Società Scientifiche e i massimi esperti in materia si incontrano a Pianeta Nutrizione e Integrazione in una 3 giorni congressuale dal 25 al 27 giugno 2015. DS Medica e Micronbiosearch saranno liete di incontrarvi presso i loro spazi...

Roma 5 giugno: due appuntamenti da non perdere

Convegno “La biodiversità dell’olio d’oliva in una prospettiva traslazionale" e corso teorico-pratico “I LARN, Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti ed energia per la popolazione italiana – IV REVISIONE”

26/05/2015

A pochi giorni dalla Giornata mondiale della Biodiversità, quest’anno alla sua XV edizione celebrata a Milano il 22 maggio in occasione dell’EXPO, nella quale è stata rinnovata l’importanza di tutelare la...

Fruttosio nel mirino

Il consumo di fruttosio è drammaticamente aumentato negli ultimi 30 anni. Gli effetti del consumo eccessivo di fruttosio sulla salute, però, sono ancora quasi sconosciuti.

19/05/2015

Le concentrazioni più elevate di fruttosio si trovano nello sciroppo di mais, nelle bibite e negli alimenti trasformati. Il fruttosio è stato implicato come causa in diverse complicanze correlate all'obesità e alla sindrome...

Il peso delle trasgressioni

Sembra che bastino solo cinque giorni di dieta ricca di grassi per modificare il metabolismo muscolare provocando insulino-resistenza.

12/05/2015

Questo è quanto, in sostanza, hanno dimostrato alcuni ricercatori americani (Virginia Polytechnic Institute and State University, Blacksburg, Virginia, USA) in due studi nei quali 12 soggetti giovani, volontari e sani (studenti universitari)...

Dieta e IBS

Il ruolo della dieta nella fisiopatogenesi della sindrome dell'intestino irritabile (IBS) non è ancora ben chiaro e spesso viene confusa con la sensibilità al glutine non celiaca (NCGS).

05/05/2015

Non ci sono prove convincenti che i pazienti affetti da IBS soffrano di un’allergia/intolleranza al cibo, e non ci sono prove definitive che il glutine sia la causa della sensibilità al glutine non celiaca (NCGS). I componenti del grano...

Celiachia da diagnosticare precocemente

Una combinazione di parametri dell’accrescimento sembra utile per diagnosticare precocemente la malattia celiaca (CD) nei bambini e negli adolescenti.

05/05/2015

Uno studio retrospettivo longitudinale finlandese ha analizzato i dati disponibili sin dalla nascita in una popolazione di riferimento, sana, nella fascia di età  0-20 anni, e i dati di bambini e ragazzi con malattia celiaca, nella...

Più attenzione ai LARN di Calcio

Un adeguato apporto di calcio, oltre a contrastare l’osteoporosi, è importante per la prevenzione di: ipertensione, cancro, calcoli renali, insulino-resistenza, diabete e obesità.

21/04/2015

In proposito alcuni ricercatori madrileni hanno tenuto a sottolineare che dagli studi condotti in diversi campioni di popolazione rappresentativi in Spagna mostrano che un'alta percentuale di adulti e bambini (> 75%) non raggiunge la quota di...

Calcio e fosforo assunzione sinergica

Un'elevata assunzione di fosforo (P) non avrebbe alcun effetto negativo sul metabolismo osseo nelle popolazioni con un adeguato apporto di (Ca).

21/04/2015

Generalmente si ritiene che un’assunzione eccessiva di P possa competere con il Ca intaccando la salute e il metabolismo osseo. Ma valutando le associazioni indipendenti tra l'assunzione di fosforo e i parametri della salute ossea, come il...

La dieta MIND e il rischio di Alzheimer

Una stretta aderenza a tre differenti regimi alimentari già considerati salutari potrebbe essere utile per contrastare il rischio di sviluppare la malattia di Alzheimer.

14/04/2015

È questo il risultato sostanziale di uno studio prospettico condotto negli Stati Uniti che ha coinvolto 923 partecipanti, di età compresa tra 58-98 anni che sono stati seguiti in media 4,5 anni valutandone le abitudini alimentari...

Uova assolte per il colesterolo?!

Il consumo di uova è sconsigliato a causa del contenuto in colesterolo; tuttavia, studi recenti non hanno dimostrato una chiara influenza negativa sui lipidi nel sangue.

31/03/2015

Venticinque uomini e donne (18-35 anni) adulti sani hanno partecipato a uno studio di dodici settimane dopo l'assegnazione casuale a due gruppi diversi dei quali uno consumava una colazione a base di uova (2 al giorno) e il secondo una colazione a...

Ancora insufficiente il calcio nella dieta

Il calcio è un nutriente indispensabile per la salute umana, eppure, ancora in molti casi, viene assunto con la dieta in quantità insufficiente.

03/03/2015

Il calcio è il minerale più abbondante nel corpo umano, con il 99% nei denti e nelle ossa. Solo l'1% si trova nel siero. Il livello di calcio nel siero è strettamente monitorato per rimanere nel range di normalità...

Meglio bere succhi e latte

Negli adulti, il consumo di bevande caloriche analcoliche (bevande dolcificate, succhi di frutta, latte intero, scremato e latte magro) è stato associato a cambiamenti nella circonferenza vita (WC) e all’incidenza di obesità addominale.

24/02/2015

In Spagna è stato condotto uno studio prospettico su 2.181 uomini e donne di età compresa tra 25-74 anni che sono stati seguiti dal 2000 al 2009. A tutti i partecipanti sono stati misurati  il peso, l'altezza, WC, e registrati i...

Bevande colorate: attenzione al rischio di cancro!

Il caramello viene aggiunto a molte bevande di largo consumo come colorante, e i consumatori abituali di tali bevande dovrebbero essere informati dei rischi che corrono.

24/02/2015

Il problema sta nel 4-metilimidazolo (4-MEI), un potenziale composto cancerogeno che si sviluppa nella lavorazione del caramello utilizzato come colorante. A diffondere l’allarme è un gruppo di ricercatori della California dove è...

Tè nero a volontà per gli ipertesi

I flavonoidi appaiono utili nella protezione vascolare, soprattutto il consumo regolare di tè nero potrebbe essere rilevante per la protezione cardiovascolare negli ipertesi.

17/02/2015

Gli effetti del tè nero sulla pressione sanguigna (BP) e l’onda riflessa del flusso sanguigno prima e dopo carico di grasso, sono stati studiati negli ipertesi. Secondo uno studio randomizzato, in doppio cieco, e controllato, con...

Adolescenti: attenzione al consumo di frutta

Il fruttosio, il cui consumo negli ultimi anni è aumentato al pari di obesità e diabete 2, potrebbe aumentare la sensazione di fame e l’assunzione di cibo in eccesso.

10/02/2015

Questo è quanto è stato, in sostanza, dimostrato in uno studio che ha valutato gli effetti dell’ingestione di glucosio e fruttosio negli adolescenti magri e obesi con differenti sensibilità all'insulina. Gli adolescenti...

Multate le “false promesse”

L’Antitrust, ha deciso multe salate per due società, una di commercializzazione e una di produzione – Perfoline SA e SAS), attivissime nella diffusione di prodotti naturali con “mirabolanti” effetti dimagranti.

27/01/2015

La storia è sempre uguale. Messaggi accattivanti e battenti sui media che, sostanzialmente, millantano la perdita di peso immediata e duratura, senza dieta o esercizio fisico. Questa volta le capsule dimagranti nel mirino dell’Authority...

Dieta e cancro del colon e retto

Il rapporto tra le principali abitudini alimentari e il cancro del colon-retto (CRC) è stato studiato nella popolazione canadese.

20/01/2015

Sono stati raccolti e analizzati i dati relativi alle abitudini alimentari in uno studio caso-controllo basato sulla popolazione della provincia canadese di NL (città di Terranova e Labrador) che comprendevano 506 pazienti con CRC (306 uomini...

Dieta mediterranea salutare fin da ragazzini

L’adesione degli adolescenti alla dieta mediterranea (AMD) è stata associata alle caratteristiche antropometriche, demografiche, socio-economiche, e allo stile di vita.

20/01/2015

Un totale di 525 adolescenti di età compresa tra 12 e 18 anni delle città di Atene e Heraklion (Grecia) ha partecipato a uno studio trasversale nelle scuole nei mesi di marzo e aprile 2012. Dei partecipanti, il 21% ha avuto un...

Meglio poco sale, anche a Natale

Ridurre della metà il consumo di sale può aiutare a prevenire la cefalea, indipendentemente dalla dieta.

23/12/2014

In uno studio multicentrico condotto negli Stati Uniti d’America sono stati coinvolti, per tre mesi, 390 soggetti, divisi in tre gruppi, ai quali, a rotazione mensile, è stata assegnata una dieta con un contenuto di sale elevato, medio...

Si rischia molto alla tavola delle feste

Nel periodo natalizio diversi problemi di salute “s’incontrano” anche a tavola, e così un pranzo in famiglia può diventare un “evento a rischio”, e non solo per chi ha problemi di peso.

23/12/2014

In questi giorni gli italiani si preparano ad affrontare i lauti menù delle feste e molti sono già preoccupati per i chili in più da dover smaltire rapidamente dopo l’Epifania. In proposito i media enfatizzano il...

Diabete e feste in famiglia

Durante le festività di Natale e Capodanno un’innocente cena in famiglia può facilmente trasformarsi in una “trappola”, specie per le persone con diabete.

16/12/2014

Il nutrizionista è, in questo particolare periodo dell’anno, oberato dalle domande dei suoi pazienti diabetici che stanno lottando per una migliore stabilizzazione dei livelli di glucosio, cercando di mantenere una dieta sana. Per la...

Flora intestinale, obesità e malattie metaboliche

Il microbioma intestinale e il ciclo quotidiano alimentazione/digiuno, influenzano il metabolismo dell’ospite e contribuiscono all’obesità e alle malattie metaboliche.

16/12/2014

È stato dimostrato che il microbioma intestinale è parte di un eco-ambiente sempre dinamico, mostrando una composizione quotidiana variabile. Quando l’obesità è indotta dalla dieta si smorza il ritmo del ciclo...

Il rischio alimentare della farina (2/2)

Abbiamo visto come la farina raffinata sia cause di patologie anche gravi. Ma il danno provocato dai “finti prodotti integrali” è doppio, spiega Franco Berrino, perché “provoca l’indice glicemico alto della farina raffinata e l’effetto dannoso della troppa crusca, che è quello di ridurre l’assorbimento del ferro e del calcio“.

09/12/2014

E in merito alla farina 00 biologica l’epidemiologo ha spiegato: “Così si trova anche il paradosso assurdo del supermercato che ti vende la farina 00 biologica. Ma come si può sciupare un grano biologico per fare una farina...

Il rischio alimentare della farina 00 (1/2)

Il Dott. Franco Berrino, medico, patologo ed epidemiologo, ex direttore del Dipartimento di Medicina Preventiva e Predittiva dell'Istituto Tumori di Milano, spiega come la farina "00", costituisca uno dei maggiori "rischi alimentari" per la nostra salute.

02/12/2014

La farina bianca, così come tutti i prodotti raffinati, causa un aumento della glicemia e, di conseguenza, un incremento dell’insulina, portando col tempo ad un maggior accumulo di grassi depositati e al conseguente indebolimento del...

Wanted: allergeni alimentari

Dal 13 dicembre gli ingredienti considerati come possibile fonte di allergie e intolleranze alimentari dovranno essere ben segnalati, secondo quanto previsto dall’UE.

02/12/2014

Il regolamento europeo (decreto 1169 del 2011) prevede, infatti, che consumatori e clienti di ristoranti, debbano essere informati della presenza, nei prodotti venduti e nei piatti serviti, di tutti gli ingredienti responsabili di allergie e...

Più sani e più belli da Tokyo a Parigi

Di provenienza giapponese, molto amato dalle donne parigine, il metodo Tokyo-Paris, descritto dalla dottoressa Sophie Ortega, esperta nutrizionista, sta prendendo piede in Europa.

25/11/2014

I principi della dieta sono in sintesi: mangiare pesce e alghe calcolando la densità calorica, ovvero quanto spazio occupa ogni cibo nello stomaco e curare la presentazione dei piatti. Il segreto vincente è alzarsi da tavola con...

Per dimagrire: dolcetto con scherzetto!?

È finita persino sul Daily Telegraph, l’austero quotidiano britannico, la nuovissima lollipop diet (dieta del lecca-lecca) che ha già spopolato negli USA.

25/11/2014

Britney Spears, Madonna e Paris Hilton sono già fanatiche della lollipop diet. Una dieta dimagrante basata su un nuovo prodotto per la perdita di peso, un lecca-lecca, già molto popolare negli Stati Uniti, che sopprime l'appetito e...

L’acqua come terapia: Pnei Water System – il principio della ionizzazione

L’acqua ionizzata è il prodotto di un’elettrolisi che avviene nello ionizzatore dell’acqua. L’acqua ionizzata è acqua potabile trattata che viene trasformata in acqua alcalina-antiossidante, ricca di minerali alcalinizzanti altamente biodisponibili e di ossigeno (in forma OH-).

25/11/2014

Recenti ricerche concorderebbero nel considerare la maggior parte di tutti i minerali contenuti nell’acqua, prevalentemente di origine rocciosa e perciò inorganica, difficilmente o per nulla assimilabili dal corpo umano. Nel tempo,...

L’acqua come terapia: Pnei Water System – il principio dell’osmosi inversa

Il principio dell’osmosi fu scoperto dal premio Nobel Jacobus Henricus Van’T Hoff già nel 1901, quando rilevò che i sali minerali attraggono i liquidi, vincendo la pressione atmosferica anche attraverso ostacoli che offrono resistenza, come i materiali semipermeabili.

18/11/2014

È il principio fisico secondo il quale le cellule del nostro corpo possono alimentarsi correttamente. Infatti, esse sono ricoperte da una membrana semipermeabile che permette loro di filtrare ciò che serve (l’alimento e i sali...

Dieta Dukan: caso clinico con effetto indesiderato

È stato pubblicato un caso clinico relativo a un effetto indesiderato della dieta Dukan © che fa sempre discutere.

18/11/2014

Il caso clinico in sintesi: donna iraniana di 42 anni senza problemi di salute precedenti si è presentata in una postazione di PS dopo 10 h di nausea e vomito intrattabili e secondaria a chetoacidosi, sintomi intervenuti 2 giorni dopo...

Gestione diabete: dieta e farmaci

Una dieta ipocalorica LC (a elevato tenore di grassi ma a scarso contenuto di grassi saturi/insaturi) può essere un approccio dietetico efficace per la gestione del diabete di tipo 2.

18/11/2014

Questo è il sostanziale risultato di uno studio condotto su soggetti adulti obesi (n = 115, BMI 34,4 ± 4,2 kg/m2, età 58 ± 7 anni) con diabete di tipo 2 che sono stati randomizzati per ricevere: una dieta ipocalorica LC...

Cacao e rischio cardiovascolare

Sono le diverse quote di flavonoidi del cacao, le componenti veramente benefiche per le funzioni cardiovascolari.

11/11/2014

Secondo uno studio randomizzato, in doppio cieco, controllato, 20 volontari sani sono stati assegnati a ricevere cinque trattamenti diversi nei quali si includeva l’assunzione giornaliera di 10 g di cacao (0, 80, 200, 500 e 800 flavonoidi...

Pnei e Nutrizione (2/2)

Negli ultimi anni è emersa la rilevante attività biologica dell’insulina sulle cellule endoteliali, piastrine e leucociti, con un effetto globale antinfiammatorio e di vasodilatazione.

11/11/2014

Il disturbo compulsivo dell’assunzione di cibo, frequente in persone con cronica iperattività dei sistemi dello stress, conduce a uno stato di insulino resistenza.  L’insulino resistenza tipica delle situazioni di stress da...

Pnei e Nutrizione (1/2)

La psiconeuroendocrinoimmunologia studia la connessione tra i sistemi nervoso, endocrino e immunitario e tra questi e la psiche. Il fulcro della Pnei è lo studio dei sistemi dello stress. L’iperattività dei sistemi dello stress genera stress ossidativo e infiammazione.

04/11/2014

Dall’acronimo Pnei abbiamo derivato il nome dell’innovativo metodo di diagnosi integrata e terapie sistemiche: Pnei 4u®. Nella visione Pnei 4u®, quattro sono i pilastri di una terapia d’avanguardia: farmaci...

Più spezie, più gusto, meno grassi

Erbe aromatiche e spezie possono essere utili per migliorare il gradimento dei cibi a ridotto contenuto di grassi, aiutando così, a mantenere una dieta più sana.

04/11/2014

Questo è quanto, in sostanza, si è evidenziato da uno studio condotto in America dove gli adulti, spesso, consumano più grassi di quanto raccomandato dalle Linee Guida statunitensi. Un gruppo di adulti sani volontari sono stati...

Erbe aromatiche e spezie salutari

Erbe e spezie sono state utilizzate per secoli, sia per scopi culinari, sia per scopi terapeutici, ma le loro proprietà curative sono, per alcune sostanze, ancora poco chiare.

04/11/2014

Negli ultimi dieci anni è aumentato l’interesse della ricerca in tema di erbe e spezie soprattutto per quanto riguarda il contenuto di polifenoli alimentari, noti per possedere un certo numero di proprietà associate con la...

Dieta mediterranea e sindrome metabolica

Adottare una dieta mediterranea con supplementi di olio extravergine di oliva e noci potrebbe contribuire a contrastare l’insorgenza di diabete nei pazienti obesi con sindrome metabolica.

21/10/2014

Questo è quanto emerge, in buona sostanza, dai risultati di un ampio studio randomizzato e multicentrico, condotto in Spagna, che ha coinvolto uomini e donne di età compresa tra 55 e gli 80 anni, tutti esposti a elevato rischio...

Dieta nella gravidanza a rischio

La pre-eclampsia (ipertensione, edema, proteinuria) è una condizione comune in tema di gravidanza e contribuisce alla morbilità e alla mortalità materna e perinatale.

21/10/2014

In proposito è stata condotta una revisione sistematica e una meta-analisi degli studi osservazionali allo scopo di evidenziare se la dieta abituale della donna in gravidanza potesse in qualche modo contribuire alla prevenzione della...

Educazione alimentare negli adolescenti

Per ottenere un miglioramento costante e duraturo delle abitudini alimentari è bene intervenire con determinazione sui ragazzi e sugli adolescenti.

14/10/2014

Un ampio studio europeo, ha esaminato in totale, 11.392 adolescenti (49,5% maschi, di età 10-17) di nove Paesi. Sono stati valutati, in tutti i partecipanti, l'assunzione giornaliera di frutta, verdura, spuntini malsani e le capacità...

Qualità della dieta di madre in figlio

Intervenendo sulle madri si può ottenere un miglioramento della qualità della dieta dei figli già nel primo periodo post-natale, ma non quando questi sono ancora in utero.

14/10/2014

Questo è nella sostanza il risultato finale di uno studio condotto in Australia che ha coinvolto 52 donne in gravidanza e i loro figli.  Lo scopo primario dello studio era determinare se l'esposizione del feto a un’ampia...

Meglio un succo di frutta o un caffè!?

Malgrado un’apparenza di salubrità, il consumo abituale di succo di frutta può contribuire a un eccessivo consumo di zucchero, un fenomeno tipico della società occidentale.

07/10/2014

Uno studio di coorte ha esaminato l'associazione tra consumo di succo di frutta e valori della pressione arteriosa brachiale e centrale (aortica) BP in 160 adulti residenti nella stessa comunità. L’abituale consumo di succo di frutta...

Abitudini familiari e dieta dei bambini

La disponibilità di cibo in casa, la dieta dei genitori, e le abitudini alimentari familiari sembrano giocare un ruolo importante nella qualità della dieta dei bambini.

30/09/2014

Un totale di 187 bambini ispanici di 10-14 anni di età e i loro genitori hanno partecipato a uno studio incrociato nel quale si determinava il HEI (Healthy Eating Index) basato sul consumo riferito e ottenuto attraverso un FFQ somministrato...

Dieta e prevenzione diabete

Nella prevenzione del diabete di tipo 2, una dieta corretta, soprattutto indirizzata al controllo della glicemia e del quadro lipemico, ha un ruolo fondamentale.

30/09/2014

In uno studio condotto su 86 soggetti in sovrappeso o obesi dei quali 43 avevano diabete di tipo 2 sono stati confrontati gli apporti alimentari tra i non-diabetici (gruppo di controllo) e i diabetici (gruppo test) considerando 3 pasti al giorno,...

Quando non si riesce a dire di no al cibo

I sistemi Nervoso e Immunitario hanno in comune un gruppo di cellule chiamate dendritiche. Queste cellule nascono dalla cresta neurale embrionale che origina il Sistema Nervoso Periferico, i melanociti e le cellule midollari del surrene che producono catecolamine, che in condizioni di stress possono indebolire le difese immunitarie.

23/09/2014

In condizioni normali, le cellule dendritiche si comportano come vere e proprie sentinelle del Sistema Immunitario: riconoscono agenti estranei all’organismo come virus e batteri oppure tessuti e organi ricevuti in trapianto o ancora cellule...

Anziani malnutriti

Un numero consistente di persone anziane soffre per una masticazione insufficiente, il che si ripercuote con effetto negativo sulle abitudini alimentari.

09/09/2014

In proposito è stata condotta una revisione sistematica allo scopo di valutare l'associazione tra la masticazione e l'assunzione di nutrienti, negli anziani residenti in comunità. Sono stati interrogati i seguenti database: PubMed, Web...

Donne e bevande gassate

Nelle donne in postmenopausa, nel lungo termine, un consumo frequente di bevande gassate (anidride carbonica), appare legato a un aumento del rischio di fratture dell’anca.

02/09/2014

Questo è quanto risulta dall’analisi dei dati relativi a un’ampia coorte nell’ambito del Nurses' Health Study sulle donne in postmenopausa (n = 73.572). La dieta è stata valutata al basale, utilizzando un FFQ...

Atleti: la dieta e la performance

Gli atleti si sottopongono spesso a diete per il controllo del peso, ma non tutte appaiono adatte anche a mantenere la loro migliore performance.

02/09/2014

In uno studio pilota che ha coinvolto 14 maschi (20-43 anni) atleti, i partecipanti hanno seguito 2 tipi di dieta: ad elevato contenuto proteico e basso contenuto di grassi (HPLF) o a moderato contenuto di proteine e di grassi (MPMF) per due...

Consumo di pesce è sicuro: il si dell’Europa

Una recente analisi EFSA ha stabilito che i benefici per la salute legati al consumo di pesce sono tali da oscurare i potenziali rischi associati alla possibile contaminazione da mercurio.

05/08/2014

Il consumo di pesce e prodotti ittici in generale non costituisce una reale fonte di preoccupazione per quanto riguarda la potenziale intossicazione da mercurio. Al contrario, i benefici legati al consumo di tali alimenti sarebbero sufficienti da...

Dieta mediterranea e funzioni cognitive

L'adesione ad alcuni modelli alimentari è stata associata con il declino cognitivo e la demenza, ma i dati fino ad ora disponibili sono incoerenti.

29/07/2014

In una coorte di 1.138 uomini anziani svedesi sono stati analizzati i differenti modelli alimentari per chiarire se erano legati all’incidenza delle disfunzioni cognitive. In particolare si confrontavano le raccomandazioni dell'OMS (indicatori...

Dieta di qualità sconfigge il diabete 2

Migliorando la qualità della dieta si riduce del 10% il rischio di diabete 2 nell’adulto sano; mentre una dieta insana avrebbe l’effetto opposto con un aumento del rischio del 20%.

15/07/2014

Questo è quanto afferma Sylvia H Ley, PhD del dipartimento della nutrizione presso la Harvard School of Public Health di Boston (Massachusetts USA) che sulla base dei suoi studi ha presentato una relazione durante la 74th Scientific Sessions...

Dieta sana, misure migliori

Nei bambini, già in età prescolare, le abitudini alimentari più sane sono associate a una dieta di qualità superiore e a misure inferiori del peso e della circonferenza della vita.

08/07/2014

Una coorte di bambini in età prescolare (47% maschi di 5-6 anni) e le loro madri sono stati indagati da novembre 2009 a dicembre 2009 utilizzando un Food Frequency Questionnaire (FFQ) che veniva ripetuto per 3 volte. I dati sulle abitudini...

Il potere saziante delle bevande energetiche

La composizione di un pasto durante il quale si consuma una bevanda energetica può influenzare il potere saziante dei nutrienti in essa contenuti.

01/07/2014

In uno studio osservazionale, 80 partecipanti volontari sani hanno consumato due versioni di una stessa bevanda: una a contenuto energetico inferiore (LE, 75 kcal) e l’altra a elevato contenuto energetico (HE, 272 kcal) in due giorni di test e...

Proteine promuovono il mantenimento del peso corporeo

La sostituzione dei carboidrati con proteine permette di limitare le variazioni in alcuni parametri antropometrici fra cui la circonferenza in vita.

30/06/2014

Sostituire i carboidrati con le proteine, quando possibile, permetterebbe di limitare al massimo le variazioni della composizione corporea nei soggetti caratterizzati da un eccesso di peso corporeo. Lo fanno sapere i ricercatori danesi della...

Dieta antiossidante giova alla sclerosi multipla

Un adeguato apporto dietetico di antiossidanti potrebbe costituire uno dei più importanti fattori ambientali per la prevenzione della sclerosi multipla (SM).

24/06/2014

In proposito sono stati studiati 101 pazienti con SM recidivante-remittente (età 18-58 anni) paragonati a un gruppo di controllo di 63 soggetti sani (età 19-65 anni). In sintesi si è evidenziato che la concentrazione sierica di...

Carni rosse sempre nel mirino

L'associazione tra il consumo di carne rossa e/o trasformata e la mortalità totale è stata segnalata da diversi studi epidemiologici. Tuttavia, i dati disponibili sono ancora controversi.

24/06/2014

Allo scopo di verificare la validità di questa associazione è stata condotta una meta-analisi dei lavori pubblicati (PubMed e ISI Web of knowledge) e centrati sui consumi di carni (totale, rossa, bianca e trasformata) e la...

Lotta ai grassi: storia di un fallimento?

Anni di lotta al consumo di grassi non avrebbero prodotto grandi risultati, anzi ciò che si osserva è un costante aumento dell’incidenza dell’obesità. Perchè?

19/06/2014

Nonostante il messaggio promulgato per oltre 40 anni di ridurre il consumo di grassi alimentari per preservare la salute e prevenire l’aumento indesiderato di peso corporeo, il risultato sembrerebbe essere piuttosto disarmante. Di fronte ad...

Alimentazione in chiave Pnei e Immunoregolazione

Nonostante si continui a dare evidenze mediatiche della corrispondenza tra alimentazione a base vegetale e prevenzione e/o cura di tutte le tipologie di tumori, la comunità scientifica non è tutta dello stesso parere.

17/06/2014

Gli studi di correlazione geografica fra il consumo pro capite di vari alimenti e nutrienti e la mortalità per tumore (i cosiddetti studi ecologici, iniziati negli anni sessanta) hanno sistematicamente evidenziato una forte relazione dei...

Prevenire il declino cognitivo con l’alimentazione è possibile

Fermare l’avanzamento della demenza mediante l’alimentazione è possibile. La migliore strategia resta la dieta mediterranea.

16/06/2014

Porre un freno al declino cognitivo che accompagna in modo sia fisiologico ehe patologico l’invecchiamento è possibile. Anche con la dieta. Diversi sono i modelli alimentari capaci di offrire protezione contro i processi degenerativi...

Polifenoli nella dieta: un’arma per proteggere il metabolismo

Diverse fonti di polifenoli possono essere facilmente integrate nella dieta costituendo così una potente strategia alimentare preventiva.

12/06/2014

Cioccolato, te verde, caffè, olio extravergine di oliva, ma anche estratti di semi di uva, sarebbero elementi altamente benefici nella protezione contro i più frequenti disordini del metabolismo, primo fra tutti il...

Dieta mediterranea, ecco come protegge dall’aterosclerosi

Nuove evidenze dallo studio PREDIMED sottolineano il ruolo dell’olio di oliva nella prevenzione delle patologie cardiovascolari.

11/06/2014

La dieta mediterranea, si sa, rappresenta l’approccio alimentare più raccomandato per mantenere un’alimentazione equilibrata e per evitare l’insorgenza di diverse complicazioni della salute potenzialmente associate al cibo....

Adolescenti e spuntini

L'associazione tra le abitudini di spuntini e il sovrappeso non è ancora chiara, specie negli adolescenti.

10/06/2014

In proposito, un gruppo di ricercatori italiani di Torino, ha studiato le abitudini alimentari di 400 adolescenti scelti a caso; quelli con BMI ≥ 85° percentile sono stati considerati in sovrappeso/obesi. Tutti i partecipanti sono stati...

Pistacchio e mandorle: soluzioni naturale per prevenire il diabete

Due studi indipendenti dimostrano il beneficio legato al consumo dei due frutti nel prevenire le anomalie metaboliche che aprono la strada al diabete.

05/06/2014

Pistacchio e mandorle sarebbero due ottimi rimedi naturali per la prevenzione del diabete. Lo fanno sapere due gruppi di ricercatori attraverso la presentazione dei rispettivi studi durante il 2014 European Congress on Obesity tenutosi nel mese di...

Chi compra di più mangia troppo

Diversi fattori ambientali possono contribuire ad aumentare il consumo di cibo svolgendo un ruolo nella prevalenza dell'obesità.

03/06/2014

In uno studio che ha coinvolto 118 partecipanti sono stati misurati gli acquisti di alimentari in un supermercato virtuale della rete internet ponendoli in relazione alla sensibilità agli stimoli inibitori sul controllo del peso. Si è...

Bevande dietetiche, utili nella perdita di peso rapida

Il consumo di bevande dietetiche non influisce sull’esito dei trattamenti di riduzione del peso corporeo, questa la conclusione di un recente studio USA.

03/06/2014

Assumere bevande dietetiche zuccherate artificialmente non influisce negativamente sui risultati dei programmi di riduzione del peso corporeo, anzi sembrerebbe essere più vantaggioso rispetto alla semplice assunzione di acqua. È...

Colazione e glicemia

Saltare la prima colazione significa influenzare negativamente il bilancio energetico quotidiano, e prima ancora, sconvolgere l’omeostasi del glucosio.

27/05/2014

Ne sono convinti alcuni ricercatori giapponesi che hanno valutato gli effetti del “salto” della prima colazione sulla variazione diurna del metabolismo energetico e della glicemia. In studi passati si è visto che chi evita la...

Educare alla salute fin da neonati

Visto che già dall’età neonatale i modelli alimentari sono abbastanza delineati, è bene cominciare precocemente i programmi di prevenzione.

20/05/2014

Negli Stati Uniti è stato condotto un progetto di sorveglianza nazionale (Special Supplemental Nutrition Program for Women, Infants, and Children - WIC) atto a individuare i consumi e le abitudini alimentari dei neonati e dei bambini fino...

UNC: no alle diete strampalate

Siamo alla vigilia dell’estate, e dall’Unione Nazionale Consumatori (UNC) arriva forte e chiaro l’invito a diffidare delle diete fai da te.

13/05/2014

Questo, in sintesi, il monito di Agostino Macrì, esperto di sicurezza alimentare dell’Unione Nazionale Consumatori: “Al bando la fretta, no al ‘fai da te e niente diete strampalate”. “Diffidate dal ‘magro e...

Cibus e Pianeta Nutrizione: un binomio sempre vincente

Si è conclusa l’8 maggio la 17° edizione di Cibus, la fiera internazionale dell’alimentare che si tiene a Parma ogni due anni.

13/05/2014

Un vero trionfo del Made in Italy con la cifra record di 67.000 visitatori, 2700 aziende espositrici e 950 giornalisti accreditati. Molte le innovazioni presentate nel campo dell’alimentazione e dell’educazione alimentare. Come quella...

La dieta funziona nel post-partum

Gli interventi di gestione del peso che includono una dieta ipocalorica possono svolgere un ruolo chiave nel periodo post-partum, specie per le donne che allattano.

06/05/2014

Il periodo successivo al parto è un momento molto delicato per la donna anche per l’eccesso di peso, in particolare per il crescente numero di donne che sono in sovrappeso già all'inizio della loro gravidanza e, successivamente,...

Più diete giovano al diabete di tipo 2

Diverse diete salutari, piuttosto che una sola e specifica, appaiono associate con una riduzione del rischio d’insorgenza del diabete di tipo 2.

29/04/2014

In proposito, alcuni ricercatori napoletani hanno condotto una meta-analisi  sistematica sui dati forniti dagli studi prospettici e di coorte, per valutare l'associazione tra diete diverse e la prevenzione del diabete di tipo 2. Allo scopo sono...

Tè verde sì, ma non per dimagrire

Il consumo di tè verde o dei suoi estratti (caffeina e catechine) non sembra avere effetti significativi sul peso corporeo e la composizione corporea.

22/04/2014

Questo, nella sostanza, il risultato di una revisione sistematica della letteratura condotta da un gruppo di ricercatori spagnoli. Lo scopo primario era determinare l'entità dell'effetto del tè verde o dei suoi estratti sul peso...

La dieta e le circonferenze

Alcuni modelli dietetici possono influenzare le misure antropometriche indicative della deposizione di grasso addominale.

15/04/2014

Uno studio cross-sezionale è stato condotto in una regione centro-occidentale del Brasile, con un campione probabilistico di 208 adulti di entrambi i sessi. I dati sulla assunzione abituale di cibo sono stati ottenuti utilizzando un FFQ e...

Bevande dolci: attenti all'ictus!

Bevande dolci: attenti all'ictus!

15/04/2014

In Svezia 32.575 donne di età compresa tra 49-83 anni e 35.884 uomini di età compresa tra 45-79 anni, senza malattie cardiovascolari, cancro o diabete al basale, sono stati seguiti per oltre 10 anni. I dati relativi ai loro consumi...

Dieta mediterranea previene attivazione immunitaria, la conferma italiana

L’aderenza alla dieta di tipo mediterraneo previene l’instaurarsi di uno stato infiammatorio cronico, riducendo così il rischio di sviluppare patologie cardiovascolari.

14/04/2014

Nuove evidenze sui benefici associati alla dieta mediterranea riguardano la potenziale protezione offerta da questo modello alimentare contro l’instaurarsi di uno stato di attivazione cronica del sistema immunitario, e dunque la...

Dieta vegana e salute del cuore

Adottare una dieta vegana potrebbe essere molto utile per la perdita di peso e per il miglioramento del quadro lipidico.

08/04/2014

Uno studio in parallelo è stato condotto in un ospedale canadese dall’aprile 2005 a novembre 2006 coinvolgendo 39 uomini iperlipidemici in sovrappeso e donne in postmenopausa. I partecipanti sono stati invitati a consumare o una dieta...

Latto-ovo-vegetariani da supplementare

Nei regimi latto-ovo-vegetariani alcune supplementazioni sono necessarie per migliorare il profilo dei marcatori di rischio cardiovascolare.

08/04/2014

Questo è, nella sostanza, il risultato, di uno studio condotto su 20 soggetti sani LOV (latto-ovo-vegetariani) che sono stati assegnati, in modo casuale in un disegno crossover, a ricevere uno dei seguenti 3 integratori: uovo arricchito n-3...

Bevande gassate e rischio cancro

Le bevande analcoliche e gassate sarebbero parzialmente assolte per quanto riguarda il rischi dell’insorgenza di cancro.

01/04/2014

Questo è quanto è stato dimostrato in uno studio, basato su un’analisi multivariata, che ha stimato il rischio per alcuni tipi di cancro a fronte del consumo abituale di bevande zuccherate e gassate. Per l’analisi, erano...

La mediterranea e il cancro

Si è appena conclusa la XIII edizione della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica, un’iniziativa consolidata della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT).

25/03/2014

Focus di questa edizione è stato il ruolo dell’obesità e del sovrappeso infantile e adolescenziale come fattore favorente lo sviluppo di tumori, e non solo. Questa è stata, quindi, la migliore occasione per promuovere i...

Pesce grasso protegge da aterosclerosi, la conferma è finlandese

Una dieta ricca in prodotti ittici grassi può favorire un profilo lipidico benefico riducendo il rischio cardiovascolare.

20/03/2014

Una dieta ricca in pesci grassi, come salmone, trota e aringhe permette di contrastare il rischio cardiovascolare, specialmente nei soggetti caratterizzati da lievi disordini del metabolismo del glucosio. Il consumo continuato di tale dieta...

Dieta low-carb il successo sta nelle proteine

L’impatto benefico sulla gestione del peso corporeo associato alle diete low-carb sembra derivare dal contenuto elevato in proteine.

14/03/2014

Quale componente delle cosiddette diete “low-carb”, a ridotto contenuto in carboidrati, esercita il maggiore impatto sulla riduzione del peso corporeo e sul suo mantenimento nel lungo termine? La risposta, condivisa da numerose altre...

Preferenze alimentari nei bambini: ecco la verità

Un recente studio identifica un contributo sia di tipo genetico sia ambientale nel determinare le preferenze alimentari da parte dei bambini. I due fattori influenzano diversamente le preferenze verso il cibo.

14/03/2014

Dove nascono le preferenze, e soprattutto i rifiuti, in materia di cibo da parte dei bambini? Si può parlare di un contributo genetico a questo comportamento, oppure l’ambiente familiare rappresenta il fattore prevalente nel...

Poco sonno causa di scelte alimentari sbagliate negli adolescenti

Una scarsa durata del sonno notturno sembra influire sull’alimentazione degli adolescenti determinando una preferenza per cibi poco salutari.

14/03/2014

La qualità del sonno notturno potrebbe rappresentare un importante fattore capace di influenzare l’alimentazione degli adolescenti e quindi lo stato di salute complessivo. Una recente evidenza a sostegno di questa associazione proviene...

Frequenza alimentare e pressione arteriosa: quale relazione?

Una maggiore frequenza di pasti giornalieri potrebbe rappresentare una soluzione per contrastare l’ipertensione. L’associazione, tuttavia, non è chiara.

14/03/2014

Aumentare le occasioni di consumare pasti nell’arco della giornata potrebbe costituire una strategia per tenere sotto controllo la pressione sanguigna. È questa l’evidenza emersa da un recente studio coreano condotto presso la...

I fedeli alla dieta mediterranea rischiano meno

Una stretta adesione ai principi della dieta mediterranea è positivamente associata al rischio complessivo per il cancro e per alcuni tipi di cancro.

11/03/2014

Questo è quanto risulta da una metanalisi condotta da alcuni ricercatori austriaci che hanno revisionato i dati della letteratura utilizzando le banche dati elettroniche: MEDLINE, Scopus, EMBASE. I criteri d’inclusione erano: studi di...

I probiotici giovano al fegato

L’assunzione di probiotici potrebbe essere utile e protettiva nella steatosi epatica non alcolica (NAFLD).

11/03/2014

Lo conferma una ricerca condotta su animali di laboratorio (topi) che propone l’utilizzo dei probiotici in quanto possono contenere antigeni batterici che modulano direttamente le funzioni effettrici delle cellule NKT (linfociti T Natural...

Pasti proteici: soluzione ideale per la gestione del peso

Il ruolo delle proteine nella terapia alimentare dell’obesità è fondamentale, principalmente grazie all’effetto positivo esercitato sull’equilibrio metabolico.

05/03/2014

Le diete ricche in proteine costituiscono una strategia ideale per la gestione del peso corporeo nel lungo termine, fondamentalmente per diverse ragioni. Primo, i pasti proteici favoriscono il senso di sazietà maggiormente rispetto ai...

Bambini salvati dalla prima colazione

La qualità della dieta dei bambini è correlabile al rischio cardiometabolico, considerando anche la prima colazione.

04/03/2014

In uno studio che ha coinvolto 1.558 bambini di età compresa tra 4-8 anni residenti nell’isola di Cipro la frequenza di fare la colazione è stata dapprima valutata attraverso un questionario proposto ai genitori. In relazione...

Obesità e dieta chetogenica

L'obesità sta raggiungendo proporzioni epidemiche in molti Paesi, e lo stesso vale per le sue complicanze cardiovascolari e metaboliche.

25/02/2014

Nonostante le continue raccomandazioni delle organizzazioni sanitarie, per quanto riguarda l'importanza del controllo del peso, questo obiettivo appare irraggiungibile. La predisposizione genetica in combinazione con lo stile di vita sedentario e...

Premenopausa: la soia non giova alle vampate

L’assunzione abituale di soia, nota per alcuni suoi benefici, potrebbe essere la causa di alcuni sintomi tipici dell’inizio della menopausa.

25/02/2014

Questo è quanto si è evidenziato, in sostanza, dall’analisi dei dati di un’indagine sulla salute femminile che ha coinvolto un totale di 1.513 donne in premenopausa residenti in America e appartenenti a diverse etnie. Le...

Composizione corporea, spesa energetica e alimentazione: quale relazione?

Il contenuto di massa magra e il livello di spesa energetica sembrano essere i principali fattori determinanti l’assunzione di macronutrienti e il consumo di calorie.

25/02/2014

Quale fattore antropometrico è in grado di influenzare maggiormente l’assunzione cibo? Secondo un recente studio condotto presso il Obesity and Diabetes Clinical Research Section di Phoenix sarebbero duplici gli elementi capaci di...

Acidi grassi nella dieta modificano il rischio cardiovascolare

La composizione della dieta influisce sui livelli e il tipo di acidi grassi ritrovati nel plasma, modificando così il rischio di malattie cardiovascolari.

20/02/2014

La composizione della dieta riveste un ruolo fondamentale nel mediare lo stato di salute e il rischio di sviluppare condizioni patologiche croniche. Ciò è valido soprattutto per il rischio cardiovascolare, e l’alimentazione...

Latticini: quali proteggono dal diabete?

Il consumo di alcuni tipi di prodotti latticini fermentati a basso contenuto di grassi, specialmente lo yogurt magro, sembra offrire una protezione contro il diabete.

19/02/2014

Latticini e diabete: quale relazione? Il consumo regolare di alcuni prodotti caseari e derivati del latte sembrerebbe avere un impatto di tipo benefico sulla salute e in particolar modo preventivo contro lo sviluppo di alcuni disordini metabolici...

Mediterraneo in tavola gioca a favore del cuore

Lo stile mediterraneo in tavola protegge contro i principali fattori di rischio cardiovascolare.

19/02/2014

Lo stile mediterraneo in tavola è riconosciuto in modo universalmente condiviso come l’alimentazione più equilibrata e capace di offrire una significativa protezione contro lo sviluppo di numerose condizioni patologiche croniche:...

Giornate Carlo Cannella 2014

Anche quest’anno si celebreranno le “giornate Carlo Cannella” a Roma, mercoledì 26 e giovedì 27 febbraio presso l’aula magna del Rettorato (Città Universitaria – Roma).

18/02/2014

Giunte alla terza edizione, le due giornate, rappresentano un appuntamento, ormai consolidato, per fare il punto sulle ricerche “della Sapienza” nell’ambito della valorizzazione delle tradizioni e della cultura, della sicurezza...

Battere l’iperlipidemia: la soluzione nella dieta

I livelli di lipidi nel sangue dipendono prevalentemente dalle abitudini alimentari. La dieta quindi è la principale strategia per tenere sotto controllo questo parametro.

18/02/2014

Come battere l’iperlipidemia e l’ipercolesterolemia? La soluzione risiederebbe totalmente, o quasi nella dieta. Solo un piccolo ruolo verrebbe giocato, infatti, dalla composizione corporea nel determinare i livelli dei lipidi nel...

Fonti alimentari di Vitamina D: nessun ruolo nel diabete

L’apporto di vitamina D con la dieta non modificherebbe in modo significativo il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. L’evidenza da studio tedesco.

18/02/2014

L’assunzione di vitamina D attraverso l’alimentazione non contribuirebbe in modo statisticamente significativo a modificare il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2.I livelli del pre-ormone assimilati con la dieta sembrano...

USA verso un’alimentazione più sana

L’ultimo decennio ha visto un decisivo miglioramento nelle abitudini alimentari statunitensi, accompagnato da una stabilizzazione dell’incidenza dell’obesità

13/02/2014

Gli USA pronti a diventare un modello di stili alimentari? Forse è ancora troppo presto per questo, ma si può decisamente riconoscere che il paese tradizionalmente più vessato al mondo dall’incidenza record di malattie...

Poco magnesio e poco osso

Il magnesio è un componente necessario alla salute dell’osso, ma la sua relazione con le fratture osteoporotiche non è del tutto chiara.

11/02/2014

In uno studio americano prospettico di coorte che ha considerato 73.684 donne in postmenopausa già partecipanti al Women's Health Initiative Observational Study è stata stimata l’assunzione giornaliera di magnesio da questionari...

Ma a scuola si mangia sano?

La qualità complessiva della dieta dei bambini potrebbe migliorare se l’intervento educativo si svolgesse anche per il cibo consumato a scuola.

11/02/2014

Questo è il sostanziale risultato di uno studio osservazionale che ha coinvolto 594 bambini (5-12 anni) irlandesi, scolari delle primarie. I dati sui consumi di cibo venivano raccolti per i cibi mangiati: prima della scuola, a scuola e dopo...

Sodio e potassio: consumi scorretti negli ipertesi nostrani

L’assunzione di sodio e potassio frequentemente sorpassa e non raggiunge nei soggetti ipertesi, rispettivamente, i livelli stabiliti dalle linee guida alimentari. Questa la situazione italiana.

04/02/2014

Sodio e potassio, due micronutrienti fondamentali per l’organismo, possono costituire un rischio per la salute se non introdotti nelle corrette quantità attraverso l’alimentazione. Questa situazione rappresenta un rischio...

Chi mangia con la TV, mangia di più!

Guardare la televisione mentre si mangia può influenzare alcuni processi di autocontrollo che si accompagnano all’assunzione del cibo, e così si tende a mangiare di più.

04/02/2014

Troppe ore davanti alla TV alimentano la sedentarietà e questo comporta spesso un aumento della tendenza a prendere peso; ma non è tutto! In uno studio osservazionale sono stati confrontati alcuni dei meccanismi che regolano...

Magnesio nella dieta: fondamentale per prevenire rischio cardiaco

L’assunzione di magnesio attraverso l’alimentazione costituisce una fondamentale risorsa per la protezione contro il rischio cardiovascolare. Lo conferma lo studio PREDIMED.

27/01/2014

Un corretto apporto del minerale magnesio con la dieta aiuta a prevenire il rischio di patologie cardiache. La conferma definitiva giunge dallo studio PREDIMED (Prevención con Dieta Mediterránea), una vasta indagine condotta da parte...

Pochi carboidrati per chi sta “di guardia”

Un pasto ricco di carboidrati aumenterebbe la sonnolenza e la durata del sonno nei lavoratori obesi, specie se lavorano di notte.

28/01/2014

Questo è il sostanziale risultato di uno studio che ha coinvolto 54 guardie notturne di sesso maschile con un'età media di 30,8 anni (DS = 5,5 anni ) ai quali è stato chiesto di compilare un diario alimentare (24H recall) e di...

Una tazza di caffè per ricordare meglio

Il consumo di caffè potrebbe avere un effetto importante sul consolidamento dei ricordi e quindi favorire la memoria a lungo termine.

27/01/2014

Una tazza di caffè per ricordare meglio? A quanto pare sì: dopo aver consumato caffè la memoria sembra fissare in modo più marcato i ricordi facilitandone la rievocazione a distanza. È questa la rtecente...

Una caramella al giorno...

Nell’età dell’accrescimento, si raccomanda il consumo di cibi ricchi di nutrienti, anche se qualche caramella, non sembra influenzare il peso e la salute del cuore, nel lungo termine.

28/01/2014

In proposito sono stati studiati, un campione longitudinale di bambini con meno di 10 anni (n=355; 61 % femmine; 71 % europei-americani, il 29% afro-americani) che avevano già  partecipato a indagini trasversali 1973-1984 (al basale) e a...

Flavonoidi della frutta: un'arma naturale contro il diabete

Il consumo di frutta ricca in flavonoidi, e in particolare di antocianine, contribuisce alla prevenzione delle disfunzioni metaboliche che conducono al diabete di tipo 2.

23/01/2014

Bacche, ciliegie, uva e fragole sarebbero una potente arma nella prevenzione del diabete. Lo suggerisce un recente studio inglese condotto presso il dipartimento di nutrizione dell’University of East Anglia di Norwich. Il dato, tuttavia non...

Scegli la mela o il cioccolato?

Le scelte alimentari ripetute verso cibi malsani ma gustosi suggeriscono che la salute è di minor importanza rispetto al gusto.

21/01/2014

Per verificare la probabilità di scelta di una mela, piuttosto che di una barretta di cioccolato, è stata utilizzata un’etichetta descrittiva che valorizza il gusto, rispetto al suo valore salutare. Questo è quanto hanno...

La masticazione può influenzare l’indice glicemico dei cibi

Il tipo di masticazione può alterare alcune proprietà del cibo, come ad esempio l’indice glicemico del riso.

16/01/2014

Il tipo di masticazione può alterare l’impatto che i cibi hanno sul profilo metabolico. L’esempio più lampante a riguardo giunge da un recente studio condotto dai ricercatori dell’Institute for Clinical Sciences di...

Mediterranea reduce di un terzo il rischio di diabete

Lo stile medieterraneo in tavola previene la comparsa dei sintomi tipici del disordine metabolico. I risultati dallo studio PREDIMED.

14/01/2014

La dieta mediteranea vince di nuovo, questa volta contro l’insorgenza del diabete di tipo 2. Questa strategia alimentare, supplementata con olio extra vergine di olive, si è dimostrata efficace nel prevenire la comparsa dei sintomi del...

Dieta nordica, un rivale della mediterranea?

La “nuova dieta nordica” si propone come principale rivale allo stile alimentare mediterraneo. Ecco i suoi punti a favore.

13/01/2014

Un’alternativa alla dieta mediterranea? Difficile da trovare, specialmente se ci si sposta verso latitudini settentrionali. Tuttavia, un potenziale rivale allo stile alimentare sano per eccellenza sembra proprio arrivare dalla tradizione, pur...

Sodio nella dieta: un nemico del cuore?

Il livello di assunzione del minerale rappresenta un fattore di rischio per il cuore, specialmente se malato, ma non solo gli eccessi sembrano costituire un pericolo.

13/01/2014

Il sodio introdotto con l’alimentazione costituisce un pericolo per il cuore? Meglio ridurre i consumi a prescindere dallo stato di salute cardiovascolare? La risposta a queste domande non sembra essere per nulla semplice e, come dimostrano...

Tè e caffè per il controllo del peso?

Il tè ricco di caffeina e catechine sembra utile per mantenere il peso corporeo sotto controllo. Ma forse non vale per tutti.

14/01/2014

Il mantenimento di un buon livello di dispendio energetico giornaliero durante la perdita di peso e il mantenimento del peso, appaiono importanti quanto mantenere la sazietà riducendo l'apporto energetico. In questo contesto, diversi tipi di...

Le ossa e le proteine della dieta

Le diete ricche di proteine appaiono molto efficaci per perdere peso, tuttavia l'effetto delle proteine alimentari sul tessuto osseo, durante la perdita di peso, non è da trascurare.

14/01/2014

In proposito è stata pubblicata una revisione. Per prima cosa è bene chiarire che col termine dieta a elevato contenuto di proteine s’intende un regime nel quale almeno il 30% del contenuto di energia proviene da proteine...

Fibre alimentari proteggono il cuore: la conferma è definitiva

Il consumo regolare di fibre alimentari aiuta a prevenire i disordini del sistema cardiovascolare. La conferma da un recente studio inglese.

10/01/2014

Le fibre alimentari non solo ci aiutano ad essere “regolari” nella nostra fisiologia quotidiana ma ci aiuterebbero a prevenire lo sviluppo dei principali disordini a carico del sistema cardiovascolare. Questa la conclusione definitiva...

Olio di mais, meglio dell’oliva contro il colesterolo?

Nuovo studio evidenzia le proprietà dell’olio di mais nel promuovere il controllo lipidico. Sarebbe addirittura più efficace di quello di oliva.

09/01/2014

L’olio di mais utilizzato nell’alimentazione sarebbe il più indicato per favorire il controllo del colesterolo totale e di quello a bassa densità. Meglio ancora dell’olio di oliva, considerato da sempre il “re...

Caffè: un alleato di fegato e metabolismo?

Il consumo di caffè sembra proteggere fegato e metabolismo da alcune condizioni patologiche. La conferma giunge da studi sperimentali, epidemiologici e clinici.

09/01/2014

Il caffe è una delle bevande più consumate nel mondo quotidianamente e non è dunque una sorpresa che innumerevoli studi abbiano investigato i suoi effetti sulla salute, incluse le potenziali proprietà preventive contro lo...

Cibi troppo grassi sempre dannosi

Un abituale consumo di grassi, in quantità elevata, è stato associato a un maggiore declino cognitivo in età avanzata, ma queste associazioni potrebbero verificarsi già nei giovani adulti.

07/01/2014

In uno studio condotto da ricercatori londinesi, che ha coinvolto un gruppo di donne già reclutate per uno studio osservazionale sulla sindrome dell'ovaio policistico, sono stati testati anche la memoria e l'apprendimento in 38 donne (25-45...

Nutrizionisti "orgogliosi" verso la meta!

Il 17 gennaio 2014, a Roma riprenderà il tour Nutritionist Pride e, l’ultima tappa, per ora, prevista sarà a Catania il 24 gennaio. Ma, non è detto che sia proprio l’ultima!

07/01/2014

Dopo Milano (14 novembre 2013), Napoli (5/12/2013) e Bari (6/12/2013), è ora più che mai necessario che i Nutrizionisti riprendano in mano la situazione. Di fatto, subito dopo le festività di Natale e fine anno, un numero...

Mandorle come prebiotici

Pare che le mandorle, polpa e pelli comprese, siano molto sono ricche di fibre e di altri componenti che hanno potenziali proprietà prebiotiche.

17/12/2013

Un totale di 48 volontari sani adulti ha consumato una dose giornaliera di mandorle tostate (56g), bucce di mandorle (10 g), o di integratori di fibre contenute nelle pelli di mandorla (fructo-oligosaccaridi - 8 g) per 6 settimane. I campioni fecali...

Bambini con appetito difficile

I comportamenti alimentari dei bambini sembrano strettamente legati a fattori genetici e ambientali.

17/12/2013

In Canada, alcuni ricercatori hanno elaborato i dati relativi ai comportamenti alimentari tratti da questionari somministrati ai genitori di gemelli che già avevano partecipato al Quebec Newborn Twin Study, quando i loro figli avevano 2,5 e 9...

L’utilità delle linee guida: l’esempio della Francia

Il rispetto delle line guida alimentari previene l’incidenza dei sintomi caratteristici della sindrome metabolica nella popolazione generale. Il caso della Francia.

10/12/2013

Rispettare le linee guida alimentari: quali benefici? L’impatto sulla salute pubblica sarebbe decisamete significativo. Questo, almeno quanto emerge da un recente studio francese che ha analizzato l’impatto dell’aderenza alle...

Dieta più salutare: occhio all’etichetta!

Le etichette alimentari sono uno strumento potenzialmente valido per incoraggiare comportamenti alimentari più salutari.

03/12/2013

In numerosi studi, la Dieta Mediterranea (MD) è stata associata a un minor rischio di malattie cardiovascolari, malattie degenerative neurologiche, cancro colon-retto e al seno. Tuttavia, l'adesione a questo modello appare diminuita negli...

Acidi nella dieta: quale rischio per il diabete?

Il contenuto acido della dieta potrebbe rappresentare un fattore di rischio nello sviluppo del diabete di tipo 2. L’evidenza da un recente studio francese.

26/11/2013

Attenzione al contenuto acido della dieta, potrebbe rappresentare un fattore di rischio per lo sviluppo del diabete di tipo 2, indipendentemente dalla singola natura dei cibi. È questo il messaggio di un recente studio francese che ha...

Dieta restrittiva: come resistere alle tentazioni?!

Spesso le diete per perdere peso falliscono a causa delle tentazioni. Si perde il controllo, proprio perché a lungo si è limitato il consumo di cibo molto appetibile e sempre disponibile.

26/11/2013

In proposito è stato condotto uno studio comparando un gruppo di donne sottoposte a dieta restrittiva (n = 26) e un altro gruppo (n = 41) non a dieta. Si procedeva esponendo, per un tempo abbastanza breve (23 minuti), entrambi i gruppi alla...

Nutritionist Pride: report dal primo incontro

La prima tappa del tour, il 14 novembre a Milano, ha evidenziato la necessità di aggregazione e di aggiornamento dei Nutrizionisti italiani, nella lotta all’obesità e alle false promesse della diet-industry.

19/11/2013

Oltre 150 i presenti fino alla chiusura dei lavori, non solo milanesi o dell’hinterland, ma provenienti dall’intero settentrione, visto che le prossime tappe saranno a Napoli (5 dicembre 2013), Bari (6 dicembre 2013), Roma (17 gennaio...

Grassi e tumore della prostata, quelli del pesce sembrano proteggere

Il consumo di grassi derivati dal pesce potrebbe ritardare lo sviluppo del tumore della prostata. Così suggerisce un recente studio sperimentale.

18/11/2013

Grassi alimentari e tumore della prostata: tutti pericolosi? L’evidenza più recente sembrerebbe favorire una visione in cui particolari categorie di acidi grassi non sarebbero poi così dannosi per lo sviluppo e la progressione...

Grassi saturi e salute cardiovascolare: a chi credere?

Nuove evidenze scientifiche porterebbero a riconsiderare il ruolo dei grassi saturi nel rischio dell’aterosclerosi. Non vi sarebbe, infatti, una chiara correlazione tra l’assunzione dei grassi e il profilo lipidico pro-aterogenico.

12/11/2013

Tempo di riconsiderare il ruolo dei grassi saturi nelle patologie cardiovascolari? L’idea giunge da Aseem Malhotra, cardiologo presso il Croydon University Hospital di Londra. Nella sua lunga disquisizione presentata sulla rivista British...

È al via il Nutritionist Pride

Esperti in nutrizione a confronto per identificare i protocolli diagnostico-terapeutici efficaci, ribadire il ruolo professionale e le competenze, contrastare le false promesse del "mercato".

12/11/2013

Per questo motivo DIETOSYSTEM® che ha sempre accompagnato la diffusione delle proprie tecnologie con la formazione tecnica e con corsi per gestire la compliance del paziente in modo da garantire una corretta applicazione dei propri protocolli...

Una tassa su bevande zuccherate: soluzione UK contro epidemia obesità

Una tassa sulle bevande zuccherate permetterebbe di ridurre del 15% l’incidenza di sovrappeso e obesità nella popolazione UK. Questa la previsione di uno studio di Oxford.

08/11/2013

Come prevenire la diffusione di obesità e sovrappeso nella società contemporanea? Secondo alcuni ricercatori inglesi dell’Università di Oxford basterebbe applicare una tassa pari al 20% sul consumo di bevande...

Prima colazione in famiglia, adolescenti più sani

Fare la prima colazione in famiglia può giovare alla salute degli adolescenti, sia per la dieta, sia per il peso corporeo.

05/11/2013

Nell’ambito dei dati ottenuti dallo studio americano di sorveglianza EAT 2010 (Eating and Activity in Teens) sono state considerate le differenze socio-demografiche e le frequenze di consumo dei pasti in famiglia in un campione basato...

Pnei e Nutrigenomica

Già nel 1850, il filosofo Feuerbach sosteneva che l’uomo è ciò che mangia e che, “per pensare meglio, dobbiamo alimentarci meglio”. Ippocrate, il padre della medicina, affermava “che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo”.

29/10/2013

Oggi la genomica nutrizionale valorizza le antiche perle di saggezza dando vita a una nuova frontiera della scienza, il cui nome è nutrigenomica. La nutrigenomica è una scienza che studia le interazioni tra alimentazione e genetica in...

Giovani nuotatori: attenti alla dieta!

La dieta dei nuotatori adolescenti dovrebbe garantire un apporto energetico ottimale senza trascurare le fibre, la vitamina A e il selenio.

29/10/2013

In uno studio condotto nel Regno Unito sono state indagate le abitudini alimentari e l'attività di un piccolo campione di giovani nuotatori amatoriali (n = 25, età: 15 ± 1 anni - statura: 1.67 ± 0.02 m; BMI: 20.1...

Non troppo zucchero per ricordare meglio

Si dice che il cervello abbia bisogno di zucchero, per funzionare meglio, ma forse ci sono dei limiti.

29/10/2013

Questo è quanto è stato, sostanzialmente dimostrato da uno studio condotto in Germania cui hanno partecipato 141 soggetti (72 erano donne) in buona salute con un’età media di 63 anni che per essere inclusi...

Politiche sanitarie nutrizionali USA: basate su fantascienza?

I dati USA sulla sorveglianza nutrizionale, raccolti negli ultimi 40 anni non avrebbero alcun valore per l’attuazione di politiche di sanità pubblica e per lo sviluppo delle line guida nutrizionali.

25/10/2013

I dati USA sulla sorveglianza nutrizionale, raccolti negli ultimi 40 anni, non avrebbero alcun valore per l’attuazione di politiche di sanità pubblica e per lo sviluppo delle linee guida nutrizionali. E' questa la denuncia nei...

Meno sodio nella dieta, molti benefici per tutti

La riduzione del consumo di sodio promuove la salute cardiovascolare nelle diverse fasce di età, senza evidenti effetti collaterali. I dati giungono dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

20/10/2013

Una moderata riduzione del consumo di sodio nella dieta sembra beneficiare la salute cardiovascolare nelle differenti fasce di età senza, tuttavia, accompagnarsi a effetti collaterali. È questa la conclusione di una recente...

Dieta a base vegetale promuove bilancio micro e macromutrienti

Includendo più prodotti vegetali nella dieta è possibile regolare al meglio l’assunzione di micro e mamronutrienti. I risultati dallo studio GEICO.

14/10/2013

Come combattere gli sbilanci alimentari e l’apporto di micro e macronutrienti? Aumentando il consumo di verdura e cibi integrali. Questa sembrerebbe essere la strategia più indicata per ridurre l’assunzione di calorie extra e...

Spuntino serale benefico per il fegato

Uno spuntino contenente 200 kcal (50 g di CHO) potrebbe migliorare lo stato nutrizionale di pazienti ospedalizzati con insufficienza epatica da epatite B.

08/10/2013

Due gruppi di adulti sono stati randomizzati a ricevere quotidianamente uno spuntino serale (trattamento, n = 35) o una terapia standard (n = 35; controllo non integrato) per 14 giorni. Al termine dell’osservazione si è in pratica...

Prugne secche forever

Le prugne secche e i loro prodotti derivati (succo di prugna e polvere di prugna secca), hanno diverse attività benefiche.

08/10/2013

È giusto ricordare che le prugne secche contengono significative quantità di sorbitolo, acido chinico, acido clorogenico, vitamina K1, boro, rame e potassio. Questi composti, in sinergia con altri che sono presenti nelle prugne...

Bevande zuccherate: limitare i consumi subito

Pediatri e genitori dovrebbero scoraggiare sempre il consumo di bevande zuccherate già dalla prima infanzia.

01/10/2013

Tramite un’analisi di regressione, il consumo di SSB (bevande zuccherate) e le corrispondenti variazioni del BMI, sono stati valutati in 9600 bambini già inclusi in uno studio di sorveglianza condotto in Virginia (Early Childhood...

Atleti: la dieta e la performance

È probabile che sia la dieta prima della gara a fare la differenza nel rendimento, specie per quanto riguarda gli sport intensivi.

24/09/2013

Per valutare l'effetto della composizione dietetica sull'efficienza energetica (GE), 15 ciclisti agonisti, tutti maschi, hanno completato un test 3 × 2 h di esercizio a intensità submassimale (60% potenza massima minuto).  I...

Alimentazione mediterranea per proteggere il cuore

La dieta mediterranea promuove la salute cardiovascolare e previene l’incidenza di patologie croniche riducendo i loro fattori di rischio.

23/09/2013

La dieta mediterranea, grazie alla sua combinazione unica e variegata di alimenti e un ridotto apporto di grassi, rappresenta una valida strategia nutrizionale per la prevenzione di numerose patologie croniche. Questa non è certo una...

Cardiopatie: uovo assolto

Il consumo di uova non sembra associato con il rischio di malattie cardiovascolari e di mortalità cardiaca nella popolazione generale. Con qualche riserva per i diabetici.

17/09/2013

Una revisione sistematica della letteratura è stata condotta per gli studi prospettici pubblicati in EMBASE e PubMed fino a marzo 2012. Gli studi considerati sono stati pubblicati in lingua inglese e i dati sono stati estratti in modo...

Dieta moderatamente proteica: tollerabile ed efficace nella terapia dell’obesità

L’impiego dei regimi alimentari ad elevato contenuto proteico si rivelano tollerabili ed efficaci nel favorire la il mantenimento del peso raggiunto. Le evidenze da un vasto studio paneuropeo.

13/09/2013

La dieta a contenuto moderatamente elevato in proteine rappresenta uno strategia particolarmente efficace nella gestione dei disordini del peso corporeo e in particolare nel mantenimento del peso raggiunto a seguito di un intervento intensivo di...

Obesità e cioccolato

Ecco che il cioccolato ritorna coi suoi benefici. È stato proposto anche contro l’obesità. Ma sarà vero?

10/09/2013

Poiché l'obesità rimane un importante problema di salute pubblica, e la sua prevalenza sta aumentando drasticamente, la dieta e l’esercizio fisico sono in genere raccomandati per prevenire e gestire l'obesità....

Dieta mediterranea previene diabete e disfunzioni metaboliche

L’aderenza ai principi dell’alimentazione mediterranea unita ad un ridotto carico glicemico della dieta permettono di prevenire il diabete di tipo 2.

03/09/2013

Può la dieta rappresentare uno strumento di prevenzione contro il diabete di tipo 2? La risposta sembra essere affermativa e giunge da un recente studio italo-greco. I ricercatori dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri di...

Il bisogno aguzza l’ingegno

Le donne sono più stimolate a mangiare cibi molto invitanti, mentre le donne che hanno ristretto la loro dieta, sono più propense a consumare cibi moderatamente appetibili.

03/09/2013

Questo è in sostanza il risultato di un esperimento che ha coinvolto 30 donne di peso normale  nelle quali veniva rilevata l’attivazione cerebrale in risposta a stimoli alimentari. Tutte le donne arruolate venivano suddivise in 3...

Ragazzi di campagna: dieta più sana

Gli adolescenti provenienti da aree rurali hanno una dieta più sana di quelli che vivono nelle aree urbane.

03/09/2013

Questo è quanto risulta da uno studio condotto in Scozia sugli scolari di 15 anni. Si è dimostrato che i ragazzi che vivono in remote zone rurali della Scozia mostravano la più alta frequenza di consumo di verdura (in media 6,68...

Pronte line guida alimentari per prevenire Alzheimer

Stilato l’elenco dei cibi e delle abitudini alimentari in grado di proteggere dai processi degenerativi cerebrali.

02/09/2013

Pronto il documento che contiene le indicazioni alimentari per prevenire l’insorgenza della malattia di Alzheimer. La sua compilazione si deve al gruppo di ricerca americano Physicians Committee for Responsible Medicine (PCRM), che ne hanno...

Chi mangia uva mangia meglio

Una dieta salutare per bambini e adulti deve contenere ogni giorno una buona quota di frutta, e questo è risaputo. Ma se la frutta in questione è l’uva?

23/07/2013

Nell’ambito dello studio di sorveglianza Health Nutrition Examination Survey (NHANES) condotto in America sono stati analizzati i dati relativi ai consumi dal 2003- al 2008 per confrontare i consumatori di uva (GC) con i non consumatori (NGC)...

Il mirtillo rosso protegge le vie urinarie

Il mirtillo rosso, grazie alle sue componenti chimiche (polifenoli) sembra essere molto utile nella protezione dalle infezioni delle vie urinarie.

23/07/2013

Questo è quanto è stato sostanzialmente dimostrato da un gruppo di ricercatori del North Carolina (USA) che hanno testato l’estratto di mirtillo rosso concentrato in forma di succo. In particolare i polifenoli del mirtillo rosso...

DUKAN SANZIONATO E MULTATO PER AVER PRESCRITTO FARMACO TAGLIA-FAME

Si tratta del Mediator, farmaco antidiabetico a base di benfruorex

11/07/2013

Anche Dukan ha prescritto Mediator, l'antidiabetico assunto da centinaia di pazienti per il suo effetto dimagrante, subendo pero' conseguenze cardiache piu' o meno gravi. T...ra il 1976 ed il 2009 fu prescritto a circa cinque milioni di pazienti....

Grassi alimentari: possibile ruolo nella malattia di Alzhaimer

I grassi alimentari, in combinazione ad una predisposizione genetica, potrebbero accelerare i processi degenerativi che conducono alla malattia di Alzhaimer.

06/08/2013

Un recente studio pilota ha dimostrato come il tipo di alimentazione possa mediare alcuni fattori implicati nei meccanismi di patogenesi responsabili dell’insorgenza della malattia di Alzhaimer, in particolare giocherebbe un ruolo nei processi...

Dieta vegana: valida strategia per battere il peso

L’adozione di uno stile alimentare basato su frutta e verdura promuove la riduzione del peso e migliora il profilo cardiovascolare. Risultati dallo studio GEICO.

12/07/2013

L’alimentazione a base di prodotti vegetali, e quinda povera in grassi, rappresenta un’eccellente strategia nella terapia dell’obesità e nella prevenzione delle patologie cardiovascolari associate ai disordini del peso...

Gonfiore di stomaco: il tipo di farina fa la differenza

I prodotti di farina di grano favoriscono il gonfiore gastrico, una condizione decisamente fastidiosa, ma potrebbero anche essere impiegati per promuovere il senso di sazietà.

11/07/2013

I prodotti di farina di grano sono i principali responsabili dell’insorgenza del cosiddetto gonfiore gastrico, una condizione diffusa tra i pazienti affetti da insufficienza funzionale gastrica e caratterizzata da un ingrossamento del ventre a...

Dimagrire al naturale online?!

Per la gioia degli amanti di “tutto al naturale” Internet è il contenitore ideale, ma soprattutto, il mezzo di vendita più accessibile, e senza alcun controllo.

09/07/2013

Tra i tanti siti di fitoterapia ritrovabili in rete digitando su un qualsivoglia motore di ricerca le parole chiave “dimagranti naturali” ecco cosa si trova, tanto per citarne uno tra i primi della lista (www.dimagranti.net). La testata...

Per dimagrire bisogna tornare alle caverne!?

L’ultima dieta per avere un fisico perfetto e garantita come al “100% naturale”, viene dagli USA e s’ispira agli uomini delle caverne. Non sarà la solita dieta sbilanciata e iperproteica?!

09/07/2013

Con tanto di sito Internet istituzionale italiano (www.paleodiet.it), ecco l’ultima arrivata, la “Paleo diet” un modello alimentare che, manco a dirlo, promette un dimagramento rapido e sano. Si presenta come una dieta...

Stop alle false promesse

L’Antitrust ha accolto la segnalazione del Codici (Centro per i diritti del cittadino) riconoscendo come ingannevoli le pubblicità di molti prodotti dimagranti.

09/07/2013

Le frasi pubblicitarie del tipo “Più mangi più dimagrisci”, “Perdi un chilo al giorno”, “Elisir unico al mondo” sono ingannevoli, secondo l’Antitrust, in quanto forniscono false informazioni ai...

L’ambiente e la scelta

Alcuni stimoli ambientali sembrano orientare le decisioni riguardanti l'assunzione di cibo e la scelta degli alimenti.

02/07/2013

Alcuni ricercatori olandesi hanno valutato i comportamenti alimentari di campioni di popolazione diversi in ambienti diversi.  L'assunzione di cibo è stata valutata in un panificio locale (Studio 1, N = 144) e in un laboratorio (studio...

Qualità della dieta e comportamento alimentare

Gli aspetti qualitativi della dieta influenzano il comportamento alimentare, ma i meccanismi fisiologici di questi effetti calorie-indipendenti non sono ancora chiariti.

02/07/2013

In uno studio crossover randomizzato, in cieco, sono stati coinvolti 12 uomini in sovrappeso o obesi di età compresa tra 18-35 anni che erano invitati a consumare  2 pasti ad alto e basso IG (indice glicemico) controllati per calorie,...

Svezzamento del bambino: quanto presto, quali rischi?

L’introduzione precoce di cibi solidi nella dieta del bambino può esporre ad un maggiore rischio di sviluppare sovrappeso infantile.

26/06/2013

Lo svezzamento precoce può determinare una maggiore suscettibilità del bambino allo sviluppo del sovrappeso infantile, tuttavia non è possibile stabilire un’età più indicata nella quale apportare le modifiche...

Fibre e legumi per combattere sovrappeso e rischio cardiovascolare

L’alimentazione ricca in fibre e legumi si rivela efficace al pari delle diete low-carb nel favorire il controllo del peso, con benefici per la salute cardiovascolare

26/06/2013

Le diete a ridotto contenuto in carboidrati possono essere sostituite da un’alimentazione ad elevato apporto di fibre, specialmente se derivanti da legumi: l’impatto sulle dinamiche corporee sarebbe infatti simile e i benefici per il...

Consumi di tè e caffè negli anziani

In numerosi studi i consumi di tè e caffè sono stati inversamente associati alla mortalità. Ma il meccanismo protettivo sotteso non è ancora ben chiaro.

25/06/2013

Un gruppo di ricercatori americani ha tentato di approfondire la questione utilizzando i dati relativi ai consumi dei già partecipanti allo studio Northern Manhattan. Sono stati, quindi, selezionati 2.461 soggetti anziani che al tempo 0 erano...

Cereali: chi li conosce non li mangia

Le differenze di conoscenza, percezione, e consumo di cereali integrali sono state confrontate tra due gruppi di studenti universitari.

25/06/2013

Tra gli studenti di infermieristica del secondo anno e gli studenti di psicologia del secondo anno, della St. Francis Xavier University (Canada), sono stati selezionati 109 soggetti che avevano completato un corso di nutrizione e 61 che non lo...

Latte e latticini: light o non light?

Per i prodotti lattiero-caseari, non è il contenuto di grassi a fare la differenza sugli effetti legati al rischio cardiovascolare.

18/06/2013

In uno studio cross-over randomizzato, 12 soggetti in sovrappeso/obesi hanno consumato, durante due periodi distinti di 3 settimane, due diete sia con latticini a elevato contenuto di grassi con formaggio e yogurt (prodotti fermentati) sia una dieta...

Per i ragazzi: pasti piccoli e frequenti

È stata condotta una metanalisi per determinare l'effetto della frequenza dei pasti sulle variazioni del peso corporeo nei bambini e negli adolescenti.

18/06/2013

Sono stati considerati gli studi osservazionali originali pubblicati in lingua inglese nell’ottobre 2011, selezionati interrogando la banca dati PubMed. Sono stati inclusi nell'analisi 10 studi trasversali e uno studio caso-controllo (11 su un...

Rapporto medico paziente obeso: più fiducia se il problema è condiviso

Può il rapporto medico paziente dipendere dallo stato corporeo di entrambi? Un recente studio rivela una maggiore fiducia del paziente obeso nei confronti del medico in eccesso di peso.

18/06/2013

I pazienti sovrappeso e obesi dimostrano una maggiore fiducia nei confronti dei medici che presentano anch’essi disordini del peso corporeo, sia per quanto riguarda la comunicabilità nel rapporto, ma soprattutto quando si tratta di...

Folati: le carenze stagionali

I livelli di acido folico (vitamina B9) nel sangue sono oscillanti rispecchiando la stagionalità della dieta abituale.

11/06/2013

Questo è quanto è stato confermato da uno studio condotto nella repubblica Slovacca allo scopo di valutare eventuali carenze di acido folico in relazione a diverse abitudini alimentari (adulti apparentemente sani non fumatori, 366...

Il cibo dolce è come una droga

È stata pubblicata un’interessante e curiosa revisione per approfondire la validità dell'analogia tra la dipendenza da droghe e la dipendenza da cibi, specie dolciumi.

04/06/2013

Gli autori (Université de Bordeaux CNRS, Institut des Maladies Neurodégénératives, Bordeaux, France) intendevano analizzare i risultati di alcune evidenze della letteratura, che dimostrano che lo zucchero e il gusto...

I figli mangiano come i genitori

I pasti in famiglia sono legati a più sane abitudini alimentari nei bambini, ma ancora non è chiaro il meccanismo che sottende queste scelte.

04/06/2013

Utilizzando un campione rappresentativo di oltre 2.300 bambini scozzesi di 5 anni, è stato condotto uno studio allo scopo di approfondire in che misura la famiglia possa interferire sul pasto e sul regime alimentare abituale. Si procedeva...

Indice e carico glicemico dei cibi: quale impatto sul grasso corporeo?

Il valore dell’indice e del carico glicemico dei cibi correla con la distribuzione del grasso corporeo. Così dimostra un recente studio inglese.

05/06/2013

L’indice e il carico glicemico sono due parametri nutrizionali impiegati per stabilire la qualità dell’alimentazione, tuttavia, la loro capacità nel predirre l’impatto delle dieta sulle dinamiche corporee resta...

Dieta per i gruppi sanguigni: nessun beneficio clinico

L’adozione di una dieta basata sul gruppo sanguigno non avrebbe alcun beneficio reale. Così riporta una recente revisione di studi nutrizionali.

03/06/2013

Nessun beneficio per le diete basate sull’appartenenza al gruppo sanguigno. Questa la conclusione di una recente revisione sistematica della letteratura scientifica condotta dalla Croce Rossa delle Fiandre, Belgio. Nonostante questa dottrina...

I genitori devono dare il buon esempio

È necessario intervenire prima possibile sulle cattive abitudini alimentari dei ragazzi, specie nei grossi consumatori di “cibo spazzatura” (junk food).

28/05/2013

Tramite un sondaggio online, su 30 scuole di una grande città britannica, sono emersi i dati relativi ai consumi alimentari di 10.645 scolari delle secondarie di età compresa tra 12 e 16 anni. Nel questionario erano comprese domande...

I benefici del consumo di carne

La carne è spesso denigrata, dal punto di vista dei salutisti, e qualche volta anche ingiustamente dato che l’uomo è un carnivoro di natura.

28/05/2013

Questo è nella sostanza ciò che pensano alcuni ricercatori danesi che, una volta tanto, hanno fatto il punto sui benefici effetti del consumo di carne. Oltre a fattori nutritivi di elevata qualità e disponibilità...

La mediterranea batte l’occidentale

La qualità della vita appare influenzata dal modello alimentare abituale e il modello mediterraneo vince, a pieni voti, sul modello occidentale.

14/05/2013

Nell’ambito del progetto SUN (Seguimiento Universidad de Navarra) sono state valutate  le abitudini alimentari dei 11.128 partecipanti tramite  un’analisi fattoriale dei dati ottenuti con un questionario FFQ già validato...

La dieta e la pressione nella coppia madre-figlio

La dieta nei primi 2 anni della vita potrebbe essere determinante per gli effetti sulla pressione sanguigna (BP) negli anni successivi.

07/05/2013

Nel Regno Unito è stato condotto uno studio prospettico di coorte sulle associazioni tra tipi di dieta adottati durante l'infanzia e BP all'età di 7,5 aa che ha coinvolto un totale di 1.229 bambini dei quali si conoscevano i dati sui...

Gravidanza e diabete: quale dieta?

Una dieta a basso indice glicemico (LGI) durante la gravidanza complicata da diabete gestazionale (GDM) può essere benefica tanto quanto una dieta convenzionale con più fibre.

07/05/2013

Questo, in buona sostanza, è il risultato di uno studio australiano che ha coinvolto 58 donne (età: 23-41 anni; media ± SD pre-gravidanza indice di massa corporea: 24,5 ± 5,6 kg/m -2) con diabete gestazionale. Una...

Obesità e “dolcezza”

L'ingestione di dolciumi è guidata da circuiti di ricompensa centrali e inibita da segnali endocrini e neurocrini di sazietà, che negli obesi appaiono alterati.

30/04/2013

Questo è in sostanza il risultato di uno studio in doppio cieco incrociato che ha coinvolto 10 donne obese e 10 donne sane magre. Ai due gruppi veniva proposta una bevanda zuccherata con saccarosio o una bevanda senza sostanze nutrienti,...

Una dieta per il diabete gestazionale?

Il trattamento alimentare delle donne affette da diabete gestazionale non modifica i parametri clinici e l’esito della gravidanza.

02/05/2013

Il trattamento alimentare delle donne affette da diabete gestazionale non modifica i parametri clinici e l’esito della gravidanza. La riduzione dell’assunzione di carboidrati non influenza la richiesta di insulina e il rischio di...

Diabete 2: via libera alla frutta!

Nella dietoterapia del diabete mellito di tipo 2 l’aumento del consumo di frutta è considerato come valida opzione di trattamento, ma che accade al compenso glicemico?

23/04/2013

Alcuni ricercatori danesi hanno indagato la questione partendo dal presupposto che una riduzione dei consumi di frutta potesse influenzare il livello plasmatico di HbA1c, il peso corporeo e la circonferenza vita. Si procedeva con un intervento...

Meno sale e la pressione migliora, nuovo studio rivela gli effetti a breve termine

Una modesta riduzione del consumo di sale da tavola può facilitare un significativo calo della pressione sanguigna sia nei soggetti normotesi che in quelli ipertensivi. Gli effetti sarebbero apprezzabili già a distanza di 4 settimane.

23/04/2013

Una modesta riduzione del consumo di sale da tavola può facilitare un significativo calo della pressione sanguigna sia nei soggetti normotesi che in quelli ipertesi. Gli effetti sarebbero apprezzabili già a distanza di 4...

Dieta e menopausa

Le abitudini alimentari potrebbero costituire un fattore di rischio per i sintomi vasomotori della menopausa (VMSs), vale a dire, vampate di calore e sudorazioni notturne.

16/04/2013

Questo è quanto è stato evidenziato da uno studio prospettico di coorte su 6.040 donne in menopausa fisiologica spontanea che sono state seguite per più di 9 anni con intervalli di oltre 3 anni. Si procedeva valutando i...

Più frutta e verdura a scuola

Un modo efficace per aumentare l'assunzione di frutta e verdura nei ragazzi è quello di inserirle nelle mense scolastiche, e con tanto di legge.

16/04/2013

Questo è quanto affermano alcuni ricercatori americani di Chicago, che hanno osservato le scelte e i consumi di frutta e verdura di un ampio gruppo di scolari  (n = 9574) già inseriti in uno studio nazionale di sorveglianza...

Sottoscrivi il Decalogo del professionista in nutrizione

Partecipa alla nostra iniziativa su Facebook per contrastare la falsa informazione nutrizionale riafferma il tuo ruolo e la tua competenza! Una dieta dimagrante per essere salutare non può essere improvvisata.

09/04/2013

Internet ha sicuramente contribuito alla divulgazione al cittadino di informazioni mediche ma, purtroppo, senza alcun controllo, il duro lavoro di professionisti in nutrizione rischia di essere bypassato da offerte dettate da campagne pubblicitarie...

Aumento di peso con la menopausa: quali cause?

Quali fattori contribuiscono all’aumento di peso che si accompagna alla transizione verso la menopausa? Come è possibile prevenire questa situazione?

16/04/2013

Quali fattori contribuiscono all’aumento di peso che si accompagna alla transizione verso la menopausa? Come è possibile prevenire questa situazione? A questi quesiti hanno risposto i ricercatori canadesi della University of Ottawa, i...

Cuore a rischio con eccesso di fosforo nella dieta

L’eccesso di fosforo nella dieta può aumentare il rischio di ipertrofia ventricolare. Così dimostra un recente studio.

15/04/2013

Attenzione al contenuto di fosforo nei cibi, un suo eccessivo consumo potrebbe essere causa di ipertrofia del ventricolo sinistro, specialmente nella donna. Così avvertono i ricercatori del dipartimento di nefrologia della University of...

Ancora lodi al cioccolato

In una revisione sistematica della letteratura si evidenziano i benefici e i rischi del consumo di cioccolato alla luce delle più recenti acquisizioni.

02/04/2013

In passato, il consumo di cioccolato (cacao) era considerato un peccato di gola, piuttosto che un rimedio; spesso associato con acne, carie, obesità, ipertensione, malattia coronarica e diabete. Di conseguenza, molti medici tendevano a...

Fast food: vincono i menù informati

Una singolare indagine è stata condotta in America a proposito delle strategie utili per la scelta del menù nei famigerati fast food.

02/04/2013

Tutti i partecipanti (n = 802) sono stati assegnati, in modo casuale, a uno dei 4 menù disponibili, che differivano solo nei loro sistemi di etichettatura: (1) un menù portava un’etichetta senza informazioni...

Latticini grassi: meglio limitare dopo diagnosi del tumore

I grassi contenuti nei latticini grassi sono fonte di ormoni estrogeni e potrebbero complicare la gestione delle donne recentemente diagnosticate con tumore al seno.

05/04/2013

Dopo la diagnosi di tumore al seno meglio limitare il consume di latticini grassi. Questo l’invito dei ricercatori dell’University of Utah di Salt Lake City, i quali hanno dimostrato una maggiore incidenza di recidive tumorali e...

Due strade per controllare l'ipertensione con la dieta

Tenere sotto controllo la pressione arteriosa attraverso l’alimentazione: una realtà, se si sa come fare.

28/03/2013

Attualmente, due sono i modelli alimentari riconosciuti validi contro i fattori di rischio che causano l’innalzamento della pressione: la dieta DASH e quella mediterranea. La prima, l’acronimo di Dietary Approaches to Stop...

Restano in discussione le bevande energetiche

È stata pubblicata una revisione centrata sugli effetti delle bevande energetiche (ED), tanto criticate, sulla salute.

19/03/2013

Sono stati inclusi, gli studi pubblicati tra il 1966 e il febbraio 2011, che rispondevano ai seguenti criteri: studi randomizzati caso/controllo, studi su campioni di popolazione umana, studi che riportavano una misura legata alla salute, e studi...

Caffeina parzialmente assolta

Il consumo di bevande energetiche con caffeina e glucosio, nel breve termine, sembra influenzare le funzioni cognitive e l’umore.

19/03/2013

Questo è quanto, nella sostanza, è stato evidenziato da alcuni ricercatori del Galles che hanno verificato le reazioni comportamentali e le risposte ad alcuni test cognitivi proponendo bevande test, 90 minuti dopo una colazione...

Carne rossa, più pericolosa se processata

Nuovi dati epidemiologici evidenziano il rischio per la salute associato al consumo eccessivo di carne rossa: prevalentemente malattie cardiache e tumore.

26/03/2013

Bistecche, hamburger, tagliate e carpacci. Meglio rinunciare a queste pietanze per salvaguardare la salute? La risposta, fortunatamente, non è negativa ma è un invito a moderarne i consumi. Resta infatti alquanto controversa la...

Tè verde: efficace per il controllo glicemico?

Il consumo di catechine contenute nel tè verde sembra esercitare un parziale effetto benefico sul controllo del metabolismo.

21/03/2013

La risposta, parzialmente affermativa, giunge da un recente studio condotto dai ricercatori cinesi della Shandong University, Jinan. Zheng e colleghi hanno esaminato la letteratura scientifica nel tentativo di stimare gli effetti attribuibili alle...

Dieta mediterranea benefica per la donna in età fertile

L’aderenza alla dieta mediterranea permette di limitare la deposizione di grasso corporeo in sede addominale nella donna.

18/03/2013

La dieta mediterranea, ricca in frutta verdura e grassi monoinsaturi è considerata il modello alimentare più salutare e bilanciato e capace di prevenire l’insorgenza dei disordini del peso corporeo e delle disfunzioni metaboliche...

Indice glicemico: una guida per scegliere i carboidrati

Come scegliere gli alimenti evitando effetti deleteri sulla glicemia e il peso corporeo? L’indice glicemico (GI) rappresenta un valido strumento per valutare l’impatto del cibo sulla salute.

14/03/2013

Come scegliere gli alimenti evitando effetti deleteri sulla glicemia e il peso corporeo? L’indice glicemico (GI) rappresenta un valido strumento per valutare l’impatto del cibo sulla salute. Come è ben noto ai pazienti affetti da...

Supplementi con LCn-3PUFA e peso

Sembra che la supplementazione con LCn-3PUFA abbia un effetto positivo sulla perdita di peso nelle donne.

12/03/2013

In proposito alcuni ricercatori dell’University of Newcastle (AU) hanno condotto uno studio in doppio cieco randomizzato su 2 gruppi paralleli di soggetti che assumevano prima solo LCω-3PUFA e dieta abituale, o placebo e dieta abituale...

Mediterranea per proteggere il cuore

Un recente studio spagnolo dimostra l’impatto protettivo dello stile mediterraneo a tavola sulla salute cardiovascolare.

14/03/2013

L’alimentazione può proteggere la salute del cuore? La risposta sembra essere affermativa e deve essere ricercata nella combinazione equilibrata e differenziata di alimenti che costituiscono la dieta mediterranea. Questo modello...

Dieta baltica previene adiposità addominale

Consumo di cereali e alcol con moderazione sembrano prevenire l’accumulo di grasso in sede viscerale. Questi i segreti della dieta baltica.

04/03/2013

Un pericoloso concorrente per la dieta mediterranea? Non fino al tal punto, ma decisamente salutare in grado di offrire protezione contro la deposizione di grasso addominale. Così sostengono un gruppo di ricercatori finlandesi i quali hanno...

Giovani Usa: troppe calorie da fast food

Tra il 2007 e il 2010, l’americano medio ha ottenuto oltre il 10% delle calorie giornaliere da cibi fast food, i giovani afroamericani almeno il 20%.

01/03/2013

Questi sono i dati allarmanti che emergono dallo studio NHANES (National Health and Nutrition Examination Survey). In passato numerosi studi avevano indicato che questo trend aveva raggiunto il suo apice negli anni novanta. Tuttavia, lo studio ha...

Alimentazione influenza microbioma e rischio metabolico

Carboidrati e grassi esercitano un impatto differente sulla composizione del microbioma umano modificando il rischio metabolico nei soggetti sovrappeso.

25/02/2013

Mai come prima uno studio aveva descritto in modo così preciso le variazioni nella composizione della popolazione batterica che si accompagnano al cambiamentio di dieta. Nel loro studio, i ricercatori del dipartimento di nutrizione della...

Selenio da reintegrare in Europa

Gli Europei assumono meno selenio (Se) di quanto ne occorrerebbe per garantire l’azione benefica antiossidante delle seleno-proteine.

19/02/2013

Ne sono convinti alcuni ricercatori del Belgio (Biochimie Cellulaire, Nutritionnelle & Toxicologique, Institut des Sciences de la Vie & UCLouvain) che hanno testato in vitro la digestione gastrointestinale e l'assorbimento intestinale per...

Più liquidi, meno solidi

È possibile che una bevanda a elevato potere saziante prima dei pasti aiuti a mangiare meno.

12/02/2013

Un gruppo di ricercatori inglesi ha cercato di discriminare l’effetto nutritivo delle proteine aggiunte a una bevanda, dagli effetti sensoriali eventualmente sollecitati dall’assunzione della bevanda stessa. Si procedeva ponendo a...

Più fibre per i bambini

È stata pubblicata una revisione sull’impiego delle fibre grezze e dei cereali nel trattamento della stipsi infantile.

05/02/2013

Le attuali raccomandazioni per l'assunzione di fibre, dirette ai bambini, possono variare notevolmente tra le organizzazioni, suggerendo che la funzione delle fibre nei bambini non è del tutto chiara. Inoltre, non esiste una definizione...

Consumo di pomodoro contro le malattie cardiovascolari

E' il licopene del pomodoro che sembra offrire protezione contro le patologie cardiovascolari.

31/01/2013

L’assunzione del licopene contenuto nei pomodori sembra offrire protezione contro le patologie cardiovascolari. Questa la conclusione di un recente studio condotto dai ricercatori della Tufts University di Boston. L’analisi ha...

Frutta e verdura giovano al microbiota

Una dieta sana, equilibrata e ricca di frutta e verdura può allungare la vita modulando i danni dell’invecchiamento.

29/01/2013

E' ben noto che la dieta possa influenzare la salute e che una dieta ricca di alimenti vegetali dà molti vantaggi in relazione alla salute e il benessere di un individuo. Questo è probabilmente dovuto anche al fatto che una dieta...

La disbiosi intestinale e la nutrizione

Le infezioni croniche comportano una disbiosi dell’ecoambiente gastrointestinale influenzata anche dall’alimentazione.

29/01/2013

Gli alimenti ricchi di proteo-tossine, come glutine, caseina e zeina (proteina dei cereali e del mais), contribuiscono notevolmente all’alterazione della composizione e della funzione del microbiota gastrointestinale (disbiosi), con...

Troppi fast food alimentano l’asma?

Un elevato consumo di fast food potrebbe essere associato alla prevalenza dei sintomi di asma, rinocongiuntivite ed eczema.

29/01/2013

In proposito, in Nuova Zelanda, nell’ambito dello studio ISAAC (Phase Three of the International Study of Asthma and Allergies in Childhood) sono stati indagati i consumi alimentari, nel corso degli ultimi 12 mesi, sui bambini di 6-7 anni e...

EFSA: nuove stime dei fabbisogni

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare ha stabilito il fabbisogno medio (AR) di apporto energetico per: adulti, neonati, bambini, donne in gravidanza e allattamento.

22/01/2013

Questa nuova stima dei fabbisogni, dovrebbe essere utile, secondo EFSA, per poter realizzare programmi d’intervento e concertare le politiche sanitarie nei diversi Paesi dell’Europa. Considerando, per esempio, uno stile di vita...

Obesità in Australia: intervenire prima possibile

L’importanza d’interventi precocissimi di correzione della dieta è stata sottolineata anche in Australia.

22/01/2013

Nell’ambito del programma d’intervento noto come Melbourne Infant Feeding Activity and Nutrition Trial (InFANT) sono state osservate le abitudini alimentari di 177 bambini tra i 9 e i 18 mesi di età, utilizzando le risposte delle...

Calcio e vitamina D necessari per ridurre grasso corporeo

Supplementi di vitamina D e calcio possono favorire la perdita di grasso corporeo negli individui in restrizione calorica a basso consumo di calcio.

21/01/2013

I supplementi di calcio e vitamina D3 possono facilitare la riduzione del grasso corporeo nei giovani individui obesi e sovrappeso caratterizzati da un basso consumo regolare di calcio. Questo il risultato di un recente studio pubblicato sulla...

Dieta, depressione e cuore

Alcune evidenze suggeriscono che la depressione abbia meccanismi in comune con le malattie cardiovascolari. E forse è coinvolta anche la dieta.

15/01/2013

In proposito si sono interrogati due ricercatori spagnoli che hanno cercato di dimostrare l’influenza della dieta nella prevenzione della depressione attraverso una disamina della letteratura. Per prima cosa, affermano gli autori, la prova di...

È buono e salutare

Gli alimenti funzionali vengono scelti non solo per i loro benefici, ma anche per il gusto e il piacere di mangiarli.

15/01/2013

Questo è quanto hanno accertato un gruppo di ricercatori dell’Università di Belgrado che hanno raccolto le risposte a un questionario che è stato somministrato a 3.085 intervistati scelti come campioni rappresentativi a...

Dermatite atopica e allergia alimentare

La dermatite atopica AD (atopic dermatitis), associata all’allergia alimentare (FA), prevalgono tra le comorbilità nelle malattie allergiche.

08/01/2013

Lo confermano i ricercatori del Department of Dermatology, Osaka University Graduate School of Medicine (Osaka, Japan) che hanno osservato gli studenti del primo anno (n totale = 3.321, 2.209 maschi e 1.112 femmine) dell'Università di Osaka...

Dieta sbagliata, obesità assicurata

Le abitudini alimentari poco salutari appaiono associate a cambiamenti neurochimici cerebrali che causano dapprima ansia e depressione, e poi l’obesità.

18/12/2012

Questa, nella sostanza, la conclusione di un esperimento condotto sui topi. In pratica, un gruppo di ricercatori dell’Université de Montreal (Canada) lavorando sui topi hanno scoperto che la neurochimica dei segnali degli animali che...

La dieta, il peso e il metabolismo

Quali sono gli adattamenti metabolici in risposta alla dieta e alle relative variazioni del peso? Ecco una revisione sul tema.

18/12/2012

Le variazioni del peso corporeo, in risposta a un cambiamento dell’apporto energetico, sono inferiori a quelle calcolate sugli eccessi o sulle carenze dell’assunzione di energia. L’efficienza della digestione non è...

Latticini aiutano il peso se le calorie sono poche

L’effetto benefico dei latticini sul peso e sulla composizione corporea può essere ridotto dalle diete a eccessivo contenuto calorico.

17/12/2012

Lo studio, in forma di meta analisi, ha tentato di raggiungere una posizione definitiva circa l’impatto del consumo di latticini sulla composizione corporea negli adulti. Per fare questo i ricercatori iraniani della Isfahan University hanno...

Masticare non solo aiuta la digestione

Una corretta masticazione permette di controllare l'assunzione di cibo e le sensazioni di sazietà.

11/12/2012

Nella bocca avviene la prima digestione, questo è un dato indiscutibile noto al grande pubblico. La masticazione è infatti indispensabile per favorire la corretta assimilazione dei nutrienti contenuti nel cibo. Non altrettanto diffusa...

Rallentamento metabolico: la composizione della dieta non incide sulla spesa energetica

La riduzione del peso corporeo può determinare un abbassamento adattativo della spesa energetica a riposo. Tuttavia rimane poco chiaro se la composizione della dieta possa influire sull’entità di questa variazione del metabolismo.

09/12/2012

Nel presente studio i ricercatori del Pennington Biomedical Research Center Baton Rouge hanno testato l’ipotesi che la riduzione del metabolismo basale dipenda dalla composizione in micronutrienti dell’alimentazione durante il programma...

Digiuno intermittente, meno calorie e pasti liquidi beneficiano anche il cuore

Il digiuno intermittente combinato con restrizione calorica è efficace nel promuovere la perdita di peso nelle donne ed esercita un effetto cardioprotettivo.

03/12/2012

Questi i risultati di un recente studio condotto dai ricercatori dell’Università di Chicago. Il digiuno intermittente è in grado di promuovere la riduzione intenzionale del peso corporeo e corregge alcuni indicatori del rischio...

Seguire le linee guida alimentari previene l’obesità

L’aderenza alle linee guida alimentari permette di limitare l’aumento di peso e o sviluppo dell’obesità patologica.

26/11/2012

I ricercatori dell’unità di epidemiologia e nutrizione dell’Università di Parigi hanno analizzato la relazione tra la qualità della dieta e lo sviluppo dell’obesità. Gli autori hanno valutato e...

Strategie dietetiche preventive per gli anziani

Sono necessarie nuove strategie di prevenzione sulla dieta e la salute degli anziani che entro il 2050 nel mondo saranno oltre 2 miliardi.

13/11/2012

Una buona alimentazione accompagnata all'attività fisica e alla perdita di  peso sono le basi per apportare un miglioramento della salute generale nella popolazione adulta. Data l’attuale crescita demografica, sono in atto una...

I geni, la dieta e l’obesità

Le abitudini alimentari possono modulare la predisposizione genetica per l'obesità e le malattie cardiovascolari.

13/11/2012

Di questo si tratta in una revisione americana condotta presso il Department of Nutrition della Harvard School of Public Health di Boston (Massachusetts – USA) focalizzata sulle relazioni tra predisposizione genetica all’obesità e...

Meno carboidrati favoriscono sopravvivenza nel tumore colon-rettale

L’assunzione eccessiva di carboidrati e un carico glicemico elevato influiscono negativamente sull’esito di tumore colon-retto

23/11/2012

Questa la conclusione di un recente studio condotto da Jeffrey A. Meyerhardt e colleghi del Dana-Farber Cancer Institute di Boston. L’indagine prospettica ha coinvolto 1011 pazienti con tumore colon rettale in stadio 3 dei quali erano note le...

Pasti isocalorici a confronto: l’impatto sul metabolismo varia in base ai nutrienti

La qualità dei pasti, a parità di calorie, permette di controllare gli effetti sul metabolismo.

21/11/2012

Lo studio, pubblicato sulla rivista European Journal of Clinical Nutrition, porta la firma dei ricercatori islandesi del Landspitali-University di Reykjavik. Gli autori hanno tentato di stabilire se vi fossero differenze negli effetti sul...

Dieta materna in gravidanza: troppa carne pericolosa per il bambino

Scarsa qualità della dieta durante gravidanza e consumo eccessivo di carne possono predisporre il figlio all’insorgenza di disturbi della composizione corporea in età adolescenziale.

12/11/2012

La dieta materna durante la gravidanza e l’allattamento sono due fattori importanti nel determinare la salute futura del nascituro. Il pattern alimentare della madre nel terzo trimestre della gestazione può infatti influenzare la...

Recettori da bloccare

È stata pubblicata una revisione centrata sulle potenziali applicazioni terapeutiche della soppressione della percezione del gusto dolce nel trattamento del’obesità.

30/10/2012

Come è noto i sapori dolci sono riconosciuti da un recettore complesso tetradimerico (recettore di tipo 1) cui sono legati il componente 2 (T1R2) e il 3 (T1R3), tutti localizzati nella bocca. Questo recettore si esprime, però,...

Arteriopatia periferica: quale ruolo per l’alimentazione?

L'alimentazione può offrire una moderata protezione contro lo sviluppo e la progressione del disordine.

25/10/2012

L’arteriopatia periferica degli arti inferiori rappresenta un comune disturbo vascolare che non riceve un interesse simile a quello riservato ad altre patologie del sistema cardiovascolare. Tuttavia, numerose evidenze cliniche e sperimentali...

Dieta meno grassa per i bambini: come fare?

La sostituzione dei latticini grassi con prodotti magri permette di alterare l’introduzione di calorie senza modificare la composizione della dieta.

13/10/2012

Lo studio porta la firma dei ricercatori australiani del Sansom Institute for Health Research, University of South Australia, Adelaide. Gli autori hanno analizzato i dati di alcune famiglie che avevano ricevuto istruzioni sull’educazione...

Sindrome metabolica e indice glicemico

L’abbinamento dell’attività fisica, con la qualità dei carboidrati della dieta, appare vincente sul peso e sulla gravità della sindrome metabolica.

09/10/2012

Questo il risultato sostanziale di uno studio condotto su 21 soggetti adulti anziani (66,2 ± 1,1 anni, BMI = 35,3 ± 0,9 kg / m (2)), con sindrome metabolica che sono stati randomizzati a praticare 12 settimane di esercizio fisico (60...

Pasti proporzionati, efficaci nel limitare l’assunzione energetica.

Il consumo di portate di dimensioni prestabilite permette di controllare efficacemente l’assunzione di calorie giornaliere.

12/10/2012

I piatti di proporzioni stabilite costituiscono un valido strumento nel controllo dell’assunzione calorica. Tuttavia, l’influenza delle caratteritsiche di questi piatti sull’introduzione totale di calorie non è stata...

Fibre alimentari, efficaci contro il sovrappeso infantile

Le fibre prevengono lo sviluppo dei disturbi di peso e metabolismo anche nei giovanissimi

19/09/2012

Fra le strategie di prevenzione del sovrappeso adulto, spicca il consumo di fibre alimentari. Tuttavia, non è del tutto chiara l’efficacia di questi interventi nei bambini e negli adolescenti. Le raccomandazioni alimentari pediatriche...

Bevande a rischio, ostacolano il controllo calorico

Non basta prestare attenzione al solo valore energetico dei cibi, anche la forma degli alimenti riveste un ruolo centrale nel regolare il consumo calorico globale.

05/09/2012

Il consumo di bevande caloriche è indicato come uno dei principali fattori responsabili dell’aumento di peso. Si ritiene che la forma del cibo sia una caratteristica fondamentale nel regolare l’assunzione di calorie. Il consumo...

Tante strade, un solo obiettivo

Approcci comportamentali diversi, basati sul controllo dell’alimentazione, assicurano simili risultati nella gestione dei disturbi del peso corporeo.

05/09/2012

Lo studio, pubblicato sulla rivista Nutrition Journal è stato condotto dai ricercatori del dipartimento di nutrizione e scienze della nutrizione della University of Rhode Island. Gli autori hanno confrontato l’impatto di tre distinti...

Interventi alimentari attenuano i sintomi vasomotori post menopausa

La riduzione del peso corporeo raggiunta attraverso gli interventi alimentari permette di attenuare i sintomi vasomotori tipici della menopausa.

27/07/2012

La conferma arriva da un sotto studio del trial americano Women's Health Initiative, nel quale è stato investigato l’impatto della riduzione dei grassi alimentari e dell’aumento del consumo di frutta e verdura, prodotti integrali,...

Rallentamento metabolico, quale strategia per prevenire?

Le diete a baso contenuto in carboidrati permettono di limitare al massimo il rallentamento metabolico post-intervento.

23/07/2012

La riduzione del tasso energetico basale, conosciuto come rallentamento metabolico, rappresenta una tipica conseguenza degli interventi di riduzione del peso corporeo e sembra essere uno dei principali fattori che contribuiscono al recupero...

Bevande analcoliche attenti ai consumi

Un consumo abituale di bevande analcoliche potrebbe aumentare il rischio di sovrappeso e obesità, specie nei ragazzini.

26/06/2012

Ne sono convinti alcuni ricercatori canadesi del College of Pharmacy and Nutrition (University of Saskatchewan - Saskatoon – Canada) che hanno raccolto i dati dei consumi alimentari e di bevande su un ampio campione (n = 10038)  di...

Proteine del pesce, una scelta alimentare più che benefica

I supplementi proteici di origine ittica sembrano giovare al metabolismo glucidico e dei grassi, ed anche alla composizione corporea.

26/06/2012

L’evidenza giunge da uno studio condotto dai ricercatori norvegesi del dipartimento di nutrizione clinica dell’Università di Bergen, nel quale sono stati testati gli effetti dei supplementi su adulti sovrappeso. Questi risultati...

Dieta ipocalorica può esporre a deficit vitaminici e minerali

La deficienza in micronutrienti che caratterizza il sovrappeso può essere aggravata dagli interventi alimentari ipocalorici standard.

15/06/2012

Lo stato di insufficienza di vitamine e minerali è una condizione diffusa tra i soggetti obesi e sovrappeso. Questa situazione è determinata da un’assunzione inadeguata attraverso l’alimentazione, una richiesta superiore...

Supplementare con omega-3

Nelle ragazze obese la supplementazione con omega-3 LCPUFA (long-chain polyunsaturated fatty acids) migliora l’omeostasi del glucosio e dell’insulina.

01/05/2012

Questo il risultato sostanziale di uno studio in doppio cieco incrociato e randomizzato che ha coinvolto 25adolescenti obesi (14-17 anni, 14 femmine) che per 3 mesi dovevano assumere 1.2 g di omega-3 LCPUFAs o placebo, in capsule, con  un...

Bevande ipercaloriche da sostituire

Negli USA l’aumento del consumo di bevande ipercaloriche è ritenuto uno dei fattori favorenti l’aumento dell’obesità.

10/04/2012

In proposito 318 soggetti (età media 42 anni), in prevalenza donne (84%), tutti  in sovrappeso o obesi (BMI 36,3 ± 5,9) sono stati coinvolti in un singolare esperimento. Per 6 mesi consecutivi i soggetti arruolati sono stati...

Le calorie di troppo fanno male anche alla testa

Il consumo eccessivo di calorie giornaliere può accelerare la progressione della demenza senile

01/03/2012

È questo il messaggio lanciato dal Prof. Yonas E. Geda della Mayo Clinic in Scottsdale, Arizona, in uno studio che ha dimostrato che l’assunzione di una quantità eccessiva di calorie può mettere a repentaglio le...

Il "metodo Tisanoreica": cambiano gli attori, ma la storia si ripete

Purtroppo si tratta dell’ennesimo esempio del “fai da te”: una dieta chetogenica con prodotti standardizzati, e adesso addirittura mascherata da un’aura politica.

21/02/2012

Leggendo dal sito del Centro Studi Tisanoreica, di Gianluca Mech, ideatore del progetto Tisanoreica: “ Con una dieta dimagrante equilibrata si mangia un po’ di tutto ma in quantità ridotte prolungando il regime restrittivo nel...

Chi ha detto sì alla “Tisanoreica”?

I dubbi sulla validità del metodo sono troppi rispetto alle prove scientifiche sull’efficacia, ma il Parlamento approva davvero?

21/02/2012

Riteniamo che l’iniziativa del 15 febbraio "LA MANOVRA DIETETICA IN PARLAMENTO", che si proponeva di presentare proposte concrete per ridurre il tasso di obesità in Italia e i relativi costi per lo Stato  sia stata...

L'allattamento dipende dal peso

La durata dell’allattamento materno al seno, nelle primipare, sembra essere mediata anche dal peso corporeo delle madri che mostrano forte preoccupazione per la loro immagine.

14/02/2012

In proposito una coorte di donne primipare del Minnesota, è stata interrogata ai tempi 0-4-6 mesi dal parto utilizzando un questionario che metteva in luce anche le eventuali preoccupazioni per l’immagine corporea.   E...

Ma gli obesi mangiano di più?

Il comportamento alimentare, in particolare l’assunzione giornaliera di calorie, dei pazienti obesi con BED è spesso difficile da stimare.

06/02/2012

Probabilmente sono gli stessi pazienti a sottostimare la quantità di calorie consumate e questo potrebbe inficiare la diagnosi primaria e il monitoraggio della terapia alimentare. La conferma viene da una ricerca che ha posto a confronto 15...

Meno calorie e il profilo emocoagulativo migliora

Lo stress metabolico e l'infiammazione tessutale possono determinare la liberazione in circolo di microparticelle procoagulanti.

19/12/2011

Nei soggetti sovrappeso ed obesi lo stress metabolico e l’infiammazione tessutale possono determinare la liberazione in circolo di microparticelle procoagulanti derivate dalle cellule pervenute nella sede del danno vascolare. I fenomeni di...